Sabato 24 Agosto 2019
   
Text Size

Comitato Turi Futura: "Ecco i nostri traguardi"

catalano e pugliese

Esclusa l'intesa con i partiti, si guarda alla formazione di una lista civica

«In questi sei mesi abbiamo continuato a lavorare al fianco dei turesi, interfacciandoci con le istituzioni per risolvere i vari problemi che i cittadini ci hanno segnalato». Così Carmine Catalano e Giuseppe Pugliese, referenti del Comitato Cittadino "Turi Futura", aprono l'intervista che decidono di rilasciare per chiarire quanto fatto e i propositi futuri.

«Accanto a quest'opera di mediazione - proseguono - abbiamo monitorato le tante questioni in sospeso, impegnandoci in una quotidiana azione di confronto con amministratori e uffici per evitare che la burocrazia paralizzasse ogni intervento utile alla città. Ad iniziare dalle quattro case popolari, finalmente assegnate, e dagli alloggi comunali che, nonostante la graduatoria sia pronta da mesi, non vengono ancora messi a disposizione dei cittadini perché privi degli allacci alle utenze».

Stessa cosa per il campo sportivo, «dopo tante pressioni presso gli uffici competenti, siamo in dirittura d'arrivo: il manto erboso è stato sistemato e a breve la struttura potrà essere affidata alle associazioni turesi». Altra battaglia del Comitato che sta per concludersi felicemente è quella per l'apertura dell'asilo nido: «Sono stati investiti ben 750mila euro per rimettere in sesto quella struttura. Ora si stanno eseguendo i lavori di adeguamento antincendio ma, nell'arco di un mese, ci hanno assicurato che tutto sarà pronto».

A fronte di questi importanti traguardi raggiunti, molte sono ancora le sfide aperte: «Turi, come ogni automobilista sa, ha bisogno di una manutenzione seria del manto stradale; per non parlare di alcune strade in cui mancano ancora le opere primarie di urbanizzazione. Un esempio su tutte è via Scotellaro, dove i residenti stanno ancora aspettando che venga realizzato l'impianto per la linea telefonica».

Un ultimo appunto Catalano e Pugliese lo riservano alla situazione politica cittadina: «Siamo imbarazzati dai nomi delle persone che hanno annunciato di voler scendere in politica, sia a destra che a sinistra. Riscontriamo a Turi la presenza di tanti cittadini che, pur avendo le capacita necessarie a creare una nuova classe dirigente, preferiscono stare lontano dalla politica, lasciando la strada libera ai "politici di professione", bravi solo a parlare. È a loro che rivolgiamo l'appello: interfacciamoci per creare un'alternativa vera che punti solo al bene del paese, senza secondi fini o interessi personali».

«Ad oggi - concludono - ci siamo confrontati con la compagine di centrodestra ma non abbiamo trovato alcun punto d'intesa; escludiamo dunque una possibile collaborazione. Per quanto ci riguarda, abbiamo già messo a punto un nostro programma, che presenteremo a breve, per rilanciare il paese, predisponendo Turi ad uno sviluppo che deve essere tanto economico e infrastrutturale quanto sociale e culturale. Al centro ci saranno sempre i bisogni e le priorità dei cittadini. E, a prescindere dalla nostra candidatura che valuteremo in queste settimane, siamo determinati a proseguire la nostra azione di controllo del territorio».

Commenti  

 
Pastorino
#1 Pastorino 2019-01-31 11:46
Turi futura ma quali traguardi??? Tutte cose che il Comune aveva già programmato fate ridere.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.