Martedì 19 Marzo 2019
   
Text Size

Biblioteca comunale: Fratelli d'Italia scrive al Commissario

Fratelli d'Italia Turi

L'appello a scongiurare "una vera e propria catastrofe" per il futuro di Turi

Come avevano anticipato nella conferenza stampa, convocata lo scorso 13 novembre, la sezione turese di Fratelli d'Italia ha inviato una nota, all'indirizzo del Commissario Cantadori e del Segretario comunale Mancini, in merito all'avvio del procedimento di revoca del finanziamento in favore della Biblioteca Comunale.

La missiva, protocollata il 20 novembre, sollecita il Commissario ad intraprendere ogni strada per scongiurare che la Regione sanzioni il nostro Comune escludendolo per i prossimi sei anni dalla partecipazione ai bandi regionali relativi ai lavori pubblici. Facendo appello a "un gesto di lealtà amministrativa", si chiede di evitare che "un'occasione persa per negligenza amministrativa" si trasformi in una "vera e propria catastrofe" per il futuro di Turi.

 

Il testo della lettera

In riferimento alla nota di avvio del procedimento di revoca del finanziamento relativo al progetto "Ri-costruire - Storie di Comunità", del 2 novembre 2018, da parte della Regione Puglia, noi di Fratelli d'Italia Turi sentiamo la necessità e il dovere di farLe notare come tale situazione oltre ad una occasione persa per negligenza amministrativa sia una vera e propria catastrofe che si abbatterà sul futuro di Turi e di tutta la comunità, considerato che si rischia di perdere l'opportunità di accedere per i prossimi 6 anni ai bandi regionali di lavori pubblici, qualora Lei Commissario non tenti entro i 30 giorni successivi alla data di notifica, una mediazione con la Regione o trovi soluzioni per annullare questa penalizzazione.

Questa nostra richiesta nasce dal fatto che la possibilità di accedere a bandi regionali finanziati rappresenta quasi l'unica possibilità di poter accedere a risorse economiche per lo sviluppo del paese, considerando le ormai acclarate ristrettezze economiche di cassa del Comune di Turi.

In realtà occorre un gesto di lealtà amministrativa e bisogna prendere atto che è assolutamente indispensabile aprire una nuova primavera se veramente si vuole dare un futuro al nostro paese, destinato a diventare sempre più borgo. Il nostro paese vive ormai da troppo tempo un'agonia lenta ed inesorabile che soffoca ogni illusione.

Per quanto sopra descritto, noi di Fratelli d'Italia Turi pensiamo che sia doveroso avviare una chiarificazione con la Regione Puglia in rispetto dei tanti incolpevoli cittadini che vorrebbero un paese più vivibile e decoroso. Mancano pochi mesi all'inizio della nuova legislatura ed è fondamentale dare ad essa tutte le potenzialità e possibilità di accesso ai finanziamenti pubblici, senza i quali si annullerebbe qualsiasi buona volontà di sviluppo. È per questo che la imploriamo affinché tenti in questi pochi giorni rimasti una qualsiasi soluzione per scongiurare questo incubo.

Certi di una Sua proficua collaborazione, Le porgiamo cordiali saluti.

IL COORDINATORE
GIACOMO DE CAROLIS

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI