Cade la neve e… l’Amministrazione

Il sindaco Tina Resta

I primi fiocchi di neve dell’anno hanno accompagnato la consegna delle dimissioni da parte del sindaco Tina Resta.

La decisione del primo cittadino, anticipata ieri in una riunione di maggioranza, non giunge inaspettata per chi abbia seguito la piega assunta dalla pagina politica locale. Non è una scelta improvvisata, bensì l’ultimo sofferto atto di una ponderata riflessione, costellata di tentativi di dialogo con gli ‘indipendenti’ (Teresa De Carolis, Teresita De Florio e Onofrio Resta), di mediazioni tra le ritrosie delle varie anime della maggioranza, di ripetuti inviti a mettere da parte personalismi e reciproci boicottaggi.

Il sindaco ha resistito, sola o quasi, alle avversità che sono piovute copiose in questo scorcio di consigliatura. Oggi, a distanza di poco meno di tre anni, Tina Resta prende atto dell’assenza delle condizioni politiche e umane per portare a termine il proprio mandato con la necessaria serenità.

Come da prassi, prima che le dimissioni diventino irrevocabili, ci sono 20 giorni di tempo utili alla maggioranza per trovare una rinnovata intesa che convinca il sindaco a ritornare alla guida di Turi.