In molti... per Michele Laforgia

Michele Laforgia a Turi (1)

In sala consiliare un incontro con Liberi ed Uguali

Siamo ormai alle ultime battute di questa campagna elettorale che ci permetterà di scegliere i nostri rappresentanti politici, che guideranno l'Italia nei prossimi anni. Tanti gli incontri, tanti i simboli politici e numerosi i nomi dei candidati.

Tra gli appuntamenti che sicuramente i turesi hanno segnato sul loro calendario, quello di domenica 18 febbraio. "Per i molti, non per i pochi" ha visto partecipare con particolare interesse numerosi turesi che hanno ascoltato e conversato con il candidato, avvocato penalista barese Michele Laforgia. Tra le fila di “Liberi e Uguali” è capolista nel collegio plurinominale Puglia 01, che comprende 30 comuni della provincia di Bari, e come candidato nel collegio uninominale di Bari città, con Pietro Grasso.

Michele Laforgia a Turi (2)

“A Turi ho incontrato un gruppo di cittadini e ho risposto alle loro domande su lavoro, sanità, formazione, tasse e giustizia” - ha commentato il candidato all'indomani dell’incontro svolto in sala consiliare moderato da Valeria Zita, segretaria provinciale di Sinistra Italiana. “Ho ricordato che all’indomani della crisi economica del 2008 sono aumentati i provvedimenti sulla flessibilità, culminati nel jobs act: è vero che i posti di lavoro sono così aumentati, ma nella precarietà. Il Paese con queste politiche si è impoverito e il mercato del lavoro si è depresso. Abbiamo distrutto i diritti e la dignità del lavoro ma il Paese non è ripartito, con evidenti conseguenze non solo economiche ma anche sociali. Per questo uno degli obiettivi principali di “Liberi e Uguali” è quello di abolire il jobs act, riportando le garanzie nel mondo del lavoro, che va retribuito e tutelato".

"La mia prima proposta in Parlamento sarebbe una legge per lo sblocco del turn over in sanità: questo consentirebbe al Sud migliaia di assunzioni, garantirebbe prestazioni sanitarie adeguate e incentiverebbe investimenti nella formazione specializzata" - ha quindi riassunto Michele Laforgia.

“Per tutta la vita mi sono occupato di ingiustizie, ed è arrivato il momento di occuparmi delle ingiustizie di molti". "Credo - ha sottolineato in chiusura - si possa fare ancora oggi politica onestamente. E noi vogliamo portare Bari a Roma, cosa che in questi anni non è avvenuta".