Mercoledì 24 Aprile 2019
   
Text Size

Una ‘domenica da leoni’ per la D’Angela Sport

d'angela (2)

Il Running Team fa il pieno di medaglie e saluta la nascita del piccolo Jacopo

d'angela (3)

Domenica 31 marzo, gli atleti della D’Angela Sport hanno fatto bottino di premiazioni. A Matera, capitale della Cultura, Patrizia Pricci ha preso parte alla Vivicittà confermando le sue doti non solo nelle maratone ma anche in gare di 10 km. Nonostante non siano proprio la sua specialità, Patrizia riesce a fare la sua parte, e che parte… Al termine della manifestazione è giunta terza assoluta e prima di categoria con un crono finale di 44,45 su un percorso “antipatico”. Ennesima prestazione da paura.

Poco più a est, alla Vivicittà di Bari, è sceso in pista il trio composto da Italo D’Angela, Domenico Muraglia e Sandra Lippolis. Dei tre, il più veloce come da pronostico è stato il veterano Domenico Muraglia, giunto 121° su oltre 900 atleti con un tempo di 43,11 che lo conferma atleta di calibro della squadra. A seguire, il quinto posto di categoria di Sandra Lippolis, che gara dopo gara recupera secondi e posizioni sulle avversarie, cominciando lentamente a dare “fastidio” alle atlete della sua categoria. A chiudere in bellezza la manifestazione abbiamo Italo D’Angela, che ha tagliato il traguardo con il sorriso che contraddistingue il suo modo di correre e i suoi valori di divertimento e coesione.

d'angela (1)

Andando verso il centro Italia, la punta della squadra Gianpiero Bianco ha sfidato la Vivicittà di Pescara. Una gara pianeggiante che ha visto Bianco piazzarsi nono assoluto su circa 860 atleti arrivati al traguardo, registrando un crono davvero eccezionale: la media finale è stata di 3,24 minuti al km che, tuttavia, non è bastata a rientrare tra i primi assoluti dato il livello altissimo della gara. Basti pensare che il vincitore è stato il keniano Kiplimo, capace di completare la gara a una media di 3,03 al km.

«Sono davvero contentissimo del crono finale – dichiara Bianco – perché è la conferma che sono tornato nuovamente in forma e che quindi posso competere in tutte le gare, provando a fare risultati eclatanti.

Ma il risultato più bello di questo weekend è stata la nascita del piccolo Jacopo del nostro atleta Alessio Saponaro, che la società saluta con un grande abbraccio perché nulla è più bello di una nuova vita che sboccia».

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI