Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

I NUOVI OBIETTIVI DEL PIANO SOCIALE DI ZONA

piano-sociale-di-zona

Giovedì 19 novembre, alle ore 16,30, nella Sala Consiliare del Municipio si è svolta l’apertura del tavolo di concertazione del Piano Sociale di Zona rientrante nell'ambito territoriale di Gioia del Colle.

Questo è stato l'ultimo di una serie di incontri svoltisi nei gironi scorsi a Sammichele di Bari, Casamassima e Gioia del Colle.

All’incontro di avvio del percorso di concertazione per la stesura del secondo Piano Sociale di Zona 2009/2011 hanno partecipato il Sindaco Vincenzo Gigantelli, l’Assessore Delegato alla Sanità e Servizi Sociali Paolo Tundo, il Coordinatore dell’Ufficio di Piano, dott. Giuseppe Dioguardi, gli assessori al ramo dei Comuni interessati e tutti i rappresentanti delle organizzazioni locali (Sindacati, Patronati, Associazioni di categoria, Organismi di Volontariato, Associazioni, Cooperative Sociali, Parrocchie e Oratorio).

Dopo un breve saluto da parte di tutti i rappresentanti delle giunte comunali, sono stati divulgati, in sintesi, gli obiettivi conseguiti nel primo triennio 2005-2008 di attuazione del Piano e si è istituito il Consiglio di Comunità d’Ambito.

Potete visionare qui la presentazione relativa al programma attuato nel triennio 2005-2008: clicca qui

piano-sociale-di-zona-bisSuccessivamente sono stati illustrati i nuovi obiettivi che ci si pone per i prossimi tre anni. Come ha spiegato anche Paolo Tundo, "sarà avviata una assistenza domiciliare integrata tentando di portare avanti il fenomeno di deospitalizzazione, riducendo i ricoveri ospedalieri soprattutto di malati gravi e anziani. Inoltre si mirerà a continuare i progetti già avviati ponendo molta attenzione alla famiglia, alle problematiche ad essa collegate (come già fatto con il progetto "Famiglie Accoglienti") e ai disabili. Il tutto senza tener conto del colore politico ma puntando solo a risolvere i problemi della gente"

Come spiegato da Dioguardi, "è stato importante fera questa serie di incontri per confrontarsi sulle problematiche dei vari paesi e mettere insieme le idee per ottenere proficui risultati in seno alle nuove progettualità".

Nel corso dell'incontro sono state distribuite delle schede per la raccolta delle adesioni per il Consiglio di Comunità di Ambito. Potete visionare al link seguente la presentazione relativa alla programmazione 2009-2011, che di fatto prenderà vita nel triennio 2010-2012: clicca qui

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI