Mercoledì 25 Maggio 2022
   
Text Size

Altra remuntada per l’Arrè Formaggi, battuto il Cosenza per 3-2

turi vs cosenza (4)

Sabato 26 novembre, ad Andria, il Turi prova a sfatare il tabù della trasferta

Una vittoria al cardiopalma al culmine dell’ennesima rimonta stagionale, ossia la terza sui quattro successi stagionali ottenuti sin qui. Quello contro la formazione calabrese è un successo importante, il classico bicchiere mezzo pieno, arrivato in un periodo di piena emergenza per il roster biancoazzurro di mister Difino, costretto a raschiare il fondo del barile ricorrendo agli straordinari di qualche atleta non in perfetta condizione.

turi vs cosenza (1)

Match dai due volti: gli ospiti fanno la propria gara nei primi due parziali dinanzi ad un Turi confuso e falloso in attacco, mentre nei tre parziali restanti i padroni di casa, ritrovati i giusti equilibri, si impongono agevolmente, nonostante nel quarto set qualche errore di troppo al servizio consegni un match point al Cosenza poi prontamente annullato.

L’Arrè Formaggi, con la quarta affermazione casalinga su altrettante gare, sale a quota 11 in classifica posizionandosi al quinto posto e riscattando lo stop di sette giorni fa.


LA CRONACA

Gli ospiti di mister Perri si dispongono sul parquet del Palazzetto di via Cisterna con la diagonale Cappadona-Stefano, i laterali Persico e Vommaro, i centrali Vivona e Ruggiero ed il libero Sicilia.

Mister Difino, alle prese con diverse defezioni, manda in campo Ventrella al palleggio e Spinelli opposto, conferma Furio e Taccone al centro, in banda Primavera, recuperato in extremis e non al meglio, in coppia con Petroni, Atene libero di ricezione mentre il baby Campana libero di difesa.

turi vs cosenza (3)

Il vantaggio dei padroni di casa in apertura, scaturito dal doppio ace di Primavera (4-1), viene vanificato da qualche errore in attacco dei biancoazzurri e dalla verve del Cosenza che trova fiducia e si porta avanti. Respinti gli assalti dei padroni di casa i calabresi chiudono 23-25.

Sulla scia dell’entusiasmo del set precedente, Vommaro e compagni si portano avanti a metà parziale (13-18). Il Turi però si riorganizza, dentro Manginelli e Scio, ristabilendo il pari (21-21) e mettendo la freccia sul 22-21 (muro di Furio). Si gioca punto a punto ma un errore arbitrale per un netto tocco a muro ospite non visto sull’attacco di Primavera spinge di fatto il parziale ancora verso i cosentini che chiudono subito 22-25.

turi vs cosenza (7)

L’Arrè Formaggi esce dall’angolo e tirando fuori tutto s’impone nettamente sin da subito (13-6 e 18-10), chiudendo velocemente e senza fronzoli il terzo set (25-14) con i due laterali immarcabili in attacco.

Break e controbreak, le due squadre restano appaiate, lottando su tutti i palloni. Il Cosenza si guadagna il match point, ma capitan Scio prima annulla (24-24) e poi di prepotenza scarica giù il missile del 25-24. Taccone da centro è lesto a mettere giù il tap in su ricezione lunga degli ospiti (26-24).

Al cambio di campo del tiebreak il Turi ha già scavato il mini solco sugli avversari (8-5). Capitan Scio continua ad incidere sul match ma è Cassano, dentro per Furio dal quarto set, che si prende la scena da centro (10-7) e dalla linea dei nove metri, da dove chiude la rimonta con il doppio ace del 14-9 e del 15-9.

 

TABELLINO

Arrè Formaggi Turi VS Area Bruta Cosenza: 3-2
(23-25/ 22-25/ 25-14/ 26-24/ 15-9)

Arrè Formaggi Turi: Matheus n.e., Campana (L), Spinelli 13, Taccone 11, Atene (L), Scio 16, Furio 5, Cassano 3, Primavera 21, Ventrella, Petroni 5, Colucci n.e., Manginelli 2, Dammacco. Allenatore: V. Difino.

Note: battute sbagliate 16, ace 9, muri vincenti 5, ricezione 48% (27%perfette), attacco 42%.

Area Bruta Cosenza: Guarini n.e., Berardi, Vivona, Cappadona 5, Mirabelli, Stefano 10, Tripodi, Ruggiero 5, Benini (L) n.e., Sabatini n.e., Persico 14, Sicilia (L), Vommaro 25, Lioi n.e.. Allenatore: F. Perri.

Note: battute sbagliate 18, ace 3, muri vincenti 13, ricezione 28% (18%perfette), attacco 35%.

Arbitri: Federica Cataldo (Lecce); Giuseppe Resta (Lecce).

Durata set: 28’; 28’; 22’; 30’; 13’.

 

CLASSIFICA

Leverano 16 p., Campobasso 15, Bari 14, Gioia del Colle 13, Turi 11, Grottaglie 9, Molfetta e Castellana 7, Galatone e Andria 6, Cosenza 4, Taviano 0.

 

AD ANDRIA IL TURI PROVA A SFATARE IL TABU’ TRASFERTA

Se in casa gli uomini di mister Difino hanno fatto l’en plein di successi, lontano dalle mura amiche sino ad ora hanno totalizzato due sconfitte su altrettante gare, seppur in casa di due delle maggiori pretendenti al salto di categoria.

turi vs cosenza (2)

Sabato 26 novembre, con fischio d’inizio previsto per le 18, al Polivalente di via delle Querce di Andria i biancazzurri affronteranno la Florigel, incontro valevole per il 7° turno del girone L.

I falchi federiciani di mister Pepe, che hanno come terminale offensivo principale l’opposto italocubano Tellez (ex Casarano), sono in piena lotta salvezza con sei punti conquistati negli scontri diretti casalinghi contro il Cosenza ed il Galatone.

Primavera e compagni dovranno lottare su ogni pallone dall’inizio alla fine per invertire la tendenza in trasferta, cercando di restare agganciati al gruppo di testa.

Diversi i precedenti tra le due compagini, con l’ultimo che risale alla stagione 2019-20, quella della sospensione per la pandemia Covid, quando i padroni di casa si aggiudicarono la battaglia al quinto set.

La direzione di gara sarà affidata alla coppia formata da Mario Chiechi e Giuseppe Persia, entrambi della sezione di Matera.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.