Domenica 17 Novembre 2019
   
Text Size

E’ possibile sperare nel cambiamento?

Partito Democratico

È questa una semplice domanda che tutti abbiamo il dovere di porci, se è vero che amiamo e siamo disposti ad impegnarci davvero per Turi.

A tal proposito le prossime elezioni amministrative giungono provvidenziali e possono rappresentare l’occasione per interrompere finalmente una lunga fase in cui la nostra città ha accumulato solo ritardi; tanto da  risultare come bloccata, priva di identità ed apparentemente senza futuro.

L’appuntamento di primavera può consentirci di uscire da un lungo e buio inverno.

Come non ricordare che abbiamo avuto sin qui Amministrazioni Comunali le quali, pur dotate di largo consenso, ci hanno imposto lunghe e continue crisi, accanto ad un agire stentato, litigioso ed improduttivo.

E’ innegabile, la nostra comunità, per responsabilità delle amministrazioni di Centrodestra e per l’insipienza dei suoi rappresentanti è precipitata giù, sino in fondo alla classifica.

Abbiamo dovuto assistere al sequestro dei voti, realizzato attraverso la reversibilità degli stessi da padre a figlio e viceversa. E’ stato attuato un degradante processo di privatizzazione della politica, tale da renderla appendice di interessi e utile supporto a trame private.

Tutto ciò ha contribuito fortemente, se mai ve ne fosse stato bisogno, ad un ulteriore discredito della politica in generale e ha offeso la nostra vita democratica.

Ne sono chiaro segno il disinteresse e la difficoltà che le forze politiche tutte riscontrano ogni giorno nella ricerca di nuovo personale. E’ accaduto che in tanti si sono sentiti spinti nella solitudine e hanno visto alimentato un sentimento di quasi impotenza.

Ma per tornare alla nostra domanda, pur in presenza di un quadro così fosco, noi del Partito Democratico crediamