Domenica 23 Settembre 2018
   
Text Size

La D.O.F. prosegue con Capurso e Gagliano

Il plotone DOF a Capurso (1)

In 16 al trofeo provinciale, mentre Greco prova il "trail del Ciolo"

Domenica 17 giugno in mattinata, si è svolta a Gagliano del Capo la 7ª edizione del Trofeo “Ciolo”, campionato regionale di corsa in montagna. Chi aveva preso parte alle precedenti edizioni ricordava la meraviglia del panorama offerto dal percorso, ma altresì la difficoltà del tracciato, che per l’edizione corrente si articolava su tre giri, per un totale di 11,65 km. Pierangelo Greco a Gagliano

225 atleti alla partenza, dopo un primo tratto in discesa, ci si inoltrava nello sterrato, che tra un’alternanza di rocce, ostacoli vari e sterpaglie porta al ponte del Ciolo, da cui poi si risaliva, percorrendo salite che arrivano ad una pendenza anche del 6%, con una differenza di quota di quasi 750 metri.

La gara è stata vinta dal fortissimo Scarcia Gianluca, dell’Atletica Capo di Leuca. La D.O.F. Amatori Turi, sempre e comunque presente, era rappresentata da un ottimo Pierangelo Greco, che ha chiuso la gara in 1h21’, classificandosi al 45° posto ed 11° della categoria. Lo stesso percorso vedrà, esattamente tra un anno, darsi battaglia atleti provenienti da tutto il mondo per il campionato mondiale master di corsa in montagna.

Nel pomeriggio a Capurso c’è la “Capurso in corsa” gara podistica di 10 km valida come 5ª tappa del trofeo provinciale. Percorso quasi completamente piatto con leggeri falsipiani ed un po’ di vento che al ritorno asciuga il sudore ai corridori. Circa 550 gli atleti giunti al traguardo ed a vincere è sempre lui: Rodolfo Guastamacchia, atleta di Palo del Colle che corre per i colori dell’atleticamente Modugno, società organizzatrice della prossima tappa del trofeo provinciale. Il plotone DOF a Capurso (2)

La D.O.F. orfana di qualche defezione dell’ultimo momento porta 16 atleti all’arrivo. Primo dei “doffisti” si conferma Giuseppe Calabrese, premiato come 3° nella sua categoria. Lo seguono, nell’ordine, Aldo Mariani e Tony Bruno, entrambi premiati come secondi nelle rispettive categorie. In poco meno di 40” è la volta di un trio che sta crescendo di gara in gara con Filippo Stefano Dell’Aera poco davanti a Gino Montemurro e Francesco Calabrese. Per questi tre il muro dei 4 minuti a km è oramai ad un passo. Buone anche le prestazioni di altri atleti: Franco Laera davanti a Tommaso Nicassio, con Nicola Cassano e Giovanni Damato a seguire.

Soddisfazioni per la nostra “Mery volante” ancora una volta in premiazione come 3ª nella sua categoria. Premiazione che sfugge per una sola posizione a Lavinia Orlando, ottimo il suo rientro dopo anni di inattività, la D.O.F. ti da il “Bentornata” con tanto affetto. Fascia divertimento aperta da Stefano Arrè, che precede il suo amico di allenamento Franco Zita. A chiudere Toni Desio e Maria Grazia Iacobellis in modalità ripresa allenamento.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI