Domenica 15 Dicembre 2019
   
Text Size

L’autunno inizia col ‘botto’ per la D’Angela Sport

d'angela sport (1)

Bianco sfida i boschi della Valle d’Itria e guadagna l’argento. Patrizia Pricci sfiora il podio a Putignano

Inizio di autunno con il “botto” per la D’Angela Sport del presidente Silvano D’Angela. Sabato 21 settembre, la punta di diamante Gianpiero Bianco ha preso parte al “Trail della Masseria”, competizione di circa 10 km con partenza e arrivo nella splendida cornice della Masseria Papaperta, organizzata dalla società sportiva dell’Atletica Castellana Freedogs.

Una corsa immersa nei boschi della suggestiva Valle d’Itria, con tratti percorsi sterrati, campestri e collinari. Tutto attorno la macchia mediterranea e sotto le scarpe un dislivello positivo di 250 metri con pendenze, in alcuni tratti, anche del 35%.

Raduno fissato per le ore 15,30 e start programmato per le 17. La prima parte della gara, quella che si inoltra in territorio di Noci e sfiora la Chiesa di Santa Maria di Barsento, ha visto gli atleti impegnati a superare due salite: 300 metri di ascesa, con pendenza fino all'11%, al km 2 e circa 700 metri di ascesa al km 3. Discese e tanti boschi sono state le costanti della seconda parte del percorso, segnata anche da un lungo un sentiero rettilineo di circa 1 km. Nel finale, tanti cambi di direzione e un'ultima salitella per entrare e uscire dal boschetto attiguo a Papaperta: due km di verde e natura e 200 metri conclusivi di sentiero verso la Masseria e il traguardo.

Ad aggiudicarsi la vittoria è stato Rodolfo Guastamacchia, che sin dallo start ha preso posizione in vetta, allungando le distanze dagli avversari km per km. Gianpiero Bianco ha conquistato la seconda posizione, staccando il terzo di oltre un minuto e di soli 45 secondi il vincitore.

«Una gara davvero formidabile in tutto – ammette Bianco – organizzata alla perfezione e sicuramente da ripetere. Altra nota di merito è che il Trail, come già successo per le scorse edizioni, anche quest’anno ha aderito alla campagna “Io non getto i miei rifiuti” di Spirito Trail, responsabilizzando gli atleti a non disperdere qualsiasi tipo di rifiuto lungo tutto il percorso».

«L’unica nota stonata della giornata – aggiunte il testimonial Diadora – è stato un infortunio, accusato a metà gara, che mi ha costretto a correre in sofferenza fino al traguardo. Ho scelto di non fermarmi, visto che il secondo posto era già confermato, per cui ho stretto i denti e ho proseguito, aggravando un po’ la situazione. Ma alla fine ne è valsa la pena.

Terminata la corsa, ho preso subito le giuste precauzioni per guarire, anche perché questo weekend parteciperò a un evento unico: il Campionato Mondiale di Corsa in Montagna Master in programma a Gagliano del Capo. Una tipologia di gara dove ovviamente non ho una preparazione; comunque sia, proverò a farmi valere, sperando di arrivare al traguardo tutto un pezzo data la pericolosità del percorso. Purtroppo, a malincuore salterò la gara che si terrà a Turi il giorno successivo: non sarei assolutamente in condizioni di correre».

d'angela sport (2)

Domenica 22 settembre, invece, Patrizia Pricci, ha “giocato in casa” correndo la “Putignano on the Road”, competizione di 10 km valida come tappa del Corripuglia, organizzata dalla Nadir On The Road.

Nonostante la presenza di circa 1200 atleti, l’atleta della D’Angela Sport è riuscita a completare la gara in 43,55 minuti, posizionandosi sesta di categoria a un passo dal podio.

Un risultato che soddisfa pienamente la società, in considerazione dell’ottima prestazione della Pricci, che si è misurata con un percorso particolarmente difficoltoso e con l’emozione di gareggiare nella propria città natale.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.