Mercoledì 20 Novembre 2019
   
Text Size

“La Caldararo, quando inizierà a fare il proprio lavoro da assessore?”

Fratelli d'Italia


Fratelli d’Italia chiede le dimissioni dell’Assessore all’Istruzione Pubblica


La settimana scorsa i giornali locali si sono riempiti delle dichiarazioni dell'Assessore Caldararo che difendeva la delibera di giunta per le spese dell'accampamento dei lavoratori extracomunitari giù al nostro Cimitero.

In 20 giorni sono stati spesi 11.400 euro. L'assessore, che vuole sembrare "zelante" ma non lo è, ha detto che i soldi saranno rimborsati dalla Regione Puglia. Dove sono i documenti o una bozza di accordo con la Regione Puglia a riguardo? Li ha sognati la notte questi accordi? Mentre lei pensa ad altro, continua a non fare il proprio lavoro: l'Assessore all'Istruzione Pubblica! Con decreto ministeriale del Ministero degli Interni del 16 Maggio 2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 25/5/2015, si invitano i Comuni ad adempire in modo celere e veloce ai loro doveri riguardanti la sicurezza dei plessi scolastici!

Assessore Caldararo, cosa ha fatto il suo ufficio e l'Ufficio Tecnico del Comune di Turi per adeguare a norma di legge le scuole di Turi? Quali somme ha stanziato l'Amministrazione Coppi per ottemperare questo decreto ministeriale nei mesi estivi? Assessore Caldaro, invece di minacciare querele a noi di Fratelli d'Italia, ci dica, i certificati antincendio e di staticità delle nostre scuole quando saranno realizzati? Spero che non si sia dimenticata che due anni fa sui palchi era il suo mantra! Se lo ricorda?

Assessore Caldararo, quando saranno realizzati i nuovi refettori per far pranzare i nostri bambini? Le ricordo che, sempre con il suo solito ‘modo accusatorio’, affermava che far mangiare i bambini nelle classi era una "barbarie". Da quando lei è Assessore non lo è più? Dove sono finiti i 200mila euro messi a Bilancio dall'Amministrazione Gigantelli per realizzare i nuovi refettori?

Forse è arrivato il momento di rispondere a queste domande! Invece lei fa finta di niente e tergiversa! Noi di Fratelli d'Italia, sempre così "amati "da lei, le consigliamo una "bella e profonda lettera di dimissioni, perché è giusto che questo "calvario" per le famiglie turesi e sopratutto per i bambini finisca al più presto. Senza rancore, dopo aver fatto perdere tanti soldi anni fa in stretta collaborazione con il Dirigente del tempo alle scuole di Turi, forse amministrare non è per lei!

Fratelli d’Italia - Turi

Commenti  

 
perplesso
#1 perplesso 2016-07-28 21:01
forse è "colpa" dei due lavori....
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.