Giovedì 15 Aprile 2021
   
Text Size

Tutti giù per terra?

Vito Notarnicola, Fabrizio Resta e Leo Caroli

La maggioranza trema? Non ci sono gli equilibri? I rumors politici degli ultimi giorni si sono rincorsi senza sosta, scoprendo gli scenari di due palcoscenici contrapposti: quello ufficiale, che vede tutti, consiglieri, assessori, segretari e coordinatori, andare d’amore e d’accordo; e uno “segreto”, ben nascosto, che le voci di piazza ci descrivono come una tragicommedia, dove si ride e si bisticcia con estrema facilità. Ma quale è la verità? Lo abbiamo chiesto ai segretari e ai coordinatori cittadini dei partiti facenti parte della coalizione di maggioranza: Giuseppe Gravinese (Partito democratico), Fabrizio Resta (SEL), Mirta Lerede (Rifondazione Comunista) e Renzo Camposeo (Impegno per Turi). Dalle loro dichiarazioni emergerebbe una realtà “rassicurante”: la maggioranza non è in crisi. Non c’è rischio che cada.

Resta: “Non c’è crisi, non c’è mai stata. Siamo una buona squadra”

Dopo l'approvazione del bilancio, il Sindaco ha incontrato i segretari e coordinatori dei partiti della coalizione di maggioranza per discutere del rimpasto di Giunta, resosi necessario - per alcuni - dopo il passaggio degli assessori Tardi e Caldararo al Pd. Quale è la sua opinione in merito?

La nostra è una Giunta eterogenea e giovane che ha lavorato bene e continuerà a produrre ottimi risultati anche nell'immediato futuro. Non credo siano necessarie rivoluzioni di Giunta, ma piuttosto un aggiornamento della sua organizzazione al fine di rendere più efficiente l'azione politica. Credo sia stato importante riunirsi per affrontare la questione in piena trasparenza”.

Da questi incontri, pare sia emerso che il rimpasto di Giunta si avrà solo a metà mandato, cioè a dicembre 2016. Perché qualcuno ritiene i due assessori (Tardi e Caldararo) “intoccabili”?

La legge sulle autonomie locali è molto chiara: è prerogativa del Sindaco delineare il suo esecutivo e il relativo programma politico. Non credo si debba parlare di scadenze o comunque di posizioni rigide portate a qualunque titolo, bensì di proposte e di confronto tra le varie forze politiche. È una cosa che avviene normalmente in qualsiasi amministrazione; ci si confronta, a volte ci si scontra, perché le esigenze e le priorità possono anche essere diverse, cosi come le  proposte, ma l'obiettivo primario resta unico: quello di fare bene nel nostro Comune e risolvere i problemi. Non credo si possa parlare di ‘intoccabilità’ nei confronti di nessuno, altrimenti  significherebbe mettere in discussione le prerogative e la stessa figura del Sindaco.

Quale posizione ha assunto o assumerà SEL e quali sono i rapporti con gli altri gruppi di maggioranza?

“SEL, riconoscendosi parte integrante e attiva della maggioranza, farà le proprie valutazioni e continuerà a proporre in modo costruttivo le proprie ricette per migliorare l'efficienza della Giunta e per risolvere i problemi del paese. Abbiamo sempre collaborato con le altre forze politiche e continuiamo a farlo”.

Si può parlare di "crisi di maggioranza"?

“Noi non viviamo questa rappresentazione mediatica come un conflitto. Non c’è crisi, non c’è mai stata, non riteniamo affatto chiusa l’esperienza al Comune con le altre forze di maggioranza. La maggioranza è rimasta salda sul voto di bilancio, è un dato di fatto che sta passando inosservato. Altre giunte sono rovinosamente cadute sulla prova bilancio. Siamo una buona squadra, con campioni sia nelle prime file che nelle retrovie. Finché gli obiettivi resteranno comuni e si riusciranno a conciliare con le soluzioni ottimali, non ci sarà ragione  alcuna per parlare di crisi”.

C'è il rischio di una "caduta" dell'Amministrazione Coppi?

“Assolutamente no. Non c'è nessun rischio, resta e resterà solo un desiderio di chi è rimasto a casa”.

Commenti  

 
Mino Miale
#1 Mino Miale 2015-09-25 09:45
Nessuno a Turi vuole ancora un anno di commissariamento in via xx settembre ma pare che solo la nostra vicesindaco abbia intercettato la giusta strada da percorrere in questo momento: l' AUTOCRITICA ! A che serve parlare di chi "è rimasto a casa" ben sapendo come nacque la proposta di candidatura dello stesso sindaco... attenzione i turesi non sono sprovveduti di memoria. ;-)
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.