Sabato 24 Febbraio 2018
   
Text Size

Ogni popolo ha il governo che si merita

amministrazione Coppi 2018

Turi, negli ultimi trent'anni, ha avuto ciò che si è meritato!

Leggendo i settimanali locali, si assiste sempre e solo alle solite barzellette, scaricabarili e quant’altro. Noi del Movimento siamo arrivati ormai ad una conclusione, ovvero che non si capiscono nemmeno tra di loro i componenti delle amministrazioni che ci hanno e ci guidano attualmente. La minoranza che non si presenta nemmeno a votare contro, il segretario locale del PD Gravinese che non riesce a far sì che una componente della sua squadra, la Caldararo, esca quantomeno dal suo partito, in fondo non può tenere un’assessore del suo stesso partito in giunta. Se Gravinese non è in grado di farlo, si dimetta lui in prima persona. Se il Pd è contro, perché mantiene ancora l’assessore in giunta?

Altro articolo da commentare è quello che riguarda il signor Tateo, il quale sostiene che: "il partito di centrodestra (di cui lui stesso ne fa parte) deve riorganizzarsi per poter competere”. Egregio signor Tateo, per competere occorrono i numeri, i cavalli vincenti, non i foderi dei fucili…

Anche il signor Catalano non è da meno nel farsi notare, si mette a disposizione di chiunque lo ricerchi, ma forse non sa che i movimenti apolitici tipo il suo non dovrebbero assolutamente aderire a nessun tipo di partito politico, a meno che il suo movimento non è apolitico. Ricordandogli che sono stati spesi più soldi per la costruzione degli alloggi popolari, in zona area ex ospedale, meglio a questo punto averli comprati ex novo, si sarebbero risparmiati un sacco di soldi, per un complesso di 600 mq totali.

Nel frattempo si apprende che il segretario Mancini, fa causa al comune per mancati diritti di segreteria. Noi ci domandiamo, ed a loro chi fa causa? Soprattutto quante cause avrebbero sulla loro schiena, per tutti i macelli combinati? E ve ne sarebbero di motivazioni, è risaputo.

Nel contempo Turi è sempre più isolata: furti in aumento, scassi, arresti per spaccio di droga... sembrerebbe quasi un Bronx... Ed il nostro caro sindaco è sempre più in letargo, sembrerebbe quasi non accorgersi di ciò che gli accade intorno. Manca ormai un annetto alla fine di questa pietosa ed incommentabile amministrazione, forse la peggiore degli ultimi 30 anni, inconcludente sotto ogni aspetto. Ma i componenti, nonostante rimettano le deleghe, fanno sì che il sindaco non decada. A questo punto ci domandiamo, ma perché non abbiamo il sacrosanto diritto ad una normalità amministrativa composta da gente normale? Forse si ha paura della normalità, ovvero di chi onestamente vorrebbe rimettere le cose al loro giusto posto? E di conseguenza si manda al comando certa gente?

All’assessore Caldararo, vorremmo ricordare che è vero che ha approvato il progetto in attesa di finanziamento, rivenente dal lontano 2008, per rendere le scuole sicure, ma è pure giusto domandarle: cos’ha fatto in ben 4 anni di assessorato? Ovvero, alla fine, di concreto, cosa ha fatto? Sono solo questioni scontate per noi... Se tutto ciò, con questi tempi biblici, fosse accaduto nel privato, sareste già falliti tutti! In fondo è un suo/vostro dovere rendere le scuole ed i plessi scolastici sicuri. Alla gente interessa ciò e non le solite chiacchiere vuote…

Insomma siamo sempre e solo alle solite, non se ne viene a capo! Dovremmo ancora attendere un anno, prima di vedervi andare dritti tutti a casa? Noi del Movimento ci sentiamo di dare un suggerimento: tutti coloro che, a qualsiasi titolo hanno fatto parte delle amministrazioni sopra citate, dovrebbero - anche se fosse solo per "dignità", che sarebbe già molto - farsi da parte una volta per tutte ed in maniera definitiva. Grazie.

Movimento Civico Azione Popolare "Angelo Genghi"

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI