Sabato 25 Giugno 2022
   
Text Size

'CI SARÀ DA DIVERTIRSI', PAROLA DI FRANCO SPADA

thuriae_franco_spada

 

Dopo il Presidente Gianvito Colucci è la volta del suo vice Francesco Spada, per gli amici Franco ma da tutti conosciuto meglio come  "u gemellin".

Franco, tu sei un veterano in questo sport; sicuramente qualcosa è cambiato in questi ultimi anni. Cosa secondo te?
"Il calcio a 5 è cambiato a livelli tecnico-tattico e anche a livello strutturale. La continua evoluzione di questo sport  ha prodotto una vera e propria specializzazione. L'alternarsi rapido e continuo di situazioni di attacco e di difesa determina l'utilizzazione di giocatori abili in egual misura sia nella fase difensiva che offensiva. Almeno 3 dei 4 giocatori di movimento devono saper interpretare questa nuova filosofia di calcio totale, tutti devono saper ricoprire ogni ruolo. Per quello che riguarda gli impianti di gioco, il 70% delle gare ormai si disputano nei palazzetti, come succederà per la prima volta a Turi. Ciò comporta un maggior coinvolgimento dei tifosi e degli appassionati che non sono più costretti a guardare le previsioni meteorologiche prima di seguire o no la propria squadra. In più le società più evolute hanno adottato nuove soluzioni per attrarre più sponsor."

Qual'è stata la molla per coinvolgerti in questa nuova avventura del calcio a 5 turese?
"La molla è stata il progetto valido che mi hanno proposto e sopratutto le persone coinvolte che conosco da una vita. Il mio sogno è di mettere a disposizione di tutti la mia esperienza e la mia passione, cosa che in passato non sono riuscito a fare per colpa delle difficoltà incontrate da chi, volendo portare nuove idee e nuovi progetti, ha dovuto scontrarsi con la mentalità retrograda di alcuni concittadini."

Ti occuperai sopratutto dei giovani. Quali sono i progetti e gli obiettivi dell'Academy Thuriae?
"Prima di tutto vorrei ringraziare gli amici della società per la grande responsabilità che mi hanno affidato e che mi onoro di accettare nella speranza di far crescere questo progetto ambizioso che si sostanzierà non solo nella pratica dello sport del calcio a 5 ma in una serie di progetti che via via andremo a spiegare. Il nostro obiettivo sarà "insegnare-divertendo".  I ragazzi dovranno imparare che nella vita e nello sport si vince e si perde insieme. In ultimo il rapporto tra la frequenza degli allenamenti e l'andamento scolastico sarà valutato attentamente privilegiando chi a scuola si comporta per il meglio."

Oltre ad essere il responsabile del settore giovanile, sei nello staff tecnico della prima squadra. Come è andato l'inizio della preparazione, ora arrivata quasi al termine?  Un tuo pronostico sul campionato che andrete a disputare?
"Devo dire che abbiamo cercato di cementare ancora di più il gruppo dei ragazzi che già si conoscevano prima e amalgamarlo con i nuovi. Sembra che tutto vada per il meglio. Dopo la prima uscita di Coppa Puglia il vero test da superare sarà la prima gara casalinga di campionato con il Velo Club Adelfia. Sul campionato sono molto fiducioso!"

Giovanni Settanni
Ufficio Stampa ASD THURIAE

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.