Sabato 19 Ottobre 2019
   
Text Size

Il trionfo dell’Arrè Formaggi Turi: è Serie B!

arrè serie b 2019 (2)

Sono le 20:03 del 18 maggio 2019 quando lo 0-3 conquistato sul campo della Pallavolo Molfetta è l’acuto finale che manda la compagine turese in serie B, il sigillo di una lunga marcia trionfale scritta durante l’arco della stagione dall’intero collettivo: una vittoria di squadra.

Il Turi torna nella serie B nazionale, esattamente sette anni dopo, dominando e meritando di calcare i palcoscenici nazionali, conquistando sia il campionato che la Coppa Puglia, un bis che la società turese realizzò anche quindici anni fa.

Un gruppo granitico che ha lavorato e sudato quotidianamente nel silenzio, che ha saputo stringere i denti nei momenti duri della stagione compattandosi e mostrando la propria tempra.

Tra campionato e coppa capitan Di Gregorio e soci hanno affrontato e vinto contro tutte le migliori formazioni maschili di categoria. Sono i numeri a sancirlo: venticinque successi su ventisette gare ufficiali, le uniche due sconfitte hanno comunque fruttato un punto ciascuno; primi in regular season davanti alla corazzata Gravina ed al forte Martina Franca; primi nel girone play off davanti all’altra corazzata Racale-Alliste e al sempre combattivo e temibile Sammichele; finalissima vinta contro una Pallavolo Molfetta vera sorpresa della stagione; Coppa Puglia conquistata eliminando il Sammichele nei quarti, il forte Grottaglie in semifinale sul proprio campo ed infine il Racale-Alliste in finale. Riassumendo: “abbiamo fatto il Botto”.

Gara 2 della finalissima play off vede un “PalaPoli” gremito sulla tribuna con un pubblico da palcoscenici di categoria superiore, presenti e costanti nell’incitamento i tifosi locali guidati dal gruppo “i fedelissimi 2010”; dall’altra parte oltre un centinaio i tifosi biancoazzurri accorsi a sostenere la compagine del presidente D’Aprile e del dg Marotta, che accompagnano la squadra per tutto l’incontro.

Il match narra di un’Arrè Formaggi Turi concentrata e determinata a fare l’andamento per tutto l’incontro, merito di una grande prestazione in ricezione ed in difesa che ha permesso al regista ospite di gestire al meglio i suoi compagni sia in fase d’attacco che di contrattacco, spegnendo così sul nascere gli ardori della formazione biancorossa di casa che pian piano è stata costretta a cedere all’avversario. Complimenti alla Pallavolo Molfetta per la bella stagione da protagonista ed un plauso alla società e ai tifosi biancorossi per l’accoglienza e la sportività riservataci, componenti che onorano questo sport.

Rispetto a gara 1, mister Avellis cambia Bellapianta per Poli con Sasso nella batteria di schiacciatori, conferma sia la diagonale Campanale-Fiorillo che i centrali Allegretta e Pisani, Caputo è il libero. Stesso “6+1” per mister Difino: Capurso-Fuentes, Di Gregorio-Furio, Cisternino-Mangini, Castellana libero.

Il primo break dell’incontro è dei locali (6-3) ma il Turi inizia a scaldare i motori con Fuentes e trova il pari al punto numero 10. Ci provano gli ospiti a scappare (14-16) ma il Molfetta è lì (16-16). Ancora allungo ospite con Fuentes (18-19) e Mangini (18-20) mentre l’attacco out di Sasso dà il +3 (20-23). Di Gregorio stoppa a muro Fiorillo (20-24) ed i suoi nell’azione successiva chiudono sul 20-25.

Capitan Di Gregorio sale in cattedra ad inizio del secondo set con gli attacchi da centro (1-3 e 2-4) ma anche dai nove metri è letale (2-5). Mangini su Bellapianta realizza il 5-9 mentre Fuentes mette giù il 5-10. Da centro l’Arrè Formaggi consolida con Furio (11-16 e 12-18). Si lotta ma sono i biancoazzurri ad allungare ancora portando a casa il secondo set con il bomber Fuentes che sigla il 17-25.

Nel terzo set partono ancora bene Castellana e soci (4-6) ma qualche errore in avanti ristabilisce il pari (9-9). Il punto a punto prova Furio ad infrangerlo chiudendo Lorusso (13-15) ma Sasso impatta con il mani-fuori del 15-15. Sarà l’ultimo punto di equilibrio tra le due squadre perché il Turi piazza un parziale di 0-4 portandosi sul 15-19. I padroni di casa hanno un sussulto e dimezzano (17-19). Gli ospiti non tremano e Furio mette giù il 21-24 che porta la squadra al varco della B. Il servizio a rete di Fiorillo chiude sul 22-25 facendo esplodere la gioia in campo e sugli spalti per la promozione tra i cadetti.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.