Martedì 10 Dicembre 2019
   
Text Size

Un punto sul campo dell’Andria per l’Arrè Formaggi

arrè vs andria

Oggi il duello con il Paglieta. Mister Difino potrà contare sul roster turese al completo

Finisce al tie break, dopo due ore e mezzo di gioco, il derby pugliese tra l’Andria ed il Turi con i padroni di casa della Florigel che se lo aggiudicano in volata per 3-2. Un match equilibrato e combattuto sino alla fine in cui le due compagini non si sono risparmiate, rispondendo colpo su colpo. Per gli uomini di mister Difino un punto, il sesto stagionale, importante per muovere la propria classifica e sicuramente positivo in ottica futura, grazie al rientro nel gruppo di tutti gli elementi della rosa a disposizione; un punto ottenuto su un campo ostico e contro un avversario coriaceo e quadrato, che ha mantenuto l’equilibrio sino alla fine, trascinato anche dalla prestazione importante del proprio capitano Porro.

 

LA CRONACA

Padroni di casa in campo con Cordano al palleggio e Sette opposto, Bortoletto e Incampo laterali, capitan Porro e Rubino centrali con Utro libero. Mister Difino recupera Nitti, che esordisce in questa stagione in diagonale con Capurso, confermata la coppia Mangini-Scio in banda e la coppia di centri Cassano-Furio con Dammacco libero.

Partono bene gli ospiti con Cassano che firma il primo punto con il muro di Capurso (0-4). La Florigel si riorganizza e con Sette comincia la risalita, che frutta il pari al punto numero 16. Break e controbreak, block out Sette (22-20) e Nitti su Bortoletto (23-23) rimandano ai vantaggi, chiusi dall’attacco del 27-25 di Incampo.

Anche nel secondo parziale è il Turi a fare l’andamento sin da subito (4-8). Porro trascina i suoi che dimezzano il gap ma Furio a muro tiene il +2 (12-14) ed il block out di Nitti su Porro (12-16) lancia definitivamente l’Arrè Formaggi. I sigilli arrivano dal siluro di Scio (19-22) e dal pallonetto dello stesso (21-24). Nitti chiude subito sul 21-25.

Dopo l’equilibrio iniziale (4-4), nel terzo parziale i padroni di casa accelerano al cospetto degli ospiti imprecisi e costretti ad inseguire (11-6). Si gioca alla distanza con l’Andria che regge e tira dritto sino al 25-18.

Nitti porta i suoi subito avanti nel quarto parziale (4-6), aumentando il divario sugli avversari poco dopo (9-13). La reazione dell’Andria è nei muri del suo capitano Porro, che prova la risalita ma Scio direttamente dai nove metri (13-17) ristabilisce le distanze. L’Andria ci prova annullando due set point al Turi ma al terzo Cassano, da centro, firma il 23-25 che manda la contesa al quinto set.

Federiciani subito avanti (3-1 e 6-3 su ace di Bortoletto). L’Arrè Formaggi insegue e, dopo aver girato campo sull’8-4, prova a riavvicinarsi ai padroni di casa con capitan Mangini che accorcia (10-8). Ci prova sino alla fine la squadra di Difino ma l’Andria conserva il prezioso mini break sino al 15-12 realizzato da Porro.

 

TABELLINO

Florigel Pallavolo Andria Vs Arrè Formaggi Turi 3-2 (27-25/ 21-25/ 25-18/ 23-25/ 15-12)

ANDRIA: Cripezzi G. n.e., Zingaro n.e., Utro (L), Cripezzi A. n.e., Sette 28, Rubino, Cordano 1, Bortoletto 9, Palmisano 4, Caldarola n.e., Losito (L) n.e., Bernardi, Porro 22, Incampo 19; Allenatore: L. Castellaneta.

Note: battute sbagliate 12, ace 4, muri vincenti 7, ricezione 61% (37%perfette), attacco 46%.

TURI: Cassano 5, Spinelli 1, Colapietro n.e., Dammacco (L), Lacatena, Scio 18, Furio 12, Capurso 2, Pagliarulo (L) n.e., Mancino n.e., Nitti 25, Mangini 15, Cisternino n.e., Cupertino n.e.; Allenatore: V. Difino.

Note: battute sbagliate 11, ace 2, muri vincenti 12, ricezione 49% (35%perfette), attacco 41%.

 

LA CLASSIFICA

Pineto, Ancona e Osimo * 13 punti; Bari * e Macerata 12; Loreto * 11; Andria 9; TURI * e Paglieta 6; Foligno e Lucera 5 *; Gioia del Colle 3; Terni * 0.
(*) turno di riposo osservato


SCONTRO DIRETTO CON IL PAGLIETA

Dopo ventotto giorni, il Palazzetto di via Cisterna riapre le porte all’Arrè Formaggi che, nel match della settima giornata del girone E di serie B, riceve il Paglieta (CH). Un duello tra le due neopromosse che lo scorso anno hanno messo a segno il “double”, vincendo sia i rispettivi campionati che le relative Coppe. Scio e compagni vogliono tornare al successo nello scontro salvezza contro la Virtus con cui condividono lo stesso piazzamento in classifica, anche se gli abruzzesi hanno una gara in più, con sei punti conquistati tutti in trasferta negli scontri salvezza contro Gioia del Colle e Terni.

Nel roster a disposizione di mister De Angelis importante l’arrivo dei due ex Ortona (A2), il centrale Berardi e soprattutto l’esperto regista Lanci, affrontato già diverse stagioni fa in B2 con la casacca dell’Ortona con cui ha disputato le ultime sette stagioni nel campionato di A2. I due precedenti tra le due compagini risalgono al campionato dell’allora serie B2, girone G 2005-2006, con il fattore campo a prevalere: il Paglieta s’impose in casa per 3-1 ed il Turi per 3-0.

La direzione di gara sarà affidata alla coppia pugliese formata da Andrea Scarnera e Gianfranco Sasso; start alle 18:30 di oggi, sabato 30 novembre.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.