Sabato 26 Maggio 2018
   
Text Size

Arrè Formaggi Turi, scacco matto alla capolista

Arrè vs Casarano

Serviva la partita perfetta per cercare di strappare punti preziosi e fondamentali per il secondo posto, proprio con quell’ avversario contro il quale nessuno ci era riuscito in questa stagione. I ragazzi del presidente D’Aprile e del d.g. Marotta sono protagonisti dell’impresa della giornata e non solo, perché infliggono alla squadra di mister Monaco il primo stop in campionato ad una marcia che, sino al big match del Palazzetto di via Cisterna, viaggiava con 54 punti conquistati su 54 disponibili, il che dice tutto sulla stagione della compagine del d.s. Anastasia.

Gara equilibrata e combattuta tra due squadre che deliziano di grande pallavolo il folto e caloroso pubblico presente sugli spalti. Bravi i padroni di casa, coriacei e solidi, che lottano su tutti i palloni credendo nell’impresa sin dal primo momento, facendo proprio il big match grazie al muro sorretto anche da una buonissima prova della difesa, due elementi che fanno la differenza in una gara equilibrata e combattuta. Molto positiva la reazione di Dammacco e compagni al ritorno del Casarano: si mostrano lucidi e freddi nello sferrare al forte avversario nel momento clou il colpo del ko.

Il successo imposto alla capolista consolida il secondo posto per capitan Colapietro e soci, a quota 44 punti, staccando di due punti lo Specchia e diventando di fatto artefici del proprio destino, perché nell’ultima giornata dovranno cercare un successo che farebbe chiudere loro la stagione al secondo posto nel girone B in vista dei playoff e che li manterrebbe come miglior seconda rispetto all’altro girone, in virtù di un miglior quoziente set.

Alla partenza mister Monaco schiera i suoi nel collaudato “sei +uno” con Nicolazzo in regia e Guerrieri opposto, capitan Anastasia e Fracasso al centro, posto 4 per Lomurno e Romano. Barone è il libero. Mister Difino rispetto alla precedente gara recupera solo Santoro, che ritorna a fare coppia al centro con Furio, Pasquale Cassano torna a ricoprire il ruolo di opposto con Palattella in regia, Michele Cassano e Mangini in banda con Dammacco libero.

Partono bene i locali che si portano avanti 4-1 (ace di Mangini), ma il pari di Lomurno arriva poco dopo (4-4). Molto equilibrio in campo con il Turi che tuttavia prova a portarsi avanti a più riprese (8-6 e 10-8), ma le due squadre restano attaccate per via di break e controbreak sino al 22-22. Il finale è di marca turese con Michele Cassano che prima chiude su Guerrieri (23-22) e nell’azione successiva mette giù il 24-22; ci pensa Santoro sottorete a chiudere il 25-22.

Nel secondo set l’Arrè Formaggi conduce sin dall’avvio ( 7-5 con Palattella che mura Lomurno), mettendo pressione al Casarano e costringendolo a sbagliare (9-5). Santoro su Romano per il 12-8. Ci provano Anastasia e soci ma riescono solo a dimezzare il gap (15-13 e 18-16) sino a quando i biancoazzurri alzano un muro efficace, unitamente correlato dalla difesa, reggendo gli assalti. Pasquale Cassano mette giù il 21-18 e Mangini in diagonale marca il 22-18. L’opposto biancoazzurro conserva il break prezioso (24-21) mentre Michele Cassano in diagonale decreta il 25-22.

Il Casarano, sotto di sue set per la prima volta in stagione, non ci sta e parte avanti nel terzo con Lomurno che allunga i suoi sul 7-11. Dopo aver rifiatato il Turi si riordina e comincia pian piano la rimonta, che si completa con il muro di Michele Cassano su Guerrieri (20-20). Gli ospiti però sono più incisivi in questo finale e, guidati da Lomurno (20-22), si portano avanti chiudendo con un tap-in sottorete alla seconda palla set (22-25).

Santoro (2-2) da centro e muro su Lomurno per il 3-2. I padroni di casa provano a fare la partita (13-10, murato Guerrieri), ma gli ospiti non ci stanno e pareggiano al quindicesimo punto. Si viaggia punto a punto, ma gli equilibri saltano con la pipe di Romano (18-20) che regala il prezioso +2 ai suoi, confermato da Lomurno (20-22). Il Casarano regge e porta la contesa al quinto. Ancora 22-25.

Il Tie break prima del giro di campo vede un parziale 4-0 per i locali: Furio da centro (5-4), Michele Cassano attacco (6-4) e muro su Guerrieri (7-4) mentre Mangini dai nove metri è chirurgico nel piazzare la palla dell’8-4. Punto questo che scatena le plateali proteste contro l’arbitro di Lomurno prima (cartellino rosso e 9-4) e di capitan Anastasia dopo, rosso anche per lui (10-4). Gli ospiti feriti reagiscono accorciando (10-8) e portandosi poco dopo a -1 con Guerrieri, che forza dai nove metri trovando l’ace (11-10). Il Turi spinto dal pubblico di casa non demorde e Mangini sigla un 12-10 preziosissimo. Santoro a muro su Romano (13-10) e da centro (14-11) mette la capolista all’angolo prima di sferrare da centro il colpo del 15-12 che fa esplodere la tribuna


A PALO IN CERCA DELLA VITTORIA CHE VALE DOPPIO

Negli occhi e nella mente le immagini del big match vittorioso contro il Casarano di domenica scorsa ma ora è il momento di concentrarsi sul prossimo obiettivo importante che, se centrato, valorizzerà la vittoria di prestigio già citata.

L'avversario dell’ultimo epilogo della regular season del girone B è il Palo del Colle di Giovanniello e dei fratelli Cramarossa, impegnato nella corsa con il San Vito alla ricerca del miglior piazzamento nella griglia playout.

Guadagnata sul campo la possibilità di essere artefici del proprio destino, senza attendere le possibili combinazioni degli altri risultati, i ragazzi di mister Difino hanno come imperativo quello di vincere. Un successo che se ottenuto con l’intera posta in palio sancirebbe il secondo posto finale nel girone B, ma allo stesso tempo la confermerebbe come la miglior seconda del campionato per via di un miglior quoziente set rispetto al Lucera, vicecapolista del girone A. I conti e i possibili scenari però si faranno a fine gara.

Consci della posta in palio, Palattella e soci sono concentrati e proiettati per l’ennesima prova di maturità da superare sabato pomeriggio. Fischio d’inizio alle ore 18.30, in concomitanza agli altri campi, alla Palestra S.E. “Antenore” di Palo del Colle.

Classifica girone B: Casarano 55, Turi 44, Specchia 42, Alliste 40, Sammichele 39, Trani 28, Galatina 24, Talsano/Pulsano 17, Altamura 15, San Vito e Palo del Colle 4.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI