Domenica 17 Novembre 2019
   
Text Size

“Non siamo ultrà negli stadi”

Valery Degrisantis

Giuseppe De Pasquale

Soddisfazione, è quello che si percepisce dai sorrisi e dalle parole dei tesserati PD, “storici” e non, che hanno deciso di riporre grande fiducia su questo nuovo indirizzo di rotta. Il primo ad intervenire in tal senso è Pino De Pasquale, il cui augurio è quello di iniziare a lavorare fin da subito: “Ho letto e condivido appieno tutta la tua mozione”. Infine ammonisce: “Chi farà parte del coordinamento, dovrà essere presente sempre”. E suggerisce a Gravinese di aggiungere questa “postilla” alla sua mozione. Infine manifesta tutta la sua disponibilità al neo segretario, soprattutto per quel che concerne i tavoli di lavoro per la sanità. Ringrazia anche Saverio Campanella per il lavoro svolto e si dice felicissimo dei numeri che il circolo ha raggiunto.

Marilena Lerede

Marilena Lerede è una nuova iscritta. Il suo intervento si volge principalmente in difesa del Sindaco e contro chi fa della politica uno “stadio per ultrà”: “Noi abbiamo bisogno del ‘vecchio’ per imparare. Al massimo dobbiamo eliminare il ‘vecchio marcio’”. Menino ha esperienza da vendere rispetto a giovani presuntuosi che credono di sapere, invece non sanno assolutamente nulla. “Vinceremo” si dice. Ma forse non abbiamo capito: qui c’è il bisogno di salvaguardare Turi. Qua non è che si vanno a vincere chissà quanti miliardi di euro, qua si va a lavorare. L’attuale amministrazione si trova un fardello sulle spalle di cui ben pochi ne conoscono la vera entità. Non siamo di certo ultrà negli stadi, non si vince nessuna medaglia. L’unica medaglia che possiamo vincere, è quella di vivere meglio e soprattutto far vivere meglio i nostri figli”. Infine un appello viene rivolto alle  altre forze politiche per una collaborazione massima.

Menino Coppi

Prende la parola anche Valery Degrisantis, esponente dei Giovani Democratici: “Siamo una ventina di ragazzi pronti a collaborare con il PD. Con la nostra partecipazione vogliamo dare un nuovo entusiasmo alla comunità del partito e affiancheremo con la nostra voglia di fare il nuovo segretario. Bisogna essere vicini alla cittadinanza. Il Partito Democratico dal nostro punto di vista deve essere un modem, un ponte di collegamento tra l’Amministrazione e la cittadinanza. In bocca al lupo a Gravinese”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.