Giovedì 17 Ottobre 2019
   
Text Size

Semplificazione amministrativa e innovazione tecnologica

Lanfranco Netti

La parola al Consigliere Lanfranco Netti su quella che sarà la comunicazione tra cittadino e Amministrazione

Non indossa un colore, non si presenta con una tessera politica. Siede tra le fila della maggioranza e si caratterizza per la sua indipendenza. Nella prima seduta consiliare gli è stato affidato un gravoso compito, sicuramente legato al suo curriculum da amministratore pubblico. Lui è Lanfranco Netti, delegato alla Semplificazione amministrativa e Innovazione Tecnologica. Conosciamolo un po’.

 

L'amministrazione Resta ha soffiato sulle prime cento candeline. Un suo commento?

«Dopo la fiducia ricevuta dagli elettori, quella dei “cento giorni” è certamente un’occasione utile per fare il punto sull'impronta amministrativa e sulle prime azioni di governo attuate dall'Amministrazione comunale. Al riguardo l’agenda di questi cento giorni è stata ricca, sono stati portati con oculatezza a termine importanti adempimenti programmati, sono stati disposti puntuali interventi volti alla risoluzione di prioritarie criticità da tempo presenti sul territorio e sono state avviate, con gli enti preposti, serie interlocuzioni per il potenziamento dei servizi alla persona, assolutamente carenti rispetto al fabbisogno della nostra cittadinanza. I primissimi risultati conseguiti sono già evidenti, e sono frutto del gioco di squadra, dell’impegno e delle capacità che stiamo mettendo in campo sotto l’attenta guida del nostro Sindaco sin dal giorno dell’insediamento. Si è inoltre intrapresa la fondamentale fase di programmazione delle azioni che l’Amministrazione comunale, con la responsabilità e la comunanza degli intenti che la caratterizza, promuoverà nell'immediato futuro in coerenza con il programma elettorale».

 

Il sindaco le ha affidato la delega alla Semplificazione Amministrativa e Innovazione tecnologica. Quali pecche avete ereditato dalle passate amministrazioni?

«La possibilità di risolvere qualsiasi problematica passa necessariamente dall'attenta analisi dell’esistente, ed un serio processo di ammodernamento dell'Amministrazione, che va considerato non solo in termini tecnologici, ma anche organizzativi, non può prescindere da questa fase.

Nel corso di tale attività di monitoraggio e di interlocuzione con il personale dipendente è emersa innanzitutto la nota carenza di risorse umane in servizio, che l’Amministrazione sta già progressivamente risolvendo. Inoltre, è emersa anche la necessità di procedere al potenziamento ed all'ammodernamento di diverse infrastrutture e servizi informatici esistenti, nonché ad una più razionale ed efficiente organizzazione di diversi processi amministrativi che possa agevolare il lavoro degli uffici e di creare risparmi in termini di tempi e di costi, sempre nell'ottica di fornire risposte più rapide al cittadino.

Gli interventi che verranno attuati in tale direzione sono ad oggi nella successiva fase di programmazione e nel corso dei prossimi mesi potremo vederne gli esiti».

 

Si è parlato appunto di un progetto per innovare la comunicazione amministrativa, a partire dal sito. A che punto siamo? Cosa dobbiamo aspettarci?

«In un’ottica di attuazione dei principi di trasparenza, buona amministrazione ed economicità, stiamo avviando le procedure propedeutiche necessarie all'aggiornamento integrale del sito web istituzionale, con particolare riferimento alla garanzia del massimo grado di usabilità e di accessibilità dei contenuti ed all'adeguamento del suo aspetto grafico, in rispondenza a quanto previsto dal vigente Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) e dalle Linee guida di design per i siti web della PA definite dall'Agenzia per l'Italia digitale (AgID).

Al fine di agevolare la comunicazione amministrativa e lo scambio informativo saranno progressivamente introdotte e connesse al sito ulteriori funzionalità e servizi telematici rivolti al cittadino.

Anche sul versante degli “addetti ai lavori” il sistema sarà caratterizzato dal massimo grado di semplicità ed intuitività nelle fasi di trasmissione e di aggiornamento dei dati da parte del personale comunale incaricato».

 

È stata aperta anche una pagina Facebook dell'Amministrazione per facilitare la comunicazione con la cittadinanza ma risulta ancora un po' confusa e molti amministratori preferiscono pubblicare autonomamente azioni intraprese piuttosto che "far parlare la pagina"... Avete in mente qualcosa al riguardo?

«Si tratta sicuramente di un grande passo in avanti rispetto al passato, e di certo sarà importante continuare su questa strada, considerata la diffusione dei social network, il loro impatto comunicativo ed il loro ruolo parallelo ai canali istituzionali di comunicazione. Su tale linea è d'altronde in previsione l’implementazione di un diretto collegamento tra il rinnovato sito istituzionale e la pagina Facebook ufficiale del Comune, al fine di accrescerne la visibilità e la portata».

 

Spesso si parla di una difficile comunicazione tra cittadino e amministratori... State pensando di aprire un contatto diretto, tramite ad esempio uno sportello o lo stesso sito a cui un cittadino possa manifestare perplessità, difficoltà, propositi?

«Il grado di difficoltà nella comunicazione tra cittadino e amministratori si misura innanzitutto dalla propensione di questi ultimi all'ascolto. Al riguardo è doveroso premettere che il Sindaco e l’Amministrazione sono sempre disponibili ad interloquire con i cittadini che ne abbiano necessità, nonché a raccoglierne le relative istanze.

Detto questo è altrettanto importante sottolineare che al fine di potenziare il canale comunicativo tra cittadino ed Amministrazione Comunale saranno sicuramente valutate le diverse opzioni disponibili, compresa l’introduzione di applicazioni o sezioni del portale dedicate».

Uno sguardo al futuro ed una attesa da parte dei turesi verso un più rapido contatto con i propri rappresentanti politici. Un problema, questo, sentito negli anni e che, ascoltando le parole del Consigliere Netti, dovrebbero trovare presto risoluzione. Attendiamo, anche in questo senso, di vedere e conoscere i risultati di questi propositi.

CINZIA DEBIASE

Commenti  

 
blanca
#2 blanca 2019-09-20 13:09
Intanto, in barba alla semplificazione, i residenti delle nuove vie approvate, sono ancora in attesa della comunicazione dell'avvenuto nuovo nome, stante anche il fatto che i nuovi cartelli delle strade sono stati messi dappertutto
Citazione
 
 
Lorenzo2
#1 Lorenzo2 2019-09-19 21:51
Oggi le comiche.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.