Domenica 17 Novembre 2019
   
Text Size

L’ultimo consiglio comunale del 2015 contro la Città Metropolitana

Il Sindaco e la Giunta

La conferenza dei capigruppo prima del Consiglio. Indetto alle ore 9 del 28 dicembre scorso, l’ultimo Consiglio comunale dell’anno ha proceduto all’appello con ben 50 minuti di ritardo. Sebbene alle 9 quasi tutti i consiglieri fossero presenti al Palazzo Municipale, una breve conferenza dei capigruppo ha fatto attendere l’assise consigliare. Ragione della riunione all’ultimo momento, è stata l’introduzione, tra gli ordini del giorno già previsti, anche di un nuovo e importante punto, quello della “Programmazione dimensionamento rete scolastica – Anno scolastico 2016-2017 – Istituto Tecnico Economico Tecnologico Statale (I.T.E.T.S.) Pertini-Montale”.

La fase preliminare e il primo odg. Prima di entrare nel vivo dei punti all'ordine del giorno, Tundo ha chiesto chiarimenti in merito a varie questioni: dalla Caserma dei Carabinieri al distretto Asl, dai valori venali alla questione stradale. “La criticità non è contro di voi – afferma – ma per farci crescere insieme”. Segue l’intervento di Birardi, il quale chiede delucidazioni circa le raccomandate che stanno arrivando nelle case dei turesi inerenti le nuove aree edificabili e domanda a che punto sia il Sit (Sistemi Integrativi Territoriali). Non manca lo sfogo del consigliere di opposizione Sandro Laera, il quale lamenta una mancata risposta circa la richiesta di disponibilità per la sala consigliare e per alcuni documenti di cui aveva fatto richiesta. Il sindaco risponde ad ogni intervento, mettendo ai voti, infine, la proposta di Fabio Topputi di antipare al primo punto l’argomento ad oggetto: “Programmazione dimensionamento rete scolastica – Anno scolastico 2016-2017 – ITETS Pertini-Montale”. Approvazione ordine del giorno”. Dopo una serie di interventi, tutti i consiglieri votano all’unanimità il loro dissenso nei confronti della decisione presa dal Consiglio metropolitano e che penalizzerà l’I.T.E.T.S. e soprattutto l’istituto turese. Il "Montale", se la Regione dovesse avvallare tale deliberazione, verrebbe accorpato al Liceo Scientifico Ilaria Alpi, anch’esso di Rutigliano. Al "Pertini" di Turi, invece, toccherebbe il declassamento a succursale dell’Itis Dell’Erba di Castellana Grotte.

Gli altri punti di discussione. Il resto del Consiglio comunale si è svolto senza particolari scintille. Per quanto riguarda la “Nomina dell’Organo Unico di Revisione economico-finanziaria del Comune di Turi per il triennio 2016/2018 e determinazione del compenso”, il Sindaco ha illustrato l’argomento comunicando il nominativo del nuovo Revisore Unico dei Conti, nominato a seguito del sorteggio effettuato a settembre presso la Prefettura di Bari. Il dott. Luigi Roccotelli svolgerà l’incarico presso il nostro Comune per il prossimo triennio, con decorrenza 1° gennaio 2016. Coppi ha poi accennato al compenso da corrispondere al neo Revisore dei Conti e al rimborso delle spese dovute, avendo lo stesso la residenza fuori dal territorio turese. La deliberazione è stata approvata all’unanimità. Il terzo punto all'ordine del giorno, “Riconoscimento debito fuori bilancio derivante da sentenza esecutiva n.32/2015 emessa dal Giudice di Pace di Putignano nella causa civile promossa dalla Società Loiotila Costruzioni S.r.l. c/Comune di Turi”, vede il pagamento della somma complessiva di 188,91 euro da parte del Comune di Turi. Ha ricevuto l’astensione dei consiglieri Volpicella, Tundo e Birardi. “Turismo per tutti: la qualità dell’accoglienza nell’Ecomuseo di Peucetia” è stato il quarto punto discusso, presentato dall’Assessore Caldararo e approvato all’unanimità. Il penultimo punto, “Regolamento per il riconoscimento dei benefici previsti per favorire la mobilità dei cittadini diversamente abili con difficoltà di deambulazione” è stato illustrato dall’Assessore Pedone e, dopo le proposte di Birardi e Tundo e il parere favorevole del Comandante della Polizia Municipale, le vie dott. Domenico Resta e Guglielmo De Donato sono state inserite tra quelle classificate ad alta densità. Anche questo regolamento è stato votato all’unanimità. L’ultima discussione ha riguardato i lavori di realizzazione di viabilità di collegamento tra via Rutigliano e via Ginestre, per la precisione l’approvazione del progetto e della variante urbanistica al Pug, la dichiarazione di pubblica utilità e l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio. Nessun consigliere è intervenuto, quindi l’argomento è passato subito ai voti, ottenendo anch’esso l’unanimità dei consensi. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.