Venerdì 22 Giugno 2018
   
Text Size

"Un risultato eccezionale"

Sandro Laera e il direttivo Fdi

Sandro Laera commenta il voto: “Noi di Fratelli d’Italia sopra la media.
Forza Italia nazionale è stata deludente”


“Noi di Fratelli d’Italia da subito siamo al lavoro, così come ho già annunciato durante in comizio di chiusura della campagna elettorale, per redigere un programma elettorale che rispecchia le reali necessità del nostro paese ed a tal fine oltre ad essere nelle piazze di Turi con gazebo a recepire direttamente dai cittadini proposte, suggerimenti, idee e quant’altro possa essere necessario alla realizzazione dello stesso, invitiamo tutti coloro che pensano di avere idee di qualsiasi genere utili al paese di contattarci tramite facebook o messanger oppure di recarsi presso la nostra sede in via Eramo n.19”. Così, il consigliere Sandro Laera, ha risposto alle nostre domande.

 

Come valuta il vostro risultato?

“Il risultato locale di Fratelli d'Italia è senza alcun dubbio eccezionale, lo dimostra il fatto che con la percentuale media del 7,60% tra Camera e Senato, Turi si colloca al terzo posto tra tutti i Comuni della Puglia. La stessa considerazione del voto la si ha anche se rapportiamo la percentuale nazionale del 4,30% che pur raddoppiando il consenso del 2013 e permettendo l'elezione di quasi 50 membri di Governo tra Onorevoli e Senatori, il risultato di Turi è ben al di sopra della stessa. Questo risultato, che ci onora, è sicuramente il frutto della presenza sul territorio 365 giorni all'anno e non solo durante le Campagne elettorali, Fratelli d'Italia a Turi non riceve voti di protesta, non riceve voti legati ad un simbolo, non riceve voti fisiologici, riceve esclusivamente voti di coloro che sposano i principi identitari del partito che rappresenta e delle persone che lo rappresentano sui territori, per questo in qualità di Consigliere Comunale di Fratelli d'Italia ringrazio il Coordinatore locale Giacomo De Carolis, il Portavoce Giovanni Settanni, il Membro del Direttivo Massimo Sportelli, tutti i tesserati, tutti i simpatizzanti, tutti i turesi e non per ultimo le nostre mogli che hanno sempre tanta pazienza e subiscono le nostre assenze generate dalla passione per la politica”.

 

Il calo del Pd e del centrosinistra è una bocciatura all'amministrazione locale?

“Indubbiamente il calo vertiginoso del Partito Democratico e di Liberi e Uguali sono a Turi il riflesso del pessimo risultato amministrativo del nostro Comune che ha alimentato il voto di protesta in favore del Movimento 5 stelle. Il PD a Turi prende l'11,62% dei consensi quasi ben 9 punti percentuali al di sotto della media nazionale pur avendo in amministrazione un Sindaco un Assessore ed un Consigliere Comunale, se non è un FALLIMENTO CONCLAMATO questo risultato ditemi voi!!!!!!!!!!!”.

 

Forza Italia ha raccolto il 21%. E' la prima forza del centrodestra a Turi?

“L'appeal elettorale di Forza Italia è basato quasi esclusivamente sull'immagine di Berlusconi, piuttosto che sulle sue scelte ideologiche. A Turi ha sicuramente raccolto un consenso importante dai fedelissimi del simbolo, ma il risultato nazionale é un risultato molto al di sotto della loro aspettativa, quella di essere il partito leader della coalizione. Mi sento di affermare che i consensi di Forza Italia in una competizione nazionale non possono essere rapportati a quelli di una competizione locale dove il voto è legato alla presenza sul territorio dei rappresentanti di partito ed alle persone che lo rappresentano, comunque lo reputo un ottimo risultato locale”.

 

Michele Boccardi è stato eletto. Cosa si aspetta dal suo mandato?

“Noi di Fratelli d’Italia siamo ovviamente felici che Michele Boccardi ce l’abbia fatta in questa difficile e strana campagna elettorale ma siamo ancora più orgogliosi e felici che ce l’abbia fatta il nostro Coordinatore Regionale di partito, oggi Onorevole Marcello Gemmato, un giovane 42 enne terlizzese ma molto vicino al Circolo territoriale di Turi per il legame fraterno con il nostro Portavoce Giovanni Settanni. Ho fatto questa premessa in quanto noi di Fratelli d’Italia crediamo che l’unione fa la forza e siamo convinti che Michele Boccardi e Marcello Gemmato insieme possano fare la differenza sul nostro territorio e finalmente permettere quella crescita sia nel mondo agricolo che nelle infrastrutture ma soprattutto nel porre rimedio a quel piano scellerato di riordino della sanità ormai in corsa”.

 

Si sa niente del bilancio?

“Ad oggi ancora tutto tace ma è ovvio questo è un segnale inequivocabile di crisi di maggioranza. La Sezione di Fratelli d’Italia -Turi dopo una riunione dei giorni scorsi ha deciso che non essendoci più i tempi per andare subito alle elezioni amministrative, per senso di responsabilità non voterà alcuna mozione di sfiducia che possa essere proposta da qualsiasi partito politico, questo al solo ed unico fine di non lasciare nelle mani di un probabile Commissario Prefettizio le sorti del nostro paese”.

 

Tardi potrebbe passare all'opposizione o non presentarsi al bilancio. Che farete a quel punto?

“Voteremo il bilancio soltanto se non presenta criticità e soltanto se si intravede una progettualità che sino ad ora è stata del tutto assente”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI