Giovedì 26 Aprile 2018
   
Text Size

Arriva il Commissario

Il dott. Andrea Cantadori

Sarà il dott. Andrea Cantadori a traghettare Turi verso le elezioni del 2019

In data 3 aprile 2018 il Prefetto di Bari, Marilisa Magno, ha disposto la sospensione del Consiglio comunale di Turi e nominato Commissario Prefettizio per la provvisoria gestione dell’ente il dott. Andrea Cantadori, Viceprefetto e contestualmente avviato la procedura di scioglimento.

Il provvedimento è stato adottato a seguito delle dimissioni del sindaco, presentate in data 13 marzo 2018, e divenute efficaci ed irrevocabili in data odierna.

Il Commissario sarà coadiuvato dai Sub Commissari dott. Sebastiano Giangrande – che ha già affiancato il dott. Cantadori nell'amministrazione straordinaria di Monte Sant'Angelo (Foggia) e Parabita (Lecce), dopo lo scioglimento dei governi cittadini per fenomeni di condizionamento e infiltrazione da parte della criminalità organizzata – e dal dott. Nicola Fantetti, funzionario amministrativo.

Nell'attesa dei primi provvedimenti che il Commissario adotterà, vi proponiamo una breve biografia del dott. Cantadori, uomo delle istituzioni di altissimo profilo che all'attività e all'impegno nel settore della pubblica amministrazione ha saputo unire anche la passione per la scrittura.

 

Gli studi e le passioni

Classe 1961, Andrea Cantadori nasce a Mirandola (Modena) e dopo aver conseguito con il massimo dei voti la Laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Firenze, frequenta il corso annuale di specializzazione presso la "Fondazione di Studi e Ricerche Internazionali", organizzato dall'Università di Firenze e dal Ministero degli Affari Esteri.
Partecipa al "Seminario di Studi Parlamentari Silvano Tosi" di Firenze, svolgendo uno stage presso la Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica, discutendo la tesi dal titolo "Le ipotesi di riordino del Ministero dell'Interno" con il massimo dei voti.

Successivamente è Borsista del Governo francese presso le Università di Aix-en-Provence, Perpignan, Grenoble e Nizza, e Stagista presso il Ministero dell'Educazione Nazionale di Parigi e l'ENA.
Ha ricevuto personalmente dal Presidente François Mitterand, nel 1990, il riconoscimento concesso per il Bicentenario della Rivoluzione francese ai cittadini stranieri autori di studi sui diritti dell'Uomo presso Università francesi.

Oltre ad aver pubblicato numerosi articoli e saggi su quotidiani italiani e stranieri, è stato coautore dell'Enciclopedia del Diritto (Cedam) per la quale ha curato la pubblicazione di alcune voci ed ha scritto il romanzo storico "La tragedia di Pentadattilo", ambientato nella Calabria del '600 e tratto da un fatto realmente accaduto.

 

La carriera professionale

Entrato in servizio nell’Amministrazione dell’Interno nel 1989 è stato assegnato alla Prefettura di Firenze con il grado di Consigliere di Prefettura.
Dal 1990 al 2002, svolge attività dirigenziale nell’Ufficio di Gabinetto dei Ministri Gava, Scotti, Mancino, Ciampi, Maroni, Brancaccio, Coronas, Napolitano, Iervolino, Bianco e Scajola.
Dal 2003 al 2008 è prima Capo della Segreteria Tecnica del Ministro dell’Interno On. Giuseppe Pisanu e poi di quella del Sottosegretario di Stato all’Interno On. Ettore Rosato. Dall’agosto 2008 al settembre 2010 riveste il ruolo di Capo dell’Ufficio Innovazione presso l’Ufficio di Gabinetto del Ministro dell’Interno On. Roberto Maroni.

Componente del gruppo di lavoro per la redazione del “Piano per il Sud” (Governo. Berlusconi II), il dott. Cantadori è stato dirigente dell’Ufficio coordinamento dell’Ispettorato Generale di Amministrazione del Ministero dell’Interno. In tale ambito, è stato referente PON Sicurezza per le Regioni Puglia e Calabria.

Ha svolto l’incarico di Commissario straordinario presso i Comuni di Aprilia (Latina) e San Calogero (Vibo Valentia); ha amministrato anche i Comuni di Monte Sant'Angelo (Foggia) e Parabita (Lecce) in seguito allo scioglimento, rispettivamente nel 2015 e nel 2017, dei governi cittadini per fenomeni di condizionamento e infiltrazione da parte della criminalità organizzata

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI