Mercoledì 13 Novembre 2019
   
Text Size

La Politica turese dei numeri negativi...

Comune di Turi, Municipio bianco


Ovvero: chi amministra, politicamente parlando, vale meno di zero


I cittadini Turesi, vedendo frequentare il Comune dal Sindaco e da tutta la sua Corte composta da Assessori, Consiglieri, consulenti, attendenti ed aiutanti di ogni specie, si sentono tranquilli e sicuri, credendosi protetti da tale moltitudine di persone che dovrebbero mettere le loro conoscenze e la loro professionalità al servizio della cittadinanza per lo sviluppo di progetti da realizzare nel presente e nel futuro e per la soluzione dei molti problemi del nostro Comune.
Poveri cittadini, quanto si sbagliano e quanto s’illudono!

La sventura del nostro Comune riviene principalmente dal fatto che il nostro Sindaco, per paura di scontentare qualcuno degli amministratori appartenenti alle liste o alle correnti che sostengono l’attuale sua maggioranza, non fa nulla e non decide nulla. Solo chi non fa nulla non può scontentare nessuno. Ecco il motivo per cui non è interessato ad alcuna progettualità politica per il futuro. È solo interessato a portare a termine, ad ogni costo, i cinque anni del mandato per motivi personali di natura pensionistica. Non gli interessa il futuro dei cittadini di Turi e neanche del suo Partito.

Tutta la sua corte, priva di esperienza, senza una guida che li sproni a progettare e ad agire, si culla e lascia fare agli addetti della burocrazia comunale, mettendo così in evidenza la loro vacuità ed il loro inesistente valore. Spesso litigano anche fra loro, come novelli galli in un pollaio di galline. Tutti perdono in dignità e la cittadinanza ne sopporta le conseguenze ed il conto da pagare.

Tutti (Sindaco, Assessori e Consiglieri) sono a vario titolo affezionati ed inchiodati alle poltrone ed al Potere, per questo si galleggia e si va avanti amministrando a vista e sopportandosi a vicenda, un giorno attaccando duramente sui giornali i colleghi della maggioranza per le loro incapacità ed il giorno dopo a mitigare l’attacco ed a ritrattare, (vedasi per ultimo il caso di cui è stato protagonista il segretario di SEL, partito che fa parte della Giunta dell’attuale Sindaco).

Non dimentichiamo le dimissioni dell’assessore Tardi, che si destreggia giustificando le sue dimissioni con motivazioni che francamente non tutti hanno capito in quanto dice e non dice. Caro ex Assessore avresti fatto bene a raccontare la verità che alcuni, forse, hanno intuito e ad essere più coerente dimettendoti da consigliere comunale o almeno a togliere la tua fiducia alla maggioranza che sta arrecando danni alla cittadinanza.

L’assessore Caldararo e tutta la tragicomica telenovela del lunch box e delle tendopoli dei lavoratori stagionali extracomunitari, fatte allestire al Cimitero di fronte il ricovero del carro.

È sotto gli occhi di tutti cosa ha combinato il mancato controllo sull’operato dei dirigenti comunali per le opere pubbliche da parte dell’ing. Camposeo. L’elenco sarebbe lungo, ma limitiamoci solo a ricordare quanto è successo per il ponte di Via Conversano e per l’antenna di Via Mola.

L’assessore Pedone ed il vice Sindaco, ambedue impegnati per il nuovo piano viario fantasma, che trascurano di cercare di rendere meno pericolose le vie cittadine chiudendo qualche buca di troppo e cercando di ridurre il numero dei cani randagi che scorazzano per alcuni rioni. Sembra che tutta l’Amministrazione Comunale è felice che le zanzare abbiano eletto Turi loro Comune di residenza.

Lasciamo stare per mancanza di spazio ciò che hanno combinato e combinano i consiglieri delegati, sarebbe triste e doloroso solo ricordarlo.

Per il bene della cittadinanza sarebbe opportuno che l’attuale Amministrazione si sottoponesse ad elettroshock, nella speranza che si sveglino e producano qualcosa di buono e di utile per Turi senza però combinare altri danni, altrimenti forse è meglio che vadano a casa. Purtroppo, tali cortigiani (Assessori, Consiglieri, consulenti, attendenti ed aiutanti di ogni specie) più aumentano di numero e più danno al Sindaco un’illusione di potenza e d'importanza e più impressionano la cittadinanza.

In una pungente poesia scritta nel 1944, il poeta romano Trilussa parla del “Potere Dittatore”. Nella poesia che s’intitola “Numeri”, Trilussa dice che i cortigiani con la loro nullità ed ignavia sono come lo “zero” non valgono nulla, ma se messi dietro un’altro numero acquistano valore. Il Potere (dittatore), invece, è come il numero “uno” ed acquista sempre più importanza e forza quanti più sono gli “zeri” che lo seguono. Se dopo l’uno ci sono cinque zeri si fa il numero centomila (100.000). Se ce ne sono sei, si fa un milione (1.000.000) e così via.

Il nostro Sindaco, purtroppo, è un numero negativo -1 e quindi più sono gli zeri che lo seguono, che lo consigliano e che amministrano con lui, e più perde in importanza e dignità in quanto aumenta il suo valore negativo, ed intanto i cittadini turesi continuando a rimanere inermi, come se le questioni trattate non li tocchino, si ritroveranno in mutande e senza più le scarpe ai piedi.

MOVIMENTO CIVICO AZIONE POPOLARE

Commenti  

 
Ponte
#17 Ponte 2016-06-11 13:49
Mare, magari anche per il Ponte di Via Conversano si interessasse la Magistratura allo stesso modo con cui si è interessata all'antenna di Via Mola. Solo così forse i cittadini potrebbero concludere qualcosa, perchè se aspettano che il Sindaco e gli amministratori facciano qualcosa stanno freschi e pertanto ancora per anni saranno costretti a fare il giro per il vecchio ponte di via cisterna con i disagi del caso.
Citazione
 
 
Movimento
#16 Movimento 2016-06-11 11:37
(SECONDA PARTE)
Comunque tornando al gruppo, la cosa che ci accomuna è che non ambiamo ad essere politicanti, perchè siamo persone che vivono del proprio lavoro, di conseguenza al massimo qualcuno si è fatto la foto con Mingo, quando l'amico fraterno Angelo lo chiamò per il servizio sul ponte, ma vi posso assicurare che non ci facciamo foto con il politico di passaggio, come Gero Grassi, Renzi, Vendola e neanche con Boccardi, nella speranza che questi personaggi citati ci diano il posticino o la spintarella. Di conseguenza se "Maira" sostiene che nel gruppo del Movimento c'è un componente che ha nella propria proprietà una antenna da cui ricava profitti, è giusto che muova le sue osservazioni, anche perchè, noi siamo come tutti voi, non siamo migliori e quindi se qualcuno del nostro gruppo ha degli scheletri nascosti nell'armadio purtroppo sarà oggetto comunque dei nostri articoli, tanto è vero che tra noi del gruppo ci sono anche degli agricoltori, ai quali gli altri del movimento hanno mosso critiche costruttive, per esempio di come arruolano gli extra-comunitari per la raccolta delle ciliege e come stanno facendo diventare questo paese un'altra "Castel Volturno", però se parli con loro la colpa è sempre degli altri, specialmete del Sindaco e qui onestamente spezzo una lancia a favore del primo cittadino, che non solo deve pensare ai problemi causati dagli incapaci delle giunte precedenti, non solo deve pensare a tutti i guai provocati da lui e dalla sua Armata Brancaleone, ma deve anche risolvere i problemi provocati da alcuni agricoltori nostri concittadini. Pensate che il Comune, con soldi pubblici, si è preoccupato di dare alloggio a persone che partecipano al guadagno di alcuni agricoltori, senza nessun ritorno per la comunità, insomma se un giorno vengono un paio di operai e voi padroni di una azienda avete bisogno di farli dormire, senza spendere un euro, è facile basta farli scorrazzare per il paese, fateli "ca**re" nella villa e poi siccome diventa un problema della comunità, il sindaco ve lo risolve con i soldi dei cittadini.
Citazione
 
 
Movimento
#15 Movimento 2016-06-11 11:29
Prima di tutto, vorrei ringranziare tutti quelli che stanno partecipando a questo dibattito scaturito dal nostro articolo, sia quelli a favore e sopratutto quelli che hanno avanzato critiche e provocazioni. La prima riflessione è che fortunatamente a Turi c'è ancora gente sensibile pronta a migliorare la "salute" del paese. Ricordo che il movimento nasce non con scopi politici, per cui coloro che un giorno vorranno far parte di liste o attività politiche purtroppo dovranno lasciare il nostro gruppo. Tuttavia è normale che ognuno di noi abbia una propria ideologia politica, poichè fa parte dell'intelligenza dell'essere, e proprio perchè "essere", non dovrebbe pensare ad avere ma prima di tutto essere, cioè, ognuno con la propria personalità e le proprie idee, anche sbagliate, ma libere da condizionamenti e da ricatti. Per cui, all'interno delle nostre riunioni, essendo esseri è logico che ci esprimiamo con il nostro credo politico ma con un solo fine, cercare di migliorare il territorio in cui viviamo. Bisogna essere di un segno politico per capire che: non si buttano le carte per strada, non si sputa per strada e non è necessario infilarsi con la macchina nel bar per farsi un caffè.. e altro ..e altro ancora? Sono di Destra o di Sinistra quegli agricoltori che in questi giorni hanno buttato valanghe di ciliege sui cigli delle strade comunali? Allora, prima di parlare giustamente di Antenne che inquinano il nostro territorio, noi, compreso il sottoscritto, siamo sicuri di non essere tra quelli che inquinano con azioni come quelle su citate? Perchè se siamo tra quelli, con quale faccia parliamo di Antenne inquinanti? (PRIMA PARTE)
Citazione
 
 
mare due
#14 mare due 2016-06-10 17:00
Mare , sull'antenna di via Mola non c'è più niente da dire. Ha detto tutto la magistratura apponendo i sigilli alla faccia del Sindaco e dell'ingegnere comunale!
Citazione
 
 
Analitico
#13 Analitico 2016-06-10 10:00
Ricordiamoci tutti che i soldi spesi a cavolo dal sindaco appartengono a noi contribuenti,quindi ben vengano persone come quelle del Movimento,almeno dimostrano gli"attributi" cosa che in questo paese nessuno ha...
Citazione
 
 
capafresca
#12 capafresca 2016-06-09 16:00
Al sindaco che fa parte della squadra degli amministratori tocca il compito di guidarla e se non ne è capace allora si dimettesse. Se poi è la squadra che non vale o ha interessi diversi da quelli della cittadinanza, allora il Sindaco deve salvaguardare gli interessi della collettività e dimettersi. Solo così sarà credibile, altrimenti quelli del Movimento hanno ragione a chiamarlo -1 numero negativo.
Citazione
 
 
Colino
#11 Colino 2016-06-09 15:56
Il problema è che questo sindaco né guida né decide. Quindi cde chi vuoi difendere?..il fantasma Menino?
Vuoi vedere che alla fine saranno capaci anche di farlo Martire?
Scetavin scet
Citazione
 
 
MCAP
#10 MCAP 2016-06-09 15:50
CARO O CARA CDE
Leggiti bene l'articolo e lascia stare la storia della barzelletta del dittatore che credo non vuole nessuno. Non ti sembrano vere e giuste tutte le altre cose scritte nella lettera? Ti prego di rispondere con un si o un no.
Citazione
 
 
CDA
#9 CDA 2016-06-09 14:17
Caro cde non credo che quelli del Movimento ed i cittadini comuni vogliono un dittatore, però se non capisci la satira e l'ironia vuol dire che forse sei direttamente coinvolto con il Sindaco.Bell'esempio di guida della squadra da parte del Sindaco. Il Sindaco non decide, non perchè non ne ha il potere, ma perchè ha deciso di non farlo ed il motivo è ben descritto nel secondo periodo o paragrafo dell'articolo. Leggilo bene e pensaci e ricorda che il Sindaco può in ogni momento dimettersi se ritiene che tutta la sua corte non operi bene!!. Il problema è proprio qui.
Citazione
 
 
Fiume
#8 Fiume 2016-06-09 14:08
Per mare
Penso che apri la bocca tanto per parlare!
Non è che fai parte della corte del Sindaco? I cittadini vorrebbero semplicemente che svolgesse bene i compiti per cui è stato eletto e per cui viene pagato dalla cittadinanza. Se il Comune fosse un'impresa privata ed il Sindaco il suo manager, sarebbe stato licenziato già da tanto tempo.
Citazione
 
 
Poveri cortigiani
#7 Poveri cortigiani 2016-06-09 14:02
per cde e mare

Non vorrei offendere nessuno ma sembra che apparteniate ai cortigiani dell'articolo.Ma sapete di cosa parlate? Andatevi a leggere quali sono i compiti del Sindaco, della Giunta e dei poteri che sono loro assegnati e poi ne riparliamo se volete. Altro che invidia. Condivido invece quanto detto da Poveri noi.
Citazione
 
 
Penelope
#6 Penelope 2016-06-09 12:41
poveri NOI abituati all'andazzo della masseria
Citazione
 
 
Esperto
#5 Esperto 2016-06-09 10:04
La VERITA' FA MALE.....
Citazione
 
 
Poveri noi
#4 Poveri noi 2016-06-08 22:53
Diamo la colpa a questa amministrazione ma non dimentichiamo anche le vecchie amministrazioni Resta,Gigantelli.non é solo l'attuale a volere la poltrona per interessi privati, per la pensione etc..ma sono tutti uguali e noi TURESI dobbiamo capirlo ma non capiamo o facciamo finta di non capire perché purtroppo qui si vota per conoscenza, nella speranza di qualche aiuto di qualsiasi genere...finché ci sarà questa mentalita' turi non cambierà.la mano destra che sa quello che fa la mano sinistra ma fa finta di niente e viceversa.capisc a me.
Citazione
 
 
mare
#3 mare 2016-06-08 15:39
bravissimo cde cosa volete dal povero sindaco purtroppo la verita sta che ci sta molta invidia e vorrebbero stare loro alle poltrone...
Citazione
 
 
maira
#2 maira 2016-06-08 09:02
come mai non affrontate il problema dell'antenna ?
forse avete qualche conflitto di interessi all'interno del vostro gruppo?
ma fatemi il piacere .......
Citazione
 
 
cde
#1 cde 2016-06-08 08:42
Ma chi l'ha scritta questa lettera? Ma che razza di esempio fate? Ma volete un dittatore? Il sindaco fa parte di una squadra, li guida ma non per forza decide.
Se volete attaccare il sindaco, giusto o sbagliato, fate un articolo piu' sensato di questo.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.