Venerdì 13 Dicembre 2019
   
Text Size

Domenica Laruccia lascia la segreteria del PD

Laruccia

“Continuerò a cooperare, al fianco della prossima segreteria, per rendere questo partito sempre più democratico e plurale”

Giungono inaspettate le dimissioni dell’architetto Domenica Laruccia dall’incarico di Segretario del circolo cittadino del Partito Democratico, formalizzando la sua decisione con una lettera, datata 26 settembre, indirizzata ai compagni di partito.

Tesserata nella fila democratiche fin dal 2014, il 13 dicembre 2018, dopo le dimissioni di Giuseppe Gravinese e la reggenza di Adriano dell’Aera, Laruccia viene scelta all’unanimità come nuova guida del partito turese.

Fin dall’inizio dimostra di avere le idee chiare: da sempre affascinata dalla politica come strumento per incidere in prima persona sulla crescita del paese, nell’intervista che rilascia sulle nostre colonne a gennaio 2019, precisa che, in continuità con il lavoro svolto negli ultimi anni, il PD concentrerà la propria attenzione «sui temi che abbiamo affrontato durante la scorsa amministrazione: maggiore sicurezza nelle nostre strade; nuove opportunità di finanziamenti per migliorare la vita dei turesi; il dialogo continuo con le associazioni, gli operatori e i cittadini».

Obiettivi che Domenica Laruccia si trova a perseguire in una fase delicata della vita cittadina: le elezioni amministrative. Comprensibile, quindi, che l’incarico – come verrà detto nella lettera di dimissioni – sia stato vissuto come “peso”, nella duplice accezione di responsabilità e sfida nient’affatto semplice. Il neo Segretario, infatti, è chiamata a ridare solidità e unità a un partito che, in un clima di generale disaffezione verso la politica, deve riconquistare la fiducia dei cittadini, smarrita dopo l’esperienza deludente del governo Coppi.

L’impresa, se volessimo azzardare un bilancio, ci pare riuscita in buona parte. Sicuramente Laruccia ha garantito ai democratici un ruolo primario nella coalizione civica “Patto per Turi”, costruendo un’idea di città e un programma alternativi alla “corazzata” del centrodestra. Inoltre, può “vantare” di aver contribuito a far sedere tra i banchi della maggioranza un proprio rappresentante, il consigliere Lilli Susca. Esito meno fortunato per la seconda parte della missione: il progetto di ricostruire l’unità del fronte del centrosinistra non si è concretizzato. Complice l’indisponibilità di Rifondazione Comunista e Sinistra Italiana, che hanno scelto di non partecipare alla competizione elettorale, i tre partiti turesi sono finiti per diventare “isole” distanti, che faticano a trovare un terreno comune di confronto.

Con le dimissioni di Domenica Laruccia, il circolo turese molto probabilmente aprirà una nuova fase di reggenza, utile a individuare un nuovo Segretario cui spetterà un duplice onere: metter a punto la ricetta giusta per riavvicinare i cittadini alla partecipazione attiva e, contemporaneamente, dialogare con gli “alleati” per strutturare una linea d’opposizione convincente.


LA LETTERA DI DIMISSIONI

«Cari compagni,

come già comunicatovi informalmente in questi giorni ho deciso di lasciare la carica di segretario cittadino di questo Circolo. È una decisione questa maturata nelle ultime settimane, una decisione che nasce dalla volontà di continuare a contribuire alla crescita mia e del mio paese senza il “peso” che questo titolo mi ha affidato negli ultimi mesi, e che spero si concretizzi con il continuare a cooperare, al fianco della prossima segreteria, per rendere questo un partito sempre più democratico e plurale.

Auguro all’intero Circolo di perseguire i principi fondamentali che da sempre ispirano il Partito Democratico, l’autonomia e la responsabilità, perché solo con tali presupposti un gruppo diventa solido e cresce.

Buon lavoro a noi tutti».

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.