Giovedì 14 Dicembre 2017
   
Text Size

Ma per il PD, la questione è ancora aperta

Giuseppe Gravinese

Il segretario Gravinese: “È evidente che manca coesione
e certe volte anche il rispetto”


Si è raggiunto l'accordo sul ponte di via Conversano? “È evidente che la questione è ancora aperta” – risponde invece il segretario del PD Turi.

 

Segretario, la maggioranza è divisa ed è emerso anche dal Consiglio. Chi ha maggiori responsabilità in questa situazione?

“Puntare il dito non è mai cosa buona, le responsabilità probabilmente sono di tutti. Certo qualcuno ne ha di più e qualcuno ne ha di meno. È palese che manca coesione e, certe volte, anche rispetto. Speriamo che per il futuro ognuno capisca gli errori e le mancanze al fine di fare bene in primis a se stesso”.

 

Leo Spada sostiene che la colpa sia del PD. E aggiunge che non avete alcun interesse a far cadere l'amministrazione...

“Replicare a tutte le chiacchiere che si dicono in questi momenti è cosa impossibile. Voglio però approfittare, ritenendolo inerente sia per questa che per la sua domanda precedente, per condividere e sottoscrivere un passaggio dell'intervento in Consiglio comunale del consigliere Camposeo, non quello sul ponte ovviamente ma quello inerente i rapporti fra le persone. La strumentalizzazione politica dell'avversario la si può facilmente comprendere ma l'aggressione fine a se stessa, fatta anche attraverso l'invenzione di fatti o attraverso l'utilizzo di termini che esulano dal confronto civile, è da censurare senza se e senza ma”.

 

La rotonda in via Casamassima è un altro pasticcio. Come intendete risolverlo?

“Non è un pasticcio. Quella adottata è la soluzione tecnica migliore per far fronte a pasticci precedenti questa amministrazione”.

 

Lei sta formando la squadra per il futuro? Da chi è composta?

“È proprio questo il concetto da cambiare e che a Turi è fortemente radicato. Avere dei partiti politici che funzionano non solo per eleggere tizio o caio significa poter fare a meno di lavorare sui nomi. Quando anche la nostra Carta Costituzionale affida ai partiti la rappresentanza del popolo lo fa con uno scopo ben preciso, spersonalizzare la politica per parlare di contenuti, ideali e soluzioni condivise. È sbagliato ritenere superfluo il ruolo dei partiti, è una strada pericolosa ed è una strada che almeno nell'immediato porta ad una conseguenza: dopo le elezioni il cittadino ha più difficoltà a dialogare con gli amministratori. La sezione di un partito serve ad avvicinare la gente alle istituzioni, non mi stancherò mai di ribadirlo”.

 

Ritiene che il PD abbia responsabilità su questa gestione politica e amministrativa?

“Certo, siamo dentro e certamente ne rispondiamo qualora le cose non dovessero andare per il meglio. Vi è da dire, però, che il PD sta sottolineando alcuni aspetti sui quali la pensa in maniera opposta rispetto ad altri. Se si decide di andare avanti a prescindere dai suggerimenti del PD, si vedrà in seguito chi aveva ragione e chi no e cosa potrà poi accadere per le scelte sostenute”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI