Martedì 10 Dicembre 2019
   
Text Size

CONCLUSO IL TORNEO INTERNO DI PALLAVOLO ALL'ITC

pallavolo38

Si è concluso ieri mattina l’undicesimo torneo interno di pallavolo organizzato dall’ITCS “Sandro Pertini” di Turi. Biennio e triennio hanno disputato due tornei separati, con vincitori distinti: tra prime e seconde ha trionfato la 1° D; tra terze, quarte e quinte l’ha spuntata la 4°C. Hanno avuto la peggio, sportivamente parlando, la 2°A e la 5°C, rispettivamente avversarie dei pari grado. Solamente la seconda delle due finali in questione si è tenuta mercoledì.

La mattinata si è articolata in due fasi: la prima ha visto protagoniste tre compagini sportive: la classe 1°D dell’istituto scolastico turese e le rappresentative delle Scuole Medie “Viterbo” di Castellana, “Stafano da Putignano” di Putugnano e “Forlani” di Conversano. Il quadrangolare ha visto subito uscire di gara la compagine locale, eliminata dalla squadra putignanese. Poi, quest’ultima, ha perso nella finale contro il castellana. Le squadra, nonostante la giovanissima età e la presenza di entrambi i sessi all’interno delle squadre, hanno dimostrato una organizzazione niente male e delle qualità tecniche invidiabili per ragazzi di 13/14 anni.

Molto diversa è stata la sfida dei ragazzi più grandi. Un clima da serie A ha accolto le due compagini all’entrata in campo. Applausi e flash per tutti. Non poteva mancare il folklore caratterizzante le maglie di ogni giocatore: ognuno ha scelto un soprannome, un nomignolo, uno slogan, o una semplice parola senza senso per entrare negli annuari della scuola e rendersi riconoscibile… anche di spalle.

Tra i due schieramenti grande amicizia ad inizio gara, molto agonismo durante le fasi di gioco, qualche scaramuccia sfociata in risate al fischio finale.

La gara ha tenuto alta la tensione dal primo fischio dell’arbitro, Lorenzo De Pascale, fino agli ultimi punti del secondo set. I due campioni delle squadre, Alessandro e Nico, inneggiati a gran voce da metà palestrone a testa, hanno provato a tenere alto il nome della propria classe. Alessandro ha avuto decisamente la meglio, portando i suoi alla seconda vittoria consecutiva, pronosticando anche quella del prossimo anno.

Una volta concluso il torneo, ampio spazio a gavettoni, riti scaramantici e foto ricordo con professori e collaboratori scolastici, grandi amici di tutti gli studenti. Una “cassanata” su tutte: lo striscione preparato con molte ore d’anticipo, sinonimo della sicurezza di vincere da parte della 4°C, mostrato solo ad avvenuta vittoria, con su scritto un messaggio alla Mourinho: “5°C… Zeru Tituli”. Una bellissima trovata. Immaginatevi le facce dei ragazzi di quinta che hanno risposto scrivendo sulle proprie maglie gialle “il nostro titulo è la maturità”. Anche loro sicuri di sé, non c’è che dire. Eppure al rovescio poteva leggersi la scritta “60 … e sto”. Insomma, c’è stato da divertirsi.

A fine gare, la marea di ragazzi accorsi per il torneo si sono spostati nell’auditorium. Qui è avvenuta la premiazione. Ha preso la parola la prof.ssa di educazione fisica, Beatrice Bolognini, organizzatrice del torneo. Sono stati premiati con gadget, buoni e regalini, grazie ai molti sponsor coinvolti nella manifestazione, i primi di ogni torneo e i primi classificati nella competizione di ping-pong. A tutti i vincitori sono state donate le coppe, offerte dall’Amministrazione Comunale e non rappresentata da alcun componente, e le medaglie offerte dall’AS Pallavolo Turi. Ai docenti delle scuole forestiere è stato donato una confezione di ciliegie per sé e per i rispettivi dirigenti scolastici.

All’anno prossimo.

Fotogallery della giornata.

Fotogallery delle finali del torneo 2008.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.