Lunedì 17 Dicembre 2018
   
Text Size

Arrè Formaggi Turi in "stato di grazia"

Arrè Formaggi ad Altamura

La squadra turese sconfigge di prepotenza l'Altamura, conquistando tre set


Non cambia il copione in casa Turi alla seconda giornata di ritorno del girone B, perché i biancoazzurri di mister Difino regolano l’Altamura, avversaria di turno, ancora col massimo distacco per set, il quarto consecutivo compreso il quarto di finale di Coppa Puglia. Un successo che mette in evidenza la compattezza e la validità dell’intero gruppo, mettendo in risalto che chiunque viene chiamato in campo è in grado di fornire il proprio prezioso contributo alla causa comune.

Detto ciò, il match contro la formazione murgiana l’Arrè Formaggi lo fa suo abbastanza agevolmente in poco più di un’ora, prevalendo in ogni fondamentale sugli avversari. In classifica, conservato il secondo posto a quota 30 punti con le distanze immutate da chi ci precede e dalle immediate inseguitrici.

È stata una gara che non dimenticheranno mai i fratelli Colapietro, per la prima volta insieme in campo, il capitano Alberto nel ruolo di regista e soprattutto il fratello Massimo, classe 2001, laterale, che in campo per metà gara ha bagnato l’esordio in serie C con quattro punti, tre attacchi ed un muro vincente.

Coach Difino deve rinunciare a Ruggiero e all’influenzato Palattella, schierando ad inizio gara capitan Colapietro al palleggio e Dellino opposto, Santoro e Furio al centro, M. Cassano e Mangini di banda con Dammacco libero. Mister Capurso risponde con la diagonale Lacalamita- Marinello, i centrali Moramarco e Cozzoli, Cimarrusti e Manchisi laterali con Indellicati libero.

Il Turi parte un po' contratto ed è costretto ad inseguire gli ospiti prima che un doppio Dellino in diagonale ed un muro di Colapietro ribaltino il punteggio a proprio favore (10-7). Trovate le contromisure, i padroni di casa allungano di prepotenza ancora con Dellino (19-12). Il set scivola via agevolmente sul 25-14.

La squadra di casa inizia il secondo set sulla scia positiva del precedente e si trova sul 4-0, muro Dellino. Sul 9-6 Mangini è costretto ad uscire per un problema fisico e al suo posto esordisce Massimo Colapietro. Dellino allunga ancora (13-7), mentre M. Colapietro sigla il 14-9 e Furio da centro il 17-10. L’Arrè Formaggi gioca sulla distanza e M. Colapietro dà otto setpoint ai suoi, con l’Altamura che sbaglia l’attacco che vale il 25-16.

Santoro e soci si portano sul 5-1 facendo capire le proprie intenzioni. Ci provano Manchisi e Moramarco a dare la scossa ai propri compagni, ma questa risulta poco efficiente e spesso sbatte sul muro locale, vincente quello di M. Colapietro (12-6) e quello di Santoro (13-6). Sempre a muro Michele Cassano doppia nel punteggio (16-8), mentre quello di Pasquale Cassano, subentrato a Dellino, decreta il 25-14 finale.

La squadra in questa settimana, approfittando del proprio turno di riposo che osserverà nella terza giornata di ritorno, cercherà di recuperare energie fisiche e mentali per l’ultima parte della stagione che si preannuncia frizzante ma anche intensa e molto impegnativa.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI