Giovedì 21 Novembre 2019
   
Text Size

Non solo Biagio, anche Tateo!

Antonio Tateo

Abbiamo sentito Antonio Tateo, il quale ha dichiarato: “Qualcuno se ne faccia una ragione e rispetti i cittadini che hanno proposto ricorso al TAR. Nei Tribunali si va quando sono evidenti le violazioni di legge. Era assolutamente prevedibile che alcuni elettori avrebbero impugnato una serie di atti amministrativi che puntano all’annullamento delle ultime elezioni comunali. In sostanza, si chiede al Tribunale Amministrativo Regionale di accertare la regolarità nella autenticazione delle firme utili alla presentazione della lista “Impegno Comune per Turi e, tra l’altro, se chi lo ha fatto, ne aveva i poteri. Stiamo parlando di un Consigliere Provinciale. La Legge prevede che l’autenticazione delle firme dei presentatori di una lista di candidati alle elezioni costituisce modalità essenziale per garantire la certezza circa la provenienza delle candidature. Nel ricorso si censurano le modalità di autenticazione delle sottoscrizioni della Lista “Impegno Comune per Turi”, collegata con il candidato Sindaco sig. Coppi Domenico che sembrano inficiate da illegittimità ed irregolarità. Infatti, risulterebbe che numerosi sottoscrittori della stessa lista, siano stati identificati a mezzo di codici fiscali (che sono notoriamente privi di fotografie, quindi inidonei all’autenticazione di una sottoscrizione), senza l’indicazione del documento esibito per l’identificazione ma semplicemente mediante la mera annotazione di cifre e lettere o ancora a mezzo di C.I. e/o patente di guida, senza la necessaria ed indispensabile indicazione dell’Autorità emanante e della data di rilascio. Difatti, l’autenticazione della sottoscrizione lungi dall’essere un mero e vuoto adempimento di carattere formale, si traduce in un requisito sostanziale in quanto assicura la genuinità delle firme dei presentatori di lista, impedendo abusi e contraffazioni. Inoltre, la regolarità delle operazioni di autenticazione costituisce un momento essenziale della presentazione della lista, inteso a garantire che la sottoscrizione della stessa corrisponda effettivamente alla volontà della frazione di elettorato, stabilita dalla legge.”

E’ interessante notare che la vicenda del Comune di Turi del 2014 potrebbe intrecciarsi con quella di Molfetta per l’annullamento delle elezioni amministrative del 2013. Infatti, al centro dell’attenzione giuridica c’è la vicenda legata alle autenticazioni da parte dei consiglieri provinciali delle firme necessarie alla presentazione delle liste dei candidati nelle elezioni comunali. Nessuna sorpresa, però, era tutto ampiamente prevedibile.  I fatti: il TAR di Bari, aveva accolto un analogo ricorso del Comune di Valenzano, prima di rigettare quello promosso da alcuni elettori di Molfetta. Questo perché tra la sentenza del Tar sul caso di Valenzano, e quella sul caso Molfetta, era intervenuta una sentenza della V Sezione del Consiglio di Stato, che mutando orientamento, ribaltava la sentenza del Tar Puglia che aveva annullato le elezioni del Comune di Valenzano. Questo mutato orientamento, giurisprudenziale, verificatosi nella V Sez. del consiglio di Stato, rispetto a precedenti orientamenti, che in gran parte propendevano, in casi analoghi, per l’annullamento della competizione elettorale, e il fatto stesso che a distanza di pochi mesi, lo stesso Tar di Bari abbia preso decisioni diametralmente opposte, ha spinto i ricorrenti del Comune di Molfetta a chiedere (e occorre convenire non a torto), nel ricorso di che trattasi, che la questione giuridica sia rimessa all’adunanza plenaria. L’adunanza plenaria è un tipo di adunanza nella quale si riunisce il Consiglio di Stato Italiano. Essa vede la partecipazione del presidente, più dodici consiglieri scelti dall’ufficio di presidenza. Delibera sulle attività che possono dare contrasti giurisprudenziali di notevole rilievo. È presieduta dal presidente del Consiglio di Stato. Ciascuna sezione giurisdizionale apporta 4 consiglieri. Non v’è dubbio, che sulla materia, i contrasti giurisprudenziali, sono già numerosi, visto anche quello che è accaduto al Tar – Campania. E quindi si giustifica ampiamente la richiesta dei ricorrenti. La strategia difensiva adottata dal comune di Molfetta, ha sicuramente rafforzato le ragioni giuridiche dinanzi al Consiglio di Stato, dei Comuni direttamente interessati alla questione, ma proprio quella pronuncia, della V Sezione, non in linea con i precedenti pronunciamenti del Consiglio di Stato, oggi fa sì che venga richiesta, da parte dei ricorrenti, l’Adunanza Plenaria che, dovrà, sostanzialmente dirimere una volta per tutte, il contrasto giurisprudenziale di notevole rilievo venutosi a creare. Dalla lettura del ricorso e dalle motivazioni addotte dai cittadini di Turi non vi è alcun dubbio: non si tratta di un capriccio. Ancora TATEO: “Tantomeno il Sindaco deve pensare che ricorrere al TAR possa essere considerata “lesa maestà”. Potevano far autenticare le firme dal personale dipendente del Comune di Turi appositamente delegato così come hanno fatto con le proprie accettazioni di candidatura e così come hanno fatto le altre liste che hanno invitato gli elettori-sottoscrittori in maniera trasparente negli uffici di XX settembre procedendo alla corretta e puntuale identificazione. D’altronde, ci si aspetta sempre il pieno rispetto nei confronti dell’operato e delle decisioni della magistratura amministrativa. Per quanto ci riguarda, rimaniamo convinti che le irregolarità e violazioni di legge relative a Impegno Comune per Turi siano gravi. Attendiamo sereni di conoscere le decisioni della stessa magistratura.”

Commenti  

 
Antonio Tateo
#13 Antonio Tateo 2014-07-28 19:03
Quando si scrive tutto in maiuscolo sulla rete, equivale ad urlare. Detto questo, se sei un vero commerciante dovresti leggerti le carte sulla tares e scopriresti che tanti avrebbero pagato di meno e il giusto e solo alcune categorie come i bar,ristoranti,ortofrutta,fiorai e i mercanti del venerdi avrebbero pagato di più. Questo non per un mio capriccio ma per applicare il decreto ronchi e il principio europeo "chi inquina paga". Nel piano finanziario era stato previsto un accantonamento per consentire di pagare un debito per mancato adeguamento istat che spetta alla ditta e che si è accumulato dal 2003 (proprio da quando l'attuale sindaco era un amministratore). Il commissario prima, e gli attuali amministratori stanno solo nascondendo "la polvere sotto il tappeto" e più tempo passa e anche questa situazione peggiora. A meno che, ci sia una rinuncia. Pertanto, prima o poi, pagheremo tutti quanti. Inoltre, non credo sia vero il fatto che il servizio che viene svolto a turi, costa di più di altri paesi così come non è corretto affermare che le stesse tariffe sono maggiori di altre realtà. Forse è vero il contrario e c'è, secondo me, assoluto equilibrio tra qualità del servizio e tariffa. Certo, ci sono margini di miglioramento che dipendono da noi tutti. In realtà, noi paghiamo tanto alla discarica (e qui la colpa è della regione) e speriamo di non pagare ancora di più di ecotassa. Infine, se tu sia contro di me, credo non importi a.nessuno o importi a pochi. È più importante che la tua scarsa informazione sui fatti non si trasformi contro te stesso!
Citazione
 
 
nicolaM
#12 nicolaM 2014-07-28 12:47
propongo una semplice consierazione: Turi è uno dei pochi paesi in cui non c'è traccia di "avvio di organizzata ed individuale raccolta differenziata dei rifiuti urbani". Il che, tradotto "in cifre", oltre a definire l'indice di "insolvenza e colpevole complicità, in assenza di valori ed azioni di concreto interesse per il vero bene comune dei nostri "soliti e strombettanti" amministratori/politicanti, si traduce in un:
1) alto costo al contribuente (per alto costo dell'inadatto trattamento dello smaltimento e/o recupero che porta una gran massa di rifiuti (riciclabile) all'indifferenziato stoccaggio in discarica o all'incenerimento-termovalorizzazione);
2) alto ed insostenible impatto ambientale (aumento dei fattori di inquinamento nocivo sulla salute);
3) alto (incontrollato ed improprio) arricchimento del gestore:non interessato, ovviamente, e per mere ragioni di interesse economico (in ossequio all'equazione:basso investimento organizzativo-tecnico e di mezzi a fronte di un massimo guadagno) a favorirne il ben che minimo sviluppo (salvo sul versante dell'inutile propagandismo, comunque macchiato da interessate e trasversali (sul piano politico-sociale)sponsorizzazioni. Ci sarebbe altro da dire, per ora invito alla semplice, libera e comune riflessione
Citazione
 
 
contro tateo
#11 contro tateo 2014-07-26 22:10
Non sto urlando,ma ti dico soltanto una cosa,tu con l'aumento della tarsu,dovevi ammazzare tanti commercianti.Dopo mi dici che la ditta costa troppo!Io sono un commerciante,mi spiego che servizio ci da Catucci!!!! La spazzatura la buttiamo noi,il vetro idem gli operatori ecologici non mettono piu' scopa a terra per tanto la strade rimangono sporche,se vai dai vigili a lamentarti arriva il Titolare(che si rende di essere il boss del paese)e ti viene a dire perché non parli con lui,tiriamo le somme che cosa paghiamo noi commercianti LO SMALTIMENTO CARO ANTONIO siamo una massa di caproni tutti i turesi,ma la ruota gira vedremo nei prossimi anni SE CATUCCI CAMMINERA' ANCORA CON QUEL ARIA DA SPAVALDO.
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#10 Antonio Tateo 2014-07-21 12:32
Anche se urli nn ti fa essere credibile e con le tue affermazioni ti escludi da solo. Per la Tarsu, nn conosci le carte e le somme che bisogna dare alla ditta e, quindi, parli a vanvera! Prima o poi, vedrai che la pagheremo cara tutti quanti e si capiranno tantussime cose. Per il resto, fai un pò di confusione circa i tempi. Nel 1980 ero ancora studente. Ad ogni modo, quando ho fatto l'assistente parlamentare per pochi mesi o portaborse come scrivi, ti posso dimostrare con documenti alla mano che ero in grado di farlo molto bene. A differenza di tanti e tante della cosiddetta seconda o terza repubblica. Ora porto solo la mia borsa ma ti assicuro che ho rifiutato di portarla a tanti altri .
Citazione
 
 
contro tateo
#9 contro tateo 2014-07-20 19:18
CARO ANTONIO TATEO,SE STAVI SULL'ORCHESTRINA CI DOVEVI ROVINARE A TUTTI CON IL TUO AUMENTO "TARSU" DA TE VOLUTO,IO COME TANTI TURESI TI DOVEVAMO ESCLUDERE COME PERSONA E COME CITTADINO TURESE,UN ULTIMA COSA,ERI UN PORTABORSE DI VIA PUTIGNANO 112 NEL LONTANO 1980-82 E LO SEI RITORNATO A FARE,NON SO A CHE SCOPO!!!!!IN BOCCA AL LUPO E OKKIO ALLA PENNA!!!!!
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#8 Antonio Tateo 2014-07-19 21:01
Senzoffes, penso che continuerai a stupirti e a continuare a uscire di casa per roderti ancora di più! Se avessi l'umiltà di leggere il ricorso e vedere le carte della lista, potresti cambiare idea. Qualche altro commentatore è bene che se ne faccia una ragione del fatto che, ancora, esiste la possibilità di ricorrere ai Tribunali per un processo amministrativo limpido sia nei contenuti e nelle ragioni sia nei modi e tempi.
Citazione
 
 
senzoffes
#7 senzoffes 2014-07-19 14:55
Mi stupisco di come possa parlare ancora certa gente, che a malapena dovrebbe avere il coraggio di uscire di casa.. Come gli rode!
Citazione
 
