Lunedì 20 Agosto 2018
   
Text Size

La D.O.F. corre con Gioia

DOF a Gioia (1)

Il gruppone si presenta al Corripuglia mentre Pierangelo Greco sfida il trail

DOF a Gioia (4)Domenica 13 maggio si è svolta la IV edizione della Porto Selvaggio Natural Trail, gara podistica sulla distanza di 15,6 km, svolta all’interno del bellissimo percorso del parco naturale attrezzato di Porto Selvaggio.

Ben 620 atleti alla partenza, fissata per le 9.30 dalla masseria Bellanova. Dopo circa 2 km di sterrato pianeggiante, si entrava all’interno del parco ed iniziava un percorso caratterizzato da un’alternanza di discese e ripide salite. Percorso molto suggestivo, ma altrettanto tecnico ed insidioso, che culminava, dal punto di vista dell’impegno fisico, con la “famosa” scalinata che porta sulla torre di Porto Selvaggio, da cui, chi riusciva ad arrivare in lucidità e nel pieno delle facoltà fisiche, poteva ammirare un panorama fantastico sulla costa ionica. La vittoria è andata al fortissimo atleta Mario Scrimieri della Società La Mandra di Calimera. La D.O.F. Amatori sempre e comunque presente, ha preso parte alla competizione con l’atleta Greco Pierangelo, che ha chiuso la gara con l’ottimo tempo di 1h 17’.

In contemporanea a Gioia del Colle è di scena il circo Corripuglia, giunto alla nona tappa. Più di 1400 gli atleti giunti al traguardo, 10 km perfetti, partenza identica, percorso cambiato e comunque interessante. Caldo, fa caldo, l’atmosfera al parterre è piacevole. Vince Giovanni Auciello dell’atletica Casone Noceto, staccando di soli 10 secondi l’amico e rivale Francesco Minerva, poi il vuoto.

DOF a Gioia (2)

In 16 per la D.O.F. Amatori, Giuseppe Calabrese anticipa di qualche secondo Gino Montemurro, entrambi sotto il muro dei 4’ a km. Quel muro che Filippo Dell’Aera sta vedendo sempre più vicino, ottima la sua prestazione. Più staccati, ma sempre in buona posizione, troviamo Franco Laera che precede Nicola Cassano. A metà classifica si piazza Giovanni Damato, tallonato dal “Personal Best” di Gian Giacomo Valentini e di Raffaele De Tommaso.

Mery Volante segue la scia del padre, per poi cominciare con chi la corsa la pratica non solo per passione ma con quello spirito di allegria che contraddistingue gli atleti della D.O.F. Amatori. A partire da Vito Gasparro, questa volta primo nell’ormai famosa “fascia divertimento”, lo seguono Lello Leogrande in costante crescita, e l’esplosiva Angela Elmino trainata da un “Angelo” d’onore. Esordio ufficiale per Nicola Favia e buona prestazione anche la sua, per poi chiudere con un trio che fa invidia a tutte le società: Stefano Arrè, Franco Zita e Maria Grazia Iacobellis.

DOF a Gioia (3)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI