Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

Il Consiglio comunale approvi il Regolamento anti-slot

La proposta di Regolamento protocollata dagli attivisti turesi

Il gruppo Turi ReVolution ha inviato ai rappresentanti di maggioranza e opposizione una proposta di delibera contro ludopatia e gioco d’azzardo


Il gruppo Turi ReVolution, dopo aver invitato l’amministrazionea redigere e approvare un regolamento atto a limitare il gioco d’azzardo, ha approfondito alcuni aspetti delle leggi che disciplinano l’istallazione delle “macchinette mangiasoldi”.
Ha scoperto che la Legge Regionale della Puglia del 13 dicembre 2013 n. 43 "Contrasto alla diffusione del gioco d'azzardo patologico (GAP)" fissa già delle distanze minime (500 metri per la distanza pedonale più breve) dei locali che ospitano apparecchi da gioco con vincita in denaro da luoghi sensibili e impone lo spegnimento degli stessi dalle 22 alle 10.

Come spesso accade, la legge non viene rispettata: mancano i controlli da parte degli organi preposti. Ad ogni modo, il gruppo ha deciso di seguire la strada indicata dal regolamento dell’amministrazione condivisa e ha presentato la proposta di deliberazione “Regolamento sale da gioco e giochi leciti” al fine di combattere e prevenire la ludopatia e contrastare la diffusione del gioco d’azzardo patologico (GAP). La proposta comprende, pertanto, un regolamento ed è stata indirizzata al mediatore civico geometra Camposeo Angelo, alla Dott.ssa Zaccheo Gaetana Serena (maggioranza) e al Dott. Laera Sandro (opposizione).

Il regolamento, in estrema sintesi, integra, ove possibile, quanto stabilito dalla legge regionale: include tra i luoghi sensibili anche giardini, parchi e spazi pubblici attrezzati e altri spazi verdi pubblici attrezzati; ribadisce lo spegnimento delle macchinette dalle 22 alle 10; propone vantaggi fiscali (riduzione della TARI o della tassa di occupazione del suolo pubblico) per gli esercizi che scelgono di dismettere gli apparecchi da gioco presenti nei propri locali; ipotizza un incremento della TARI ed un aumento della tassa di occupazione del suolo pubblico per le attività commerciali che abbiano installati apparecchi idonei per il gioco con vincite in denaro.

Il gruppo si augura che tale proposta di delibera venga presa in considerazione, studiata, eventualmente migliorata e spera che, almeno per una volta, i consiglieri di maggioranza e di opposizione collaborino tra loro per dare a Turi uno strumento importante per combattere la ludopatia e contrastare il gioco d’azzardo patologico.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI