Martedì 23 Aprile 2019
   
Text Size

Il Turi in volata si prende il Derby e la Final Four di Coppa

Arrè Final Four 2019 (4)

L’Arrè Formaggi Turi vola alle Final Four di Coppa Puglia tra le quattro migliori formazioni regionali insieme al Polignano, all’Alliste e al Grottaglie, con le quali si contenderà il trofeo il sabato di Pasqua.

Arrè Final Four 2019 (3)

L’accesso se lo guadagna in un tiratissimo ed emozionante quarto di finale contro il GSA Sammichele, un derby equilibrato che ha costretto gli uomini di mister Difino a compiere un’autentica impresa risalendo dallo 0-2 e poi nel quinto set quando, nelle fasi finali, hanno concluso la remuntada. Complimenti agli ospiti che hanno confermato il proprio valore di squadra forte e il proprio stato di forma ben figurando.

Buona cornice di pubblico che ha assistito ad un match speculare a fasi alterne con i sammichelini bravi e concreti nei primi due parziali mentre i locali, dopo essersi assentati per il primo parziale e apparsi imprecisi e spreconi nel secondo, sono riusciti a compattarsi e a imporsi prendendo campo sugli avversari nel terzo e nel quarto; turesi bravi a prendersi di forza il successo nel quinto con lucidità e concretezza.

Arrè Final Four 2019 (1)

La vittoria dalle mille emozioni nel derby, dicevamo, permetterà per il secondo anno consecutivo ai biancoazzurri di accedere alle semifinali di Coppa Puglia quando, contro la forte formazione tarantina del Grottaglie, ci si giocherà l’accesso alla finalissima.

La coppia Cici-Netti schiera allo starting six l’Atletico con Ventrella in regia e l’ex Spinelli opposto, Martielli e l’ex Manicone in banda, Taccone e Cupertino al centro con Notarangelo libero. Mister Difino schiera il suo “6+1” formato dalla diagonale Capurso-Dellino, Cisternino e Mangini laterali, Di Gregorio e Furio centrali, Castellana libero.

Furio da centro (3-3) e Di Gregorio su Spinelli (6-6) provano a tenere i locali attaccati ad un Sammichele che con Taccone (7-10) trova la fuga giusta. Dellino prova a scuotere i suoi ma l’Arrè Formaggi sbaglia troppo in tutti i fondamentali, così Spinelli e compagni conducono il set in porto senza grattacapi, 14-25.

Arrè Final Four 2019 (2)

L’inizio del secondo set sembra promettere bene con il Turi che si porta avanti con Mangini (5-1) direttamente dalla linea dei nove metri e con Dellino (8-3), muro su Martielli seguito dall’ace del 9-3. Gli ospiti però non mollano ed iniziano la risalita con i padroni di casa che peccano di precisione e concentrazione. Coronata la rimonta la punto numero 18, il GSA in volata trascinato da Martielli e Spinelli chiude sul 22-25.

Pronti al tutto per tutto i biancoazzurri partono bene: ace di Cisternino (7-4) e Furio su Martielli (11-5). Il Turi guadagna sempre più le operazioni di gioco ed il campo chiudendo varchi (Mangini su Spinelli per il 20-12) ed attaccando bene (Mangini per il 20-12). Cisternino riapre i giochi, 25-15.

Dellino direttamente dalla linea dei nove metri (6-2) inizia a scavare il solco (6-2). Furio stoppa Taccone sul 12-4 consolidando i suoi che ora sembrano tornati ad esprimersi ai propri livelli. Senza patemi d’animo e complicazioni al secondo set point disponibile il servizio a rete di Farella sancisce il 25-17.

Al tiebreak i biancoazzurri sono costretti a recuperare il -3 in avvio, complice un rosso che Capurso riceve per protesta per un’inesistente invasione aerea al palleggio vista solo dal primo arbitro (1-4). La squadra non si innervosisce, tanto che Mangini trova il pari (6-6) e Dellino a muro su Martielli fa girare le squadre sull’8-7. Furio prova il break con un muro su Martielli dopo una grande difesa del Turi ma il Sammichele, spinto da Martielli e con due errori locali, pareggia e mette la freccia del doppio sorpasso, 10-12. Sull’11-13 cambia ancora la trama. Il Turi tira fuori gli artigli e con parziale di 3-0 sterza: il muro di Furio su Martielli per il 13-13 mentre il fallo di seconda linea di Ventrella a muro consegna il primo match point a Di Gregorio e soci, 14-13. Annullato il primo (14-14), Martielli tira lungo dai nove metri, 15-14. Cisternino in azione di contrattacco mette giù il 16-14 che chiude l’incontro facendo esplodere di gioia il pubblico turese.

 

Ritorna il campionato ed è subito big match tra Turi e Martina

Conquistata lo scorso weekend la possibilità di giocarsi la Coppa Puglia, il prossimo 20 aprile il sodalizio turese del presidente Domenico D’Aprile e del d.g. Daniele Marotta si rituffa in campionato a venti giorni dall’ultima apparizione.

Era la prima di ritorno quando l’Arrè Formaggi s’imponeva per 3-0 sul campo della BCC Castellana Grotte prima di osservare il proprio turno di riposo nel girone d’andata nella giornata successiva.

Il ritorno in campo della capolista del girone A è un match che promette spettacolo ed interesse visto che sabato 3 febbraio, fischio d’inizio alle ore 18:30, saranno ospiti del Palazzetto di via Cisterna la Pallavolo Martina di mister Spinelli, compagine quadrata e forte formata da giocatori esperti, allestita e con tutte le carte in regola per competere per il salto di categoria.

D’amico e soci dopo la sconfitta del match d’andata contro i biancoazzurri e quella al tie break sul campo del Lecce hanno inanellato sei successi consecutivi che l’hanno confermato al terzo posto in classifica a quattro lunghezze dal Turi e dal Gravina, quest’ultimi con una gara in più. Ci sono tutte le premesse per un match equilibrato ed avvincente tra Cisternino e compagni, compatti nel proseguire il loro cammino sino ad ora immacolato di sconfitte e dall’altra parte della rete la formazione della Valle d’Itria pronta per la scalata alla vetta.

Servirà agli uomini di mister Difino anche la spinta ed il sostegno del pubblico di casa.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI