Sabato 18 Novembre 2017
   
Text Size

Grande successo per la “Correndo tra i vigneti”

Nadir gara Adelfia

Valentini, Casulli, Rossi e Cozzolongo ad Adelfia


Domenica 23 luglio, mentre “Caronte” imperversava con le sue temperature vicine ai 40 gradi, nella vicina Adelfia, circa 700 temerari si dilettavano nella “corsa alla sopravvivenza”, correndo lungo i 9,2 km tra i vigneti che danno il nome alla manifestazione.

La linea di partenza presentava nomi di rilevanza nazionale, detentori di vari titoli, come Dario Santoro, Alberico di Cecco, Vito Sardella e “Re” Giorgio Calcaterra, pluricampione sui 100 km. Un parterre di tutto rispetto per una gara regionale.

Le temperature torride, con un tasso di umidità elevatissimo, hanno messo a dura prova la resistenza e i muscoli dei tanti atleti accorsi e che si sono dati battaglia lungo le vie cittadine e nella limitrofa campagna, prima di far rientro nella piazza di Canneto. Tra i numerosi partecipanti anche una consistente rappresentanza di Turesi.

Giandavide Cozzolongo, tesserato alla FIDAL come runcard ma non legato a nessuna società podistica, è stato il più veloce, percorrendo la distanza in 36 minuti e 24 secondi, alla media di 4 min al km e piazzandosi al 57° posto della classifica generale. Un risultato di notevole spessore che sta permettendo a Giandavide di fare continui progressi, avvicinandosi sempre più alle posizioni alte della classifica e che lo gratifica per i numerosi sacrifici che fa quotidianamente.

Per Casulli, Valentini e Rossi, invece, si è trattato di un positivo test di allenamento, considerato che non hanno spinto come si addice alle loro caratteristiche. Casulli (39 minuti), Valentini (40 minuti) e Rossi (41 minuti) si sono piazzati nella parte alta della prima metà di classifica, con Rossi che ha evidenziato uno stato di forma in continua crescita.

Domenica prossima appuntamento col trofeo delle due Torri nella marina di Carovigno, correndo nell’area protetta di Torre Guaceto.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI