Lunedì 22 Luglio 2019
   
Text Size

L’Arrè Formaggi Turi, dopo la rimonta, cede al tiebreak

arrè (4)

I biancoazzurri turesi cedono, dopo oltre due ore e mezza di battaglia, la vittoria alla corazzata Racale-Alliste dopo aver recuperato dallo 0-2. La squadra di mister Difino vive la sua giornata storta e lo si capisce nei primi due parziali, quando non riesce ad esprimersi ai suoi standard, vuoi per il forte avversario ma anche per i diversi errori commessi e per quella pazienza nel gestire certe situazioni nei momenti clou che sabato scorso è venuta meno al cospetto dei leccesi più precisi e perfetti del solito.

arrè (5)

In un match in cui le due squadre si sono equivalse in tutti i fondamentali, l’eccezione che fa da discriminante è data dalla leggera prevalenza in attacco degli ospiti, determinata dalla prestazione di Guerrieri, top scorer dell’incontro, che sovente si è caricato la squadra sulle spalle regalando i due punti ai suoi.

In casa Turi resta il rammarico ma il bicchiere è mezzo pieno perché nonostante tutto Di Gregorio e compagni hanno lottato alla pari e ceduto solo ai vantaggi, hanno reagito andando a riscrivere le sorti di un match che sembrava chiuso dopo i primi due parziali. Adesso bisogna subito resettare partendo da quel che non ha funzionato e pensare al match di sabato poiché niente è compromesso.

Al fischio d’inizio gli ospiti si dispongono con il collaudato schieramento formato dalla diagonale Romano-Guerrieri, dalla coppia Nobile-Battilotti sulle corsie laterali, Fracasso e Inguscio al centro con Bisci libero. Mister Difino ripropone Capurso in regia a smistare palloni per l’opposto Fuentes, gli schiacciatori Mangini e Cisternino, i centri Di Gregorio e Furio; Castellana è il libero.

arrè (3)

Il match in apertura vive di break e contro break, Furio da centro per il 7-5 mentre Guerrieri chiude Cisternino sul 9-9. Il Turi prova l’allungo con il secondo tocco di Capurso (14-12) e con Di Gregorio che prima mura Fracasso sul 17-14 e poi trova l’ace del 20-15 su Battilotti. Guerrieri non ci sta, fortunato anche perché l’arbitro associa erroneamente il suo tocco dell’asticella a muro a Cisternino (20-16), cominciando la risalita. I locali sembrano spegnersi sul più bello e l’opposto ospite sigla il 23-23. L’Arrè Formaggi inizia l’alternanza tra le due compagini dei set point sprecati sino a quando Guerrieri forza dalla linea dei nove metri trovando il 26-28.

Si gioca punto a punto, Capurso su Nobile (8-8) mentre Mangini sigla il 9-8. A metà parziale è la squadra di mister Marte ad allungare con Guerrieri ma i biancoazzurri impattano subito (19-19). Le due squadre rimangono appaiate con Dellino che in diagonale stretto dà il primo set point ai suoi (24-23). ma i padroni di casa sprecano anche una seconda chance mentre i biancoblu chiudono sul 26-28.

arrè (2)

Guerrieri condottiero ad inizio terzo set (3-6) ma l’Arrè Formaggi non ci sta e se Dellino accorcia (5-7), ci pensa Mangini a pareggiare (10-10) e contro sorpassare (11-10). L’ace di Furio (14-12) ed il muro di capitan di Gregorio su Guerrieri (15-12) provano a spezzare l’andamento ma il pari arriva al punto numero 20. Questa volta i biancoazzurri mostrano carattere e rabbia, lo si vede dal potente e veloce primo tempo scagliato da Di Gregorio (24-23) e dal muro vincente di Dellino che vale il 25-23.

Galvanizzata dalle fasi finale del terzo set, la squadra di Difino si abbatte sul Racale-Alliste con Capurso (3-0) e Mangini (6-2). Lo stesso laterale sigla l’11-5. Il Turi chiude ogni varco, Guerrieri non trova sbocchi e la reazione ospite è evanescente ed imprecisa. Eloquente il 25-14 finale che manda la contesa al tie break.

Partono bene i padroni di casa: ace Cisternino (2-0), Capurso attacca il 3-1 e Di Gregorio su Guerrieri per 4-1. L’opposto non ci sta e prima accorcia (4-3) e poi pareggia (4-4). Si gira campo sull’8-7 siglato da Cisternino. Sul più bello il Turi perde lucidità e calma, un doppio errore sancisce il sorpasso avversario (9-10). Guerrieri si prende la scena, ferma Mangini sul 10-12 e lancia di fatto i suoi chiudendo sull’11-15.

 

TERZA GIORNATA, IL TURI FA VISITA ALL'OSTURNI

Terza giornata play off con l’Arrè Formaggi di scena oggi, sabato 6 aprile, alle 20 sul campo della Pallavolo Ostuni. Ad attenderla ci saranno i gialloblu galvanizzati dal successo al tie break sul Sammichele dell’ultima giornata che li ha riavvicinati in classifica rinforzando le chances di raggiungere la finale promozione, distante ora solo due lunghezze. Un’opportunità da sfruttare, per i brindisini, davanti al proprio pubblico del Pala Celeste.

Gli ospiti dal canto loro sono attesi al riscatto dopo la sconfitta al tie break contro il Racale-Alliste e in settimana hanno lavorato su alcuni aspetti negativi emersi nell’ultima apparizione; dovranno affrontare la gara con la giusta determinazione e mentalità per riprendere la marcia parzialmente interrotta lo scorso weekend in quello che resta il secondo stop stagionale, seppur sempre al quinto set. Il primo stop che interruppe la lunga striscia in casa Turi lo inflissero proprio Polignino e soci nella regular season, capaci di sorprendere i biancoazzurri per 3 a 2. Non sarà semplice ma l’imperativo è tornare a graffiare.

 

CLASSIFICA

Girone 1 Play off: Racale-Alliste 5, Arrè Formaggi TURI 4, Pallavolo Ostuni 2, GSA Sammichele 1.

arrè (1)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.