Domenica 17 Novembre 2019
   
Text Size

Il nervo scoperto di Palmisano

Antonello Palmisano


Il consigliere appoggia in parte la proposta di Spada sul rimpasto di Giunta: “Bisogna tener conto anche della maggioranza”

 

Lunedì e martedì scorso, il primo cittadino ha incontrato separatamente i segretari dei partiti della coalizione di governo per procedere al famigerato rimpasto di Giunta. Il presentimento che aleggia tra alcuni consiglieri di maggioranza (e non solo) è che, alla fine dei conti, il Sindaco non cambierà nulla, ma procederà solo a riempire la poltrona vacante, con un nome chiesto al Movimento Impegno per Turi.

Questa eventualità non è piaciuta a diversi consiglieri, tra cui Leo Spada e Antonello Palmisano, i quali chiedono un cambiamento di registro, che possa dare una direzione diversa a questo burrascoso percorso amministrativo.

I nervi di Palmisano erano già stati scoperti dalla notizia della prima consultazione tra Sindaco e segretari, a cui lo stesso, unico consigliere indipendente della maggioranza e non rappresentato da alcun partito, non era stato invitato. Questo era bastato a chiedere un chiarimento al Primo Cittadino.

Avere l’assessorato o meno, per me cambia poco – ha commentato Palmisano alle nostre colonne – più che alla mia persona, sono le deleghe all’Agricoltura e all’Ambiente a necessitare di un assessorato, soprattutto in vista del PSR e del nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta, che necessiteranno di controlli ed atti di indirizzo che solo chi siede in giunta può garantire”. “Secondo il mio modesto parere, questo esecutivo ha fatto molto e bene, ma ha comunicato poco e male. Ha raggiunto importanti obbiettivi e risolto ‘beghe’ storiche; ho potuto vedere l’impegno con cui ogni assessore si è dedicato agli atti e alle iniziative intraprese, ma soprattutto ho condiviso lo spirito e gli ideali del gruppo. Tuttavia, sarebbe da irresponsabili non chiedere di più, non alzare l’asticella delle aspettative. Io incontro i cittadini quotidianamente e so che tutti vogliono un cambiamento in tal senso. Sono i turesi a chiederci una marcia in più, quindi non possiamo continuare a fare le stesse cose".

"Certo – chiosa Palmisano – sono stati fatti degli errori ma credo che siano stati fisiologici. Ripeterli o utilizzare gli stessi sistemi, quello sì che sarebbe imperdonabile. C’è un paese che vuole un cambio di rotta, non equilibri politici. Se questo è il ragionamento, a me non sta bene”.

Questo discorso si riallaccia alla proposta, fatta da Leo Spada due settimane fa, di tenere fuori i partiti dal tavolo del rimpasto di Giunta.

“Io sono d’accordo in parte con Leo Spada – ha spiegato il consigliere – perché penso che se ne debba parlare prima in ‘casa’ e poi nei vari partiti politici. Dobbiamo innanzitutto confrontarci noi, fare un’analisi di quello che abbiamo fatto, di cosa potevamo fare meglio. Poi allargare il discorso ai partiti, che non possono essere lasciati fuori, in quanto rappresentanti di una parte della popolazione che li ha voluti e votati”. “Secondo il mio punto di vista, il Sindaco doveva raccogliere prima gli umori di tutta la maggioranza e poi portarli ad un confronto con i partiti. Non si può far finta che consiglieri e assessori non esistano, non ascoltando la loro opinione a riguardo. Anche se ogni componente della maggioranza si è confrontato all’interno del proprio gruppo di appartenenza politica, è giusto parlarne in maggioranza al fine di fare un analisi e proporre soluzioni, frutto di un discorso pluralistico”.

Inoltre, secondo il consigliere, il discorso dovrebbe puntare alla mera risoluzione dei problemi che attanagliano il territorio e all’individuazione di un nuovo metodo di lavoro nonché dell’esecutivo che dovrà metterlo in opera. Ecco perché è importantissimo che ognuno faccia uno sforzo di responsabilità rinunciando alle dimostrazioni di forza politica e pensando solo a come ottenere maggiori risultati.

Commenti  

 
tramezzino
#2 tramezzino 2016-07-16 16:37
paolo fallo tu lassessore che ci tieni tanto aaaa forse il primo cittadino non ti vuole ma se ti metti di impegno vedrai che ce la farai tanto tu vai da tutte le parti basta che fai lassessore solo cosi ti dai un tono veroooo ahhhhh
Citazione
 
 
Perplesso
#1 Perplesso 2016-07-14 16:30
Ma quali dimostrazioni di forza? Anche per lei, egregio Consigliere, il tempo è scaduto. Potrà scegliere tra l'essere sembrato omertoso o complice attivo, tant'è che resterà sotto le "macerie" insieme a chi approderà, comunque, in un porto sicuro sulla pelle di TUTTI!!!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.