Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

Un Turi perfetto s’impone a Martina Franca

arre formaggi turi

Prestazione maiuscola ed importante dell’Arrè Formaggi Turi che si aggiudica col massimo distacco per set il match clou della terza giornata andando ad espugnare l’ostico parquet della Pallavolo Martina.

Gli uomini di Difino interpretano bene il match sin dall’inizio mostrando un buon gioco, maggior concretezza e solidità nei momenti salienti costringendo una squadra esperta e forte come quella tarantina a cedere campo e match, prevalendo sia in attacco che a muro.

I padroni di casa di mister Spinelli si schierano con Manginelli al palleggio e D’Amico opposto, Siena e Logroio al centro, Schena e Ceppaglia laterali con Mancini libero. Mister Difino recupera Cisternino in banda, schierato in coppia con Mangini, mentre è costretto a rinunciare a Fuentes per infortunio e al suo posto fuorimano schiera Dellino che torna in campo a pieno regime dopo l’infortunio occorso nello scorso mese di marzo. Capurso completa la diagonale mentre al centro ci sono capitan Di Gregorio e Furio, Castellana libero.

Vito Dellino

Un Dellino pimpante e determinante guida i suoi al primo allungo sui locali (8-11 diagonale stretto) con il quale poi il Turi s’impossessa del campo mettendo sotto pressione Schena e soci (9-17). Il Martina, Mancini in difesa si fa sentire, trova la reazione e si riavvicina agli ospiti 17-19 prima che un doppio Di Gregorio (17-21) porta i suoi alla conquista del set per 18-25.

Il secondo set vede le due squadre darsi battaglia ed inseguirsi con serie di break e controbreak con Schena che porta i suoi sul 20-18. L’Arrè Formaggi reagisce subito e dopo aver prontamente impattato sul 20-20 va in fuga imbavagliando il Martina a muro, Mangini su Schena per il 20-21 e Dellino su D’Amico per il 20-22. È il break vincente che Di Gregorio capitalizza mettendo giù il 23-25.

L’equilibrio della fasi iniziali del terzo parziale i biancoazzurri turesi lo spezzano dal reparto centrale grazie all’attacco di Furio (11-14) e poco dopo da Di Gregorio che spadroneggia sottorete, 14-18. Gli ultimi tentativi di rimonta dei martinesi s’infrangono sul muro ospite (17-22) e negli attacchi out dei suoi martelli, Schena tira lungo il 20-25 finale.

 

Arriva l’Ostuni per la prova del nove

La compagine biancoazzurra torna a giocare davanti ai propri tifosi dopo l’esordio vittorioso della prima giornata. Nel match valevole per la quarta giornata del girone A del campionato nazionale di volley di primo livello Capurso e soci affronteranno la Pallavolo Ostuni di mister Viva.

Ospiti nelle cui fila milita l’ex regista biancoazzurro Nistri, l’opposto D. Polignino trascinatore dei suoi, il centrale Angrisano e altri giovani con alle spalle una discreta esperienza e alla ricerca del palcoscenico principale. Infatti è l’imprevedibilità una delle caratteristiche della squadra gialloblu e non tragga in inganno il solo punto conquistato in due giornate sino ad oggi perché l’Ostuni nelle prima giornata ha ceduto solo ai vantaggi, dopo essere stati avanti nel punteggio, i tre set persi contro la corazzata e capolista Gravina.

La squadra di mister Difino e di mister Renna dovrà interpretare la gara con la massima concentrazione e determinazione per centrare il terzo successo su altrettante gare per mantenersi attaccata alla vetta occupata dal Gravina.

Appuntamento al Palazzetto di via cisterna per le 18.30 di sabato 17 novembre.

 

CLASSIFICA: CSV Gravina 9, Arrè Formaggi TURI 6 (una partita in meno), MBV Ruffano 6, Matervolley Castellana Grotte 6, Pall. Martina Franca 3, Lecce Volley 2, BCC Castellana Grotte 2, Pallavolo Ostuni 1, Trivianum 1.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI