Sabato 20 Luglio 2019
   
Text Size

“Emergenza Xylella”, Fratelli d’Italia scrive al Commissario

56990207_2192589640778567_5507692496467001344_n

Sandro Laera invita il dott. Cantadori a emettere un’ordinanza per proteggere la nostra realtà agricola

Con gli ultimi rilevamenti l’emergenza “Xylella fastidiosa” ha sfondato la trincea della Piana degli Ulivi secolari, giungendo nell’agro di Monopoli.

Dopo aver messo in ginocchio il Salento, il batterio continua la sua corsa nella Terra di Bari. E ad essere a rischio non sono solo gli ulivi ma anche i ciliegi, alberi che in base ai risultati degli ultimi studi scientifici sarebbero esposti al contagio del batterio. Uno scenario rovinoso per Turi, che basa buona parte della propria economia proprio sulla coltivazione dell’oro rosso.

Nel frattempo, la Regione Puglia prosegue i monitoraggi nei vari comuni pugliesi. L’ultimo aggiornamento, datato 4 aprile, include anche Sammichele di Bari. Per comprendere i risultati bisogna premettere che il ciclo di vita del Philaenus spumarius (nota come “sputacchina media”), l’insetto vettore principale della “Xylella fastidiosa”, prevede tre età di neanidi (nome con cui si indica il batterio dopo la fuoriuscita dall’uovo) e due di larve.

Ebbene, a Sammichele, così come nella maggior parte dei comuni limitrofi Turi, è stata riscontrata la presenza di neanidi di II e III età; il che vuol dire che entro l’inizio di maggio l’insetto sarà pronto per “mettere le ali” ed estendere il contagio.

La parola d’ordine, dunque, è prevenire, attuando tempestivamente i protocolli operativi e le linee guida. Lo stesso Osservatorio Fitosanitario della Regione Puglia precisa che il mese di aprile è molto importante nella lotta ai vettori della Xylella. L’insetto, infatti, in questo mese è allo stadio giovanile, non ha ancora le ali e quindi è possibile abbattere in maniera sensibile la sua presenza con le arature e la pulizia dei terreni dalle erbe spontanee. Interventi che devono essere eseguiti anche nelle aree a verde pubblico, lungo i bordi delle strade e lungo i canali.

 

L’iniziativa di Fratelli d’Italia

A fronte di questo quadro allarmante, Sandro Laera - Commissario di Fratelli d’Italia Turi - ha protocollato una richiesta formale all’indirizzo del dott. Cantadori in cui si invita a “visionare l’ordinanza emessa dal Sindaco della città di Monopoli, al fine di contrastare il batterio patogeno denominato Xylella, che provoca la morte della pianta di ben 34 specie diverse, tra cui olivo, ciliegio e mandorlo”.

In parallelo si chiede al Commissario di emettere un analogo provvedimento, in modo da “contrastare quella che potrebbe essere una vera e propria catastrofe economica della nostra realtà agricola locale”.

 

L’ordinanza in sintesi

L’ordinanza, allegata alla comunicazione di Fratelli d’Italia, prevede entro il 30 aprile l’obbligo di eliminare le erbe spontanee, potenzialmente infestanti, tramite l’aratura delle superfici coltivate e l’impiego di diserbanti su quelle con emergenze rocciose o, comunque, su tutti gli spazi in cui non si possa procedere con l’aratura.

Stesse precauzioni vanno assunte per le aree pubbliche dove si registri la presenza di vegetazione spontanea: strade, piazzali, parcheggi, aree di cantieri, etc. devono essere bonificati, sfalciando a raso l’erba o ricorrendo ai diserbanti (piro diserbo o diserbo chimico).

Sulle superfici su cui insistono piante di olivo è obbligatoria la lotta fitosanitaria sia sulla coltura che sul parassita, al fine di abbattere la popolazione adulta degli insetti vettori, con due interventi all’anno nei mesi di maggio e giugno.

Il materiale risultante dalla potatura va distrutto in loco tramite trinciatura o bruciatura. Il trasporto fuori dai fondi per l’utilizzo a scopi energetici è consentito nel periodo dicembre-marzo, mentre nei restanti mesi solo dopo aver eseguito la disinfestazione dei materiali e dei mezzi di lavorazione e trasporto.

Commenti  

 
Riccardo
#1 Riccardo 2019-04-26 12:57
Ma, voglio dire, veramente credono che il nostro Commissario cade nella trappola di fare questa delibera?
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.