 
MAVILIO MICHELE
#6 MAVILIO MICHELE 2014-07-18 19:28
Sono d'accordissimo con il commento di "turesi per caso",anche sotto pseudonimo(che non apprezzo).Sarei di parte,se direi che è meglio che vada tutto in malora,però per il bene del paese,è meglio che Menino insieme a gente di buon senso,e di ampia sostenibilità,faccia per intero il suo lavoro,dopo di che giudicheremo!
Citazione
 
 
goia
#5 goia 2014-07-18 18:41
Ma scusate le argomentazioni dell'attuale amministrazione non si possono ascoltare. A parte il fatto che loro non sono la maggioranza del paese ma una minoranza eletta a governare ma poi si dimenticano del Piemonte o di altre realtà dove loro i puri di cuore si sono disinteressati della stabilità, del consenso degli elettori ma sono ricorsi ai giudici, come fanno sempre , quando il consenso popolare non li accompagna. Se vi sono state delle irregolarità dovranno pagarne le conseguenze e noi cittadini Turesi atteso il nulla che già ci accompagna in soli pochi mesi ce ne faremo una ragione. Ci si aspettava entusiasmo voglia di fare ma invece si vede solo immobilismo. Se la provincia non vi da piu soldi cara vicesindaco se la prenda con Renzi che le ha tolte ma solo per i cittadini, mentre loro li ci sono sempre.
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#4 Antonio Tateo 2014-07-17 19:15
Proprio perché sei un turese per caso, non credo ti faccia piacere che io scriva liberamente, firmandomi e, soprattutto, con il coraggio di prendere posizione e con la convinzione di fare l'interesse della comunità. Non rinnego nulla di quello che ho fatto nel corso dei pochi mesi in cui ho avuto la responsabilità amministrativa e, l’ho fatto senza indennità e con spirito di servizio per il bene della collettività. Il lavoro fatto è stato tanto sia nell’ambito culturale (l’attuale Amministrazione sta facendo –più o meno- le stesse cose anche grazie alle risorse messe a disposizione nel bilancio) sia in quello finanziario e nella pianificazione urbanistica con l’approvazione definitiva del PUG. Per il resto, le responsabilità sulle “falle” e le “voragini” devi indirizzarle verso altri destinatari. Prima o poi la verità verrà a galla e sarà inesorabile. Magari avessi avuto "l'orchestrina", non sarebbe finita così!!! Non credi??? Comunque, tutti quanti hanno chiesto e continuano a chiedere "legalità e trasparenza" ma, all'occorrenza, si scandalizzano e diventano pavidi, vili, falsi e ipocriti se qualcuno ricorre ai Tribunali solo ed esclusivamente per controllare che tutto sia avvenuto secondo le norme. A questo punto, per dare stabilità, sarebbe meglio non andare più a votare…
Citazione
 
 
Pippo
#3 Pippo 2014-07-17 18:53
Le "...operazioni di autenticazione costituisce un momento essenziale della presentazione della lista, inteso a garantire che la sottoscrizione della stessa corrisponda effettivamente alla volontà della frazione di elettorato, stabilita dalla legge.”
Ed infatti è così. Una frazione maggioritaria dell'elettorato turese ha espresso nettamente la propria volotà. Pertanto, fatevene una ragione. E non siate tristi e noiosi con questi tentativi da Azzeccagarbugli, tesi soltanto a tentare di sovvertire il voto popolare. Ad maiora !
Citazione
 
 
TURESE PER CASO
#2 TURESE PER CASO 2014-07-17 09:28
Tateo mi fa piacere che a turi ci sia gente del tuo calibro .... la nave affonda, falle e voragini create dalle amministrazioni di cui facevi parte, e tu continui a suonare con la tua orchestrina. State pur certi che qualunque sia il responso del TAR alle prossime elezioni i turesi RESPONSABILI dovrebbero astenersi dal voto. In questo momento la cosa migliore per il paese sarebbe garantire una certa stabilità e contunuità amministrativa e di goverso dopo l'onta del commissariamento della precedente amministrazione. ciao e in bocca al lupo
Citazione
 
 
nicolaM
#1 nicolaM 2014-07-16 23:05
ECCO ... UN'ALTRO SEGRETO DI PULCINELLA ...:E ' CHIARO CHE ""PRESTO""(COMUNQUE ENTRO IL 2015) SI ANDRA' A VOTARE E ...DOPO UN BREVE COMMISSARIAMENTO...
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.