Sabato 18 Novembre 2017
   
Text Size

Le statistiche del campionato di serie B 2017-2018

Quest’anno il campionato di serie B vede una situazione alquanto anomala a livello di classifica. Fin dalle prime gare non c’è stata nessuna squadra che ha preso il comando della testa della classifica. Questo poteva risultare normale e comprensibile dopo poche gare, mentre adesso giunti alla quattordicesima giornata denota un equilibrio insolito per le squadre che compongono il campionato cadetto. A parte Cesena, Ternana, Ascoli e Pro Vercelli, che compongono il gruppo finale della classifica provvisoria, c’è un grande avvicendamento tra le squadre che primeggiano in testa. Questo però potrebbe non essere una cosa insolita se non fosse per i punti che separano Frosinone e Palermo, rispettivamente prima e seconda formazione dalle squadre che invece ricoprono la coda della classifica.

Così in soli 10 punti sono raccolte tutte le 22 formazioni che compongono il campionato di serie B. Certo qualche novità rispetto alle prime gare c’è stata, come il Bari che ha recuperato il maggior numero di punti e che ora risulta sesto a soli 3 punti dal Frosinone e a 2 lunghezze dal Palermo. Il Perugia invece che è attualmente 16esimo a quota 14 aveva dominato nelle prime gare di stagione. Tuttavia, quando il numero di vittorie massime ammonta a 6 ed è lo stesso numero di sconfitte massime per il campionato, ecco che confondere le posizioni risulta sempre più facile. Lo stesso vale anche in ottica di reti realizzate e subìte. Cremonese ed Empoli, ad esempio, rispettivamente terza e quarta in classifica, hanno incassato lo stesso numero di gol di Brescia e Spezia, che però ricoprono rispettivamente il 14esimo e il 15esimo posto. Che dire poi del Palermo, seconda in classifica, che ha segnato lo stesso numero di reti del Cesena, fanalino di coda.

Una classifica che risulta essere altalenante quanto impalpabile, e che tuttavia si avvia verso la 17esima giornata del campionato di serie B, che per via degli scontri diretti potrebbe sancire un prima e dopo per quanto riguarda il girone d’andata. Si dirà però ugualmente di una stagione caratterizzata da equilibri di sorta tra le varie formazioni in campo. Tuttavia con un numero così modesto di vittorie, 6 per Frosinone, Empoli, Bari e Parma, sarebbe davvero difficile vedere una classifica dai connotati differenti rispetto a questi. Bisogna però tenere d’occhio formazioni come Cittadella e Carpi che già nella passata stagione avevano sfiorato la promozione in massima divisione. Il Parma è sicuramente una squadra interessante e imprevedibile, mentre Palermo, Frosinone, Empoli e Venezia sono il gruppo su cui, se proprio necessario, si potrebbe puntare qualcosa in più sulla sezione scommesse serie B di William Hill per quanto riguarda la promozione o comunque di zona play-off in ottica di regular season. Il resto è ancora una pagina bianca che bisogna aver pazienza di scrivere di giornata in giornata. Il campionato di serie B d’altronde è ancora molto lungo e c’è tempo per stabilire nuovi primati, gerarchie e statistiche che possano dirci di più su una stagione affatto scontata e prevedibile come questa. Il livello probabilmente si è assestato verso la media, dove solo nelle ultime gare di campionato potrà emergere una formazione davvero in grado di spiccare. Detto questo è davvero particolare vedere in un fazzoletto di 6 punti la bellezza di 12 squadre su 22.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI