Mercoledì 13 Novembre 2019
   
Text Size

Mediterrae per sconfiggere la Xylella

ventr

Si è svolto lunedì 23 marzo, presso la Fiera del Levante di Bari una conferenza sulla "Xylella Probabile Soluzione,", organizzato dal Consorzio Mediterrae. A intervenire Angelo Cardone,  Roberto De Pascalis, Natale Ventrella, Antonella Laricchia e Tina Fiorentino.
Il problema della xylella perniciosa è un problema non della Puglia ma dell'Europa!" - è stato più volte sottolineato durante la mattinata. "Chiediamo in maniera appassionata e vibrante che il presidente UE Junker, attivi immediatamente provvedimenti urgenti ed adeguati. Interpelliamo il presidente del consiglio Renzi di definire inadeguato lo strumento del commissario straordinario ed attivi immediatamente una task force coordinata a livello interministeriale (finanze, difesa, agricoltura, universita' e ricerca scientifica miur, sanita') dotata di tutti i necessari poteri per eradicare definitivamente questo triste fenomeno. Nel contempo, di adottare adeguatamente la legge 102/2004 in materia di manutenzione, protezione e  potenziamento di fondi agrari ammalorati" – sono le parole dell'Amministratore delegato del Consorzio.
Alle sue parole, si uniscono quelle della candidata M5S, Antonella Laricchia. “Per sconfiggere la sindrome del disseccamento rapido degli ulivi, il Movimento 5 Stelle si oppone all’eradicazione indiscriminata dei nostri meravigliosi olivi e all’impiego altrettanto indiscriminato di insetticidi”. A dichiararlo è la candidata Presidente del M5S per la Regione Puglia Antonella Laricchia, la quale non risparmia i propri dubbi sul piano d’intervento del Commissario Silletti. Nonostante in audizione alle Camere abbia riconosciuto che l’eradicazione, impiegata in America per affrontare un altro ceppo di Xylella, non abbia risolto la situazione, il Commissario continua, infatti, a presentare l’eradicazione quale soluzione al problema.
“È necessario affrontare il problema con l’ausilio della ricerca. Dal territorio pugliese giungono anche proposte che prevedono l’uso di prodotti naturali e biologici da parte di esperti del settore agricolo – continua Antonella Laricchia (M5S) – che assicurano di voler agire in maniera assolutamente volontaria, con il solo scopo di salvare gli ulivi della nostra Puglia, senza il minimo guadagno. Chiediamo alla politica europea, nazionale e regionale ed al commissario Silletti di valutarle in fretta non cedendo alla tentazione di scegliere soluzioni radicali ed inefficaci solo perché apparentemente più rapide”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.