Martedì 19 Novembre 2019
   
Text Size

ASP VILLA MENEALO TURI, RIMONTA SFIORATA IN CODA!

pallvolo_turi_esultanza
La squadra di mister Narracci perde gara 1 dei quarti di finale playoff per 3-2 contro i reggiani della CSC Veroni. Match dai due volti per l’ASP sostenuta per lo storico evento anche da una decina di turesi residenti in zona che si sono stretti con passione intorno ai propri colori: nei primi due set dell’incontro i giocatori appaiono in giornata no, contratti e imprecisi in tutti i reparti per poi, scrollata un po’ la tensione, tornare ad esprimersi ai propri livelli costringendo il Correggio, quest’ultimi in casa avevano concesso più di un set solo all’Igo Genova, a giocarsi tutto nel quinto decisivo parziale. Nel tiebreak poi, complice anche la stanchezza, gli ospiti calano alla distanza non completando l’operazione rimonta e i locali portano a casa meritatamente l’incontro.

“Peccato per i primi due parziali in cui per diversi motivi non ci siamo espressi come di consueto - ammette il presidente Gasparro - ma poi la grande reazione c’è stata e la squadra non ha completato per poco la rimonta. Peccato. Ora ci concentriamo sulla seconda gara, sono fiducioso nel gruppo”.

Adesso, smaltita la lunga trasferta, c’è da preparare l’imminente gara 2 a Turi; la squadra è pronta a mostrare di aver metabolizzato la sconfitta e, conscia del proprio valore e potenziale, cercherà di riscattarsi nel proprio impianto di gioco per rimandare alla “bella” il verdetto finale. Una gara da “dentro o fuori”. Servirà il pubblico delle grandi occasioni, come lo storico evento per la società e la città richiede.

Cronaca della gara
Mister Astolfi schiera i suoi con il “sei+uno” tipo: Lancellotti e Fontanesi al centro, Sangiorgio e Raimondi laterali, Daldello palleggiatore, Meneguzzo opposto, il libero è Ricchetti. I biancoazzurri di mister Narracci vanno in campo con la diagonale palleggiatore-opposto Parisi-Bosco, i centri Galdi e Ripa, in banda capitan Bruno e Lo Re, Basile libero. Al fischio d’inizio viene fatto osservare un minuto di silenzio in ricordo della madre dell’opposto di casa scomparsa in questa settimana.

PRIMOSET: Avvio equilibrato tra le due squadre e prima frazione che si chiude con gli ospiti avanti 7-8, ace di Galdi. La Veroni non ci sta e, dopo aver pareggiato, guadagna un +2 prima del secondo tecnico con Meneguzzo. I locali con Fontanesi si portano sul 18-15. Il gap per il Turi sale a cinque, 22-17, muro di Meneguzzo su Bosco. Quest’ultimo e Bruno scuotono i biancoazzurri, 23-20. Un po’ tardiva la reazione, così l’ace di Raimondi chiude il set sul 25-20.

SECONDOSET: Inizio sottochoc per l’ASP che sbatte sul muro locale e si ritrova sotto: 5-0. Dentro Nardella per Bosco. Al primo tecnico si va sull’8-3. Gli ospiti non sono in giornata e gli emiliani non si fanno pregare: il block out di Raimondi fa 16-8. Il divario tra le due squadre aumenta e così la Villa Menelao non riesce a cambiare l’andamento del set; 25-16 con il servizio vincente del martello Raimondi.

TERZOSET: È di marca turese l’avvio: Bruno e Galdi per il 2-5. Al primo tecnico ci porta l’errore in battuta della squadra di casa, 6-8. Si gioca punto su punto con Lo Re che realizza il punto dell’11-14. Dopo il secondo tecnico (13-16 out la ricezione locale sul siluro di Bosco), svista del primo arbitro che reputa buona una battuta del Correggio ampiamente out, siamo 15-16. Daldello e soci pareggiano i conti nell’azione successiva. Parisi da il +2 (19-21) che poi l’ace di Raimondi annulla. Le due squadre si rincorrono, così l’emozionante set si decide ai vantaggi: capitan Bruno mette giù il punto numero 29 per i suoi (27-29 il finale).

QUARTOSET: Lo Re mura i biancorossi (5-7) mentre il suo diagonale potente sigla il 7-8. È il Turi a condurre il gioco; diagonale di Bosco per l’11-14 e di Lo Re per il 12-16. Parisi, muro a uno, stoppa Cerqueti per il 16-21. L’ASP mantiene a distanza la Veroni e porta casa il set (20-25) con l’attacco vincente del suo capitano.

QUINTOSET: Ace di Daldello che indovina l’angolo del 3-1. Sangiorgio mura il 5-1. Raimondi di diagonale per l’8-4. Si cambia campo. Sembra accusare la stanchezza la squadra ospite che non reagisce alla reazione locale, 11-5. Cambia la diagonale palleggiatore-opposto mister Narracci (dentro Petronella e Nardella per Parisi-Bosco). L’andamento è segnato, così il centrale Lancellotti chiude la gara sul 15-8.

Tabellino:
Quarti di finale playoff serie B1– gara 1.
CSC VERONI CORREGGIO – ASP VILLA MENELAO TURI 3-2 ( 25/20 25/16 27/29 20/25 15/8 )

CSC VERONI CORREGGIO: Lancellotti(10), Meneguzzo(22), Cocconi, Fontanesi(12), Raimondi(20), Cerqueti(2), Daldello(3), Schiavo(2), Sangiorgio(5), Benatti, Gualerzi(1), Ricchetti(L).  Allenatore: G. Astolfi. Ace:8; Batt. Sb.:18; Ric.Pos:59%; Ric.Perf:44%; Muri vinc.:15; Attacco:46%.

VILLA MENELAO TURI: Petronella, Ripa(9), Parisi(5), Lo Re(11), Bruno(20), Bosco(14), Nardella, Galdi(13), Basile(L); N.e.: Campanella, Manicone, Schettini(L2), Tarulli. Allenatore: G. Narracci.
Ace:3; Batt. Sb.:17; Ric.Pos:57%; Ric.Perf:43%; Muri vinc.:6; Attacco:50%.

Durata Incontro: 1h 55min (23’-22’-31’-25’-14’)
Direttori di gara: A. Rossetti e U. Luciani.
Campo di Gara: “Palestra Einaudi”– Correggio(RE).

Commenti  

 
.....
#1 ..... 2010-05-19 19:39
OGGI VINCIAMO.
FORZA TURI
CI VEDIAMO AL PALAZZETTO
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.