Mercoledì 18 Luglio 2018
   
Text Size

La politica del 'Grande Fratello'

Carmine Catalano e Pino Pugliese

Dal "calciomercato" di Forza Italia alla Sinistra "non pervenuta". Le pagelle del Comitato "Turi Futura"

 

"Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni". [Sir Winston Churchill]

È con l'ormai proverbiale aforisma della settimana che Carmine Catalano, insieme a Giuseppe Pugliese, ci accoglie per spiegarci le perplessità del Comitato cittadino "Turi Futura" sulla gestione del fenomeno dei lavoratori stagionali.

La chiacchierata si amplia poi all'attuale scenario della politica turese, con giudizi trancianti che lasciano poco spazio all'interpretazione. Secondo il Comitato cittadino, se la "sinistra non è pervenuta" e si profila come la grande assente; la destra, in particolare Forza Italia, oltre a soffrire di protagonismo mediatico, continua ad attuare le vecchie logiche della "conquista dei consensi", parlando alla pancia dei cittadini, senza provare a maturare un programma che sia realmente valido.

 

Il Comitato cittadino "Turi Futura" è più volte intervenuto sul problema dei lavoratori stagionali. A vostro avviso, quali sono le maggiori criticità?

"Innanzitutto il Comitato cittadino “Turi Futura” ringrazia queste colonne per l’opportunità di chiarire alcune situazione riguardo ai lavoratori stagionali che sono stati ospitati nei container di fronte al campo sportivo.
Noi come Comitato non stiamo a guardare chi viene a Turi per la raccolta delle ciliegie: possono essere africani, sudamericani, cinesi o di qualsiasi paese del mondo, l’importante che queste persone o questi popoli rispettino le nostre regole, le nostre tradizioni e i nostri luoghi.

Per quanto concerne invece il problema degli alloggi pagati dalla Regione Puglia circa 350mila euro, più i soldi che ha messo il Comune di Turi per attivare quel complesso di fronte al campo sportivo, noi non condividiamo l'idea che si investano soldi pubblici per questioni prettamente private. Questa è una responsabilità degli agricoltori di Turi e la sistemazione degli stagionali non può gravare sulle spalle di tutta la comunità turese.

Il Comune di Turi ad oggi ha speso più di 100mila euro per mantenere la struttura che ospita i lavoratori stagionali, di questi soldi forse la Regione restituirà 58 mila euro, la differenza la metteranno tutti i cittadini di Turi.
Ecco, su queste questioni noi del Comitato siamo netti nell’affermare che vengono prima le problematiche dei turesi e poi tutto il resto".

 

Qual è la vostra proposta in merito.

"Riteniamo che, dal prossimo anno, gli agricoltori debbano seriamente, pensare di trovare alloggi privati agli stagionali che vengono a lavorare nel mese di giugno a Turi. Per questo stiamo pensando di attivarci per una serie di iniziative che saranno tema di dibattito con gli agricoltori stessi, al fine di trovare una soluzione al problema dell’ospitalità, applicando il buon senso e la disponibilità da parte degli agricoltori.
Siamo sicuri che aprendo un tavolo di concertazione, si riuscirà a trovare una soluzione, senza pregiudizi e senza ideologia politica, che non sia né un danno economico per i nostri cerasicoltori né per il comune di Turi e per la cittadinanza".

 

In questo percorso di concertazione pensate di coinvolgere anche il Commissario?

"Assolutamente sì, non si possono bypassare gli organi istituzionali del Comune. Anche se questi organi istituzionale del Comune di Turi ad oggi, prendono ordini dalla ex giunta Coppi, su tutta una serie di cose, incluso il centro di accoglienza vicino al campo sportivo".

 

Quei container vanno smantellati o, in considerazione delle somme investite, possono avere un riuso propositivo per il paese?

"I container da quello che sappiamo dovrebbero essere lasciati dove stanno adesso. Ma c’è una voce che gira in questi giorni, che bisogna verificare, secondo cui nei moduli abitativi potrebbero essere ospitati i Rom. Se così fosse il Comitato cittadino è pronto a dare battaglia".

 

Cambiando argomento, come giudica l'atteggiamento della politica turese in questa prima fase commissariale?

"A Turi i partiti sono diventati trasmissioni di intrattenimento, un grande fratello dove tutti vogliono avere un minuto di celebrità.

Se iniziamo con Forza Italia, rileviamo subito che hanno creato una specie di mercato calcistico politico. Comprano "calciatori" senza che sappiano come si gioca a fare il politico. Pensano che stare sui giornali e dire "noi ci siamo" sia l’unica cosa che possa portare consensi per le prossime comunali.
Noi del Comitato cittadino "Turi Futura" diciamo a Forza Italia che è finito 1200 anni fa il periodo del vassallaggio. Oggi ci sono cose che non si possono procrastinare solo per il semplice fatto che Forza Italia è il primo partito più votato a Turi del centrodestra. La cittadinanza turese non può più affidarsi a personaggi che cercano di avere un consenso senza capire.

Venendo a Fratelli d'Italia, abbiamo già espresso una buona considerazione per il modo in cui affrontano le tematiche del territorio turese. Certo su alcune tematiche, noi del Comitato siamo lontani anni luce, ma possiamo dire senza nessun dubbio che quando abbiamo interpellato i componenti del partito, sono stati sempre leali e corretti nei nostri confronti.

E la sinistra? Non pervenuta".

 

Ci pare di capire che avete qualche riserva sui recenti lavori di rifacimento di alcune strade e piazze del paese.

"Partiamo da quello che stiamo leggendo sui quotidiani locali da parte di alcuni esponenti della vecchia amministrazione, che hanno rilasciato dichiarazioni discutibili sulle opere pubbliche da loro commissionate agli uffici.

In primis diciamo a questi signori che, se per loro ripristinare o aggiustare i marciapiedi o i cordoli delle piante vuol dire "rifare" le piazze di Turi, si sbagliano di grosso. Spendere 200mila euro per aggiustare qualche marciapiede o qualche albero è la cosa più errata che si possa fare. A Turi ci vogliono piazze e strade nuove, infrastrutture che diano il senso dei servizi al cittadino. Per il resto sono tutte chiacchiere da bar. Questo stanno facendo gli ex consiglieri di maggioranza a Turi".

 

Per il prossimo futuro, quale ruolo intendete svolgere come Comitato?

"Il Comitato cittadino "Turi Futura" propone una politica di ascolto e mette al centro di tutto il governo dei cittadini. Con una vera crescita, proporzionata agli obiettivi del territorio. Ci piacerebbe vivere in una città che dia un minimo di opportunità a tutti i cittadini, iniziando dalla salute, passando dal lavoro finendo con i servizi.
La prossima amministrazione non può prescindere dai partiti, ma dovrà essere interpretata da gente capace, che abbia come priorità la politica delle cose da fare.

È necessario rimettere il lavoro al centro dell’economia, e la persona al centro del lavoro: se il lavoro non cresce, non crescono i beni comuni, ovvero i servizi al cittadino. Ecco perché diventa strategico sostenere l’agricoltura e l’ambiente, fondamentali per noi e per la salute di tutti. Ci piacerebbe, inoltre, investire nelle infrastrutture ed incentivare il lavoro con un occhio di riguardo ai giovani, che sono la parte essenziale di una comunità che guarda al futuro con sicurezza e tranquillità. Dare una rendita alle donne casalinghe di Turi. Vivere in una cittadina invitante dove investire denari aumenterebbe il benessere della collettività. Le potenzialità ci sono, le idee pure. Non mancano la voglia, la passione, l’onestà ed il rispetto verso la comunità".

Commenti  

 
Antonello
#5 Antonello 2018-07-16 11:10
Da una parte ci stanno quelli che lavorano e vogliono il bene di Turi e si riconoscono nel lavoro che sta facendo il Commissario
Dall'altra parte ci stanno i rosiconi buoni solo a criticare e a portare invidia.
Citazione
 
 
B.Elefante
#4 B.Elefante 2018-07-15 18:01
"Piazze e strade nuove" magari le facciamo in sopraelevazione da palazzo a palazzo a livello di terrazze.
Poi le 350 mila euro da dove spuntano? possibile che ogni volta questo catalano lancia numeri al lotto?
Citazione
 
 
chiene chiene
#3 chiene chiene 2018-07-14 18:14
Ai due amici Delusissimo e Man, perchè offendete? Se avete delle Vostre opinioni perchè non ce le fate conoscere? Forse non avete alcuna idea da proporre, in questo caso fareste bene a stare zitti.
Citazione
 
 
Man
#2 Man 2018-07-04 11:07
Allucinazioni estive
Citazione
 
 
Delusissimo
#1 Delusissimo 2018-07-04 10:54
Catalano, vai a fare il tuo MESTIERE... NON E' COSA TUA NE'LA POLITICA,NE' I COMITATI!!!!!!!!!!!!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI