Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Riqualificare il paesaggio rurale aiutando i nostri agricoltori

Muretto_a_secco

La Lega Turi mette a disposizione dei cittadini un professionista per accedere al bando sul ripristino dei manufatti in pietra a secco


La Regione Puglia ha recentemente approvato un avviso pubblico per il ripristino dei manufatti rurali realizzati in pietra a secco, come muretti, cisterne per la raccolta dell'acqua o jazzi.

Il bando, che attinge ai fondi europei, è aperto sia ai privati che alle aziende agricole e prevede il finanziamento a fondo perduto dell'intera somma spesa per l'intervento.

Valutata la ricaduta positiva che la misura potrà avere per Turi, il circolo cittadino della Lega ha deciso di sposare la causa, mettendo a disposizione dei cittadini interessati un professionista qualificato che, oltre ad illustrare i termini e i requisiti per l'accesso al bando, fornirà una pre-valutazione gratuita sull'idoneità della candidatura.

«Questo avviso pubblico - commenta la segreteria della Lega Turi - offre una duplice opportunità al territorio turese. Da un lato viene fornito un supporto diretto all'agricoltura, recuperando le strutture legate ai cicli produttivi e ripristinando le caratteristiche recinzioni in pietra che proteggono le aree coltivate dallo sconfinamento della fauna selvatica, ad iniziare dai cinghiali che rappresentano un problema sempre più pressante per i nostri coltivatori. Dall'altro lato, è l'occasione per riqualificare elementi caratteristici dell'architettura rurale della nostra terra, contribuendo a rendere ancora più bello il paesaggio agricolo turese».

«Siamo convinti - prosegue la Lega - che investire sul nostro patrimonio paesaggistico sia il primo passo per rilanciare il circuito degli itinerari naturalistici, una delle strade maestre da percorrere se si vuole intercettare un comparto turistico - quello delle masserie didattiche e degli escursionisti - sempre più incisivo nell'economia della Murgia. Il tutto, ovviamente, non potrà prescindere da un'operazione di rifacimento del manto stradale delle nostre strade di campagna, da troppo tempo abbandonate all'incuria o oggetto di interventi di rappezzamento inqualificabili».

Un'iniziativa che si inserisce a pieno titolo negli obiettivi enunciati dal segretario cittadino Graziano Gigantelli: essere un "partito militante" che si schiera al fianco dei cittadini, promuovendo un dialogo costruttivo che conduca a soluzioni concrete dei problemi quotidiani della collettività.

Chiunque fosse interessato ad avere maggiori informazioni può contattare la Lega Turi all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI