Domenica 27 Maggio 2018
   
Text Size

Turi al buio: Laera vuole far luce

Sandro Laera con Salvini e Meloni

Il consigliere Sandro Laera chiede l’accesso agli atti per il problema dell’illuminazione pubblica


Questa settimana torna ai nostri microfoni il consigliere Sandro Laera (Fratelli D’Italia Turi). Dalla politica nazionale, a quella locale, passando per la questione ospedale. Ecco le risposte.

 

Che ne pensa del convegno sull'ospedale organizzato da Tundo?

“Penso che sia un bene generare più interesse possibile per un tema così importante per tutti noi cittadini”.

 

Non potevate organizzarne uno insieme?

“Noi di Fratelli d’ Italia avevamo mesi fa organizzato un convegno senza "bandiere" di partito, con il Comitato intercomunale "Giù le mani dall'Ospedale", durante il quale sono state sviscerate ed evidenziate attraverso dati certi, le vere criticità che inequivocabilmente hanno generato il riordino ospedaliero previsto dal Governatore Michele Emiliano”.

 

L'ospedale alla fine non si toccherà? O questi convegni sono solo propaganda, come sostiene Carmine Catalano?

“L'ospedale di Putignano fino alla fine sarà declassato e poi chiuso...Questi convegni servono ad informare i cittadini e a chiedere maggior impegno a tutte le forze politiche. Una domanda sorge spontanea: Cosa pensa il Pd turese su questo argomento?”.

 

Parliamo della politica locale. La maggioranza non c'è più. Chiederete le dimissioni del sindaco?

“Noi di Fratelli d’Italia le dimissioni, indirettamente, le chiediamo ogni giorno portando a conoscenza dei turesi le inefficienze e le incapacità di questa amministrazione. Se il PD ritiene di aver compreso che "il dado è tratto" per questa amministrazione, potrebbe predisporre la mozione di sfiducia che io sicuramente andrei a sottoscrivere subito dopo!”.

 

Quali altre problematiche solleverete prossimamente?

“Stiamo per effettuare una richiesta di accesso agli atti per approfondire degli aspetti inerenti l’illuminazione pubblica che appare poco chiara. Dopo aver visionato la documentazione, se dovessero emergere delle situazioni poco chiare potrei chiedere la convocazione della Commissione di Controllo”. Come vi state preparando alle elezioni politiche? Chi sosterrete? “Per le elezioni del 4 marzo 2018 ci sarà massimo impegno e massima dedizione da parte di tutti noi di Fratelli d'Italia Turi. Come nostro solito saremo tra la gente e nelle piazze per portare a conoscenza di tutti i cittadini il nostro programma!”.

 

Ci sarà qualche candidatura locale?

“In queste ultime ore sapremo se ci saranno rappresentanti turesi nella lista di Fratelli d'Italia, ma per noi non cambierà nulla, il nostro impegno sarà sempre massimo!”.

 

La sua proposta di elezioni primarie è rimasta inascoltata...

“Dopo il 4 marzo parleremo di altro, compreso le Comunali, parlare ora non serve a nulla....Ora pensiamo solo a vincere le elezioni!”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI