Domenica 27 Maggio 2018
   
Text Size

A Gravina la D.O.F. si fa subito notare

Dof a Gravina

Ottimo esordio di Donvito e della De Tommaso, sfortunato Mariani

Una domenica particolare. Siamo a Gravina per un altro cross, questo è valido come campionato regionale di specialità. Arriviamo lì ed il paesaggio non è dei migliori. Sembra quasi tutto bruciato, causa un brutto incendio l’estate scorsa; il raduno è spostato 4 km più all’interno in zona “Difesa Grande”. Troviamo parcheggio ma la zona ritiro pettorali è più di un chilometro distante e ci tocca farlo a piedi.

Il percorso è nuovo, sono circa 6 km. Partenza in salita sull’asfalto e, dopo circa 500 metri, una sterzata a destra per entrare nel bosco e scendere in un imbuto che costringe quasi tutti gli atleti a fermarsi e mettersi in fila per proseguire. Fra salite troppo ripide tanto da costringere tutti a camminare e discese col freno a mano tirato si giunge al traguardo. Vince Angelo di Donna dell’atletica amatori Acquaviva. Benissimo gli atleti della D.O.F. Amatori. Esordio con podio per Giovanni Donvito, 3° nella sua categoria; sfortunato Aldo Mariani che sbaglia un pezzo del percorso ed allunga scalando dal 2° al 4° posto di categoria. Sempre in fase di preparazione Gino Montemurro 12° e Franco Laera 18°. Chiude a metà classifica Nicola Casano, anche lui sotto preparazione maratona, mentre Toni Desio si gode beatamente la giornata con una delle sue passeggiate turistiche. Tra le donne arriva la conferma per Mery De Tommaso, ottima seconda di categoria. Fa freddo, le gare finiscono e c’è il dopo gara con l’oramai famoso pasta e ceci party, ma per farlo bisognerebbe tornare alla macchina a cambiarsi e ritornare in zona parterre, cioè altri tre km. Molti desistono e si torna a casa.

Domenica prossima c’è la mezza di Gallipoli, una classica del periodo, in attesa poi del 4 febbraio, data occupata per l’annuale pranzo sociale degli atleti della D.O.F. Amatori Turi che, per una domenica l’anno, dovranno correre a tavola invece che per strada.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI