Mercoledì 24 Aprile 2019
   
Text Size

Bronzo ‘in volata’ per Gianpiero Bianco

gianpiero bianco

Alla prima della “Casurun 2019”, l’atleta della D’Angela Sport conferma il suo "momento di grazia"

Domenica 7 Aprile, nel leccese, per la precisione a Casarano, si è svolta la prima edizione “Casarun 2019”, gara podistica di 10 km. Allo start poco più di 500 atleti ma di ottima qualità, tanto che i primi 7 hanno corso a una media non superiore ai 3’31’’.

Percorso misto, con salite che si alternavano a tratti piatti, con la parte finale di 500 metri in salita.

Sin dallo start, dopo un kilometro, ha subito preso il comando il fortissimo Francesco Caliandro, che lentamente ha staccato tutti. Alle sue spalle c’era un bel quartetto a gareggiare per i podi assoluti, che comprendeva il campione turese Gianpiero Bianco.

«Siamo stati assieme fino al primo giro – racconta Bianco - subito dopo il secondo, anche se di poco, Caliandro ha preso le distanze e le ha tenute sino alla fine».

Ed è proprio nel secondo giro che Bianco si separa dal gruppo e inizia un duello, che durerà fino a pochi metri dal traguardo, con un altro atleta per il terzo posto: «Nessuno dei due ha mollato la presa, solamente nel tratto finale, in salita, sono riuscito a sprintare e distaccarlo di appena 4 secondi. Una vittoria davvero inaspettata, dato che sulle salite non ho alcun tipo di allenamento a causa del ginocchio».

«È stato davvero entusiasmante – continua il direttore tecnico della D’Angela Sport – ma allo stesso tempo massacrante, perché ho dato davvero tutto me stesso in quel tratto finale, dove il mio pensiero, la mia energia, la mia caparbietà hanno preso il volo. Volevo batterlo e prendermi il bronzo assoluto che mancava da tempo e soprattutto volevo prendermi quel Trofeo che tanto aspettavo e adoravo. Se fossi arrivato 4°, probabilmente avrei avuto un bel rammarico per tanto tempo». Al termine della competizione l’altra sorpresa è stata il crono finale: Bianco ha chiuso la gara in 33 minuti e 17 secondi, a una media di 3’25’’ su un percorso tecnico.

Un’ulteriore prova del nove che conferma il momento di forma dell’atleta di punta del Running Team che ringrazia «la società, gli atleti e soprattutto il presidente Silvano D’Angela, perché mi sono davvero tutti vicino e mi fanno correre con serenità, elemento fondamentale per concentrarsi al meglio senza avere pressioni».

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI