Mercoledì 08 Febbraio 2023
   
Text Size

banner assange

TATEO: "PETRERA? FORSE LO QUERELO"

tateo

In seguito al contenuto del comunicato stampa inoltrato ieri dal consigliere comunale Franco Petrera, del gruppo La Puglia prima di tutto, abbiamo voluto ascoltare il parere dell’assessore alle pubbliche relazioni Antonio Tateo, il quale, inizialmente restio a rilasciare dichiarazioni, ha poi voluto spiegarci il suo punto di vista.

“Subisco insulti e diffamazioni ancora una volta – ha detto l’assessore – da parte di questo signore. In mia unica difesa c’è il lavoro concreto di amministratore e per quanto mi riguarda contano i fatti, non le chiacchiere e le vuote illazioni. Ho già provveduto a trasmettere al mio penalista di fiducia il comunicato di quel signore per valutare e verificare l’istanza per l’autorità giudiziaria. Effettivamente ci sono seri estremi per una denuncia penale in base all’articolo 595 del Codice Penale”.

L'articolo di cui parla appartiene al Libro Secondo dei Delitti in Particolare, Titolo XII dei delitti contro la persona, Capo Secondo dei delitti contro l’onore, art. 595 sulla diffamazione, in particolar modo nei capoversi terzo e quarto recita: "se l’offesa è recata col mezzo della stampa o con qualsiasi altro mezzo di pubblicità, ovvero in atto pubblico, la pena è la reclusione da sei mesi a tre anni oltre a una multa pecuniaria. Se l’offesa è arrecata ad un corpo politico, amministrativo o giudiziario, o ad una sua rappresentanza o ad una Autorità costituita in collegio, le pene sono aumentate".

“C’è il diritto da parte di ognuno di giudicare l’operato altrui – ha poi aggiunto l’assessore Tateo – senza però dimenticare che la diffamazione è un’altra cosa che non concerne assolutamente una sana forma di critica. Per questo motivo, anche se con amarezza, ho preso la ferma decisione di valutare insieme al mio legale se querelare questo signore”.

Commenti  

 
un parente
#21 un parente 2009-11-26 00:05
scusate l'errore grammaticale nel pre-precedente post
 
 
un parente
#20 un parente 2009-11-26 00:03
si ma fa politica altrove, non si sognerebbe mai di fare il dipendente a mola e anche politica a mola.
i dipendenti comunali sono interdetti per conflitto d'interessi a fare il dipendente comunale e remare contro il datore di lavoro, che è il cittadino.
la solita litania
un parente
 
 
LENATO Vito
#19 LENATO Vito 2009-11-25 22:42
Ciascuno di noi ha il diritto di fare le proprie considerazioni è di pensara anche diversamente dagli altri. Ma allo stesso tempo si deve avere il coraggio di assumersi le proprie responsabilità.
Le considerazioni espresse se non sono sottoscritte hanno il valore di gratuite illazioni e quindi sono prive di dignità.
Appunto, Fabrizio Lerede a cui, con i suoi collaboratori, va il plauso per questo portale, deve porre fine a questo mal vezzo. Non è pensabile che un gruppuscolo di utenti, sempre gli stessi si autoadulino e facciano illazioni gratuite su chichessia. Possono anche farlo, ma devono avere il coraggio di firmarsi con il proprio nome e cognome.
Ed ora, rispondendo ad uno di quelli del gruppuscolo che si cela dietro "...,". Ti voglio dire che, abbiamo in comune la stessa speranza, ovvero che questa generazione di politici, alla quale tu stai dando il peggio di te stesso, passi al più presto. Per fortuna nella nuova generazione da te auspicata, sicuramente non ci sarai. Ci penseranno gli elettori a spazzare via Gigantelli e la sua combriccola. E quanto alle mie parentele ti assicuro sin da ora che "pur se impegnate a Bari a fare le fotocopie" sicuramente seguiteranno a fare politica e non certamente per interesse personale e/o familiare. Le nuove generazioni devono guadagnarselo con il sudore un posto di lavoro, in passato forse non era cosi'. C'erano le entrature ovvero le "forzature" politiche che ti facevano occupare un posto di lavoro e magari in un'azienda parastatale.
E' stucchevole tornare su qualcosa che ho detto e ridetto. I dipendenti comunali non sono stati interdetti dalla vita politica. A conferma , qualora ti sfuggisse, c'è un dipendente del comune di Turi chè è anche Assessore. Mi auguro basti per porre fine a questa litania.
Vito LENATO
 
 
TURITRIBE
#18 TURITRIBE 2009-11-24 00:28
Un grazie a Francesco per la pronta risposta!
Ovviamente il commento non voleva criticare in maniera negativa l'articolo, la sua formulazione nè ovviamente mortificare 3 di lavoro come dice l'amico Occhio . ....semplicemente chiedevo il perchè Tateo si è tanto dilungato sull'art 595 del c.p. piuttosto che dare spiegazioni sui fatti a lui contestati.
Ciao.
Graziano DELL'AERA
 
 
...
#17 ... 2009-11-23 14:00
Maldicenze? Insulti? Minacce? Utenze non proprio personali? ***moderato*** Non si usa il ruolo che si riveste nel palazzo per far politica...Per caso qualcuno è dipendente comunale? La speranza è che questa generazione politica passi al più presto e che la nuova, parentele permettendo, regali serietà e un pò di coerenza...almeno nei rapporti umani!
 
 
ospite
#16 ospite 2009-11-23 12:48
avete fatto benissimo a estromettere questi signori dalla maggioranza. ma dovete far qualcosa per estrometterli da uffici di comando perche' avendo il contatto con il pubblico vi mettono in cattiva luce e i bastoni fra le ruote.
ma la gente questo lo ha capito
 
 
GHINO DI TACCO 2
#15 GHINO DI TACCO 2 2009-11-22 22:45
Siamo alle solite, dopo una breve parentesi di calma, riparte il grillo parlante che butta benzina sul fuoco per riaccendere, se no cadono nel dimenticatoio, colpendo stavolta chi lavora in amministrazione,alla prossima fiammata........
 
 
francescoturiweb
#14 francescoturiweb 2009-11-22 21:43
La disquisizione sulla legge 595 è stata una mia decisione che aveva lo scopo di spiegare meglio ai lettori che tipo di legge fosse e di quali reati trattasse.
Inoltre avendo nuovamente ascoltato l'assessore antonio tateo dopo il commento di vito lenato mi è stato riferito(da tateo) quanto segue.
"Io non sono avvezzo a minacce di alcun tipo nei confronti di nessuno, sono solito rispettare chiunque, sia nei corridoi comunali sia per strada. Non ho mai abusato del mio potere politico e comunque ritengo di svolgere al meglio la mia attività amministrativa. E' meglio non dimenticare, invece, che proprio quel signore, vito lenato, ha in atto un procedimento disciplinare per atti di intimidazione che avrebbe compiuto nei confronti di qualcuno sul comune. In ogni caso molto serenamente valuterò insieme al mio legale se ci sono gli estremi per una denuncia."
 
 
...........
#13 ........... 2009-11-22 20:44
eh sì. A Turi avremmo proprio bisogno di un Patruno come sindaco per cambiare un po' le cose. Chissà se i politici turesi riescono a portare a termine la lettura della sua analisi.....
 
 
salvatore giuliano
#12 salvatore giuliano 2009-11-22 19:31
esse disponibile con tutti dare la possibilita com ha fatto antonio tateo ad associazioni giovani tipo girasole d essere presenti nel programma del comune
diamo la possibilita hai giovani d emergere i figli di tutti non solo i figli di papa
io sono per la povera gente
 
 
TURITRIBE
#11 TURITRIBE 2009-11-22 16:28
 
 
TURITRIBE
#10 TURITRIBE 2009-11-22 15:18
posso chiederti di essere più esplicito salvatore? cosa intendi per aiuto......perchè il termine è di uso vasto e generico! Non perchè metta in dubbio la tua affermazione ma per cercare di capire di copire in concreto.

DELL'AERA Graziano.
 
 
salvatore giuliano
#9 salvatore giuliano 2009-11-22 14:06
antonio tateo e lunico politico con paolo tundo che aiuta la gente comune
 
 
TURITRIBE
#8 TURITRIBE 2009-11-22 13:08
Non entrando nel merito della questione, vorrei solo volgere un appunto all'articolo in sè.
Vale a dire, il sig. TATEO ha disquisito sul codice penale in sè e sull'art 595, elencandone i capoversi con indicazione delle pene.
Ovviamente sappiamo bene che questo genere di reati è di competenza del Giudice di Pace e che quasi mai si arriva ad una condanna ma in buona parte dei casi si arriva ad un accordo extra-giudiziale.
A mio parere il giornalista non ha focalizzato l'attenzione sulle accuse mosse da Petrera a Tateo, vale a dire su cosa si concentrerebbero le accuse, cosa risponde alle stesse.............senza ogni volta arrivare ogni volta a valutare la possibilità di ricorrere all'Autorità Giudiziaria, visto che a tutt'oggi le Procure e Cancellerie sono oberate di lavoro, con un ricorso troppo facile alla querela, guando a volta basta avere un po di coraggio nel rispondere alla critica, perchè questa viene invocata quando si è oppositori, viene combattuta con carte bollate quando si governa. Qualcosa non torna........visto che voi siete i nostri rappresentanti che ne dite di dialogare per il bene comune?
 
 
INDIGNATO
#7 INDIGNATO 2009-11-22 10:16
[***moderato***]
Non si può andare in giro denunciando tutti quelli che la pensano diversamente.[***moderato***]
 
 
LENATO Vito
#6 LENATO Vito 2009-11-21 19:00
Insieme a Franco Petrera aspettiamo serenamente che l'assessore alla comunicazione del comune di Turi ricorra all'autorità giudiziaria. Infatti non gli rimane che quella opportunità visto che il civile confronto politico è per lui una ERESIA.
Sarà una opportunità anche per noi perchè ci consentirà di far conoscere all' opinione pubblica il tenore degli insulti,delle maldicenze e delle minacce, propinate ripetutamente dall'assessore alla comunicazione del comune di Turi. Persino nei corridoi del Comune già nella veste di assessore, anche a mezzo telefono e per di più con una utenza non proprio personale.
Ma non siamo i soli ad essere stati oggetto di insulti, maldicenze e minacce da parte dell'assessore alla comunicazione, appunto di questo tipo di comunicazione.C'è un nutrito elenco di persone, che, allorquando non hanno condiviso come noi le sue FRENESIE, sono stati investiti da attacchi uguali, che diversamente da noi hanno sottaciuto.
L'assessore alla comunicazione deve prendere consapevolezza che nello scenario politico locale è uno dei tanti e come tale, non ha alcun diritto di utilizzare strumenti incivili per un confronto politico.
Ripeto aspettiamo serenamente !
Vito LENATO
 
 
...se potessi parlare...!
#5 ...se potessi parlare...! 2009-11-20 22:42
Il fallimento o pseudo tale della prima giunta gigantelli è stato causato proprio da petrera, lenato e spada, che entrando a "pieni voti" in giunta hanno pensato bene di lavorare "contro" la loro stessa giunta!
Ma vi ricoradate le interviste di questi signori rilascate sul giornale locale per parlare contro la loro stessa amministrazione!
E non mi venite a dire che avevano il dovere di esternare il loro disappunto, perchè se fossero state persone Serie, avrebbero dovuto manifestare il loro disappunto nelle competenti sedi amministrative di loro appartenenza, non come "donnine col grembiule davanti" in piazza a gridare a squarciagola come squallide comare! Giusto per attirare l'attenzione della gente! Ebbene, la Gente, quella,con la G maiuscola, vedendo questi deprorevoli atteggiamenti non possono che disapprovarli !
Tuttavia, alla fine non c'è neanche da scandalizzarsi, visto che questi personaggi ( mi riferisco a Lenato-senior e Petrera) sono avezzi al tradimento facile!
Ma vi siete scordati la campagna elettorale per le regionali scorse, in cui i due "signori" appoggiavano la candidatura di Boccardi?
Vi ricordate il tradimento dell'ultimo minuto quando, avendo subodorato la sconfitta del loro carissimo amico lo lasciarono in pianto per appoggiare il candidato vincente?
Già, perchè chi perde non ha il potere per ....
 
 
caro Assessore Tateo...
#4 caro Assessore Tateo... 2009-11-20 16:10
Non c'è niente da querelare, a mio parere, delle dichiarazioni di Petrera!!
Non cada nell'errore, tutto berlusconiano, di andare in escandescenza ogni qual volta qualcuno la pensa diversamente da Lei...
Io non condivido la protesta di Petrera sull'assessorato esterno...realtà che esiste e funziona praticamente dappertutto... quanti soldi il comune spreca davvero senza motivo!! Ben venga lo stipendio ad un assessore che lavora, anche se non in lista alle elezioni!!
Tuttavia Lei, caro Tateo, dovrebbe sentirsi onorato dalle parole di Petrera, che le dice (ahimè, a ragione) che sta facendo da sindaco e vicesindaco di qusto paese!! La verità è che l'intervista a Gigantelli ci ha lasciati tutti sconcertati... per la pochezza delle affermazioni, per la banalità degli intenti, per le falsità palesi espresse!!
Gigantelli non sta riuscendo nel suo incarico, anche se eletto, Lei, anche se non eletto, sì... A mio parere invece che prendersela con Petrera se la dovrebbe prendere con Gigantelli e il resto della giunta che La stanno rendendo attaccabile!! Ci ripensi...
 
 
io direi
#3 io direi 2009-11-20 15:57
io vorrei dire una cosa ma ho paura di essere querelato?! continua così Antonì!!!!
 
 
FogliaSecca
#2 FogliaSecca 2009-11-20 15:10
Io sinceramente non capisco questa querela da parte del Sig.Tateo.
Non ha detto nient'altro che la verità su come questa persona non sia state eletta dal popolo!! Ma come si sa in questo paese le cose vanno cosi...
 

Per commentare devi registrarti

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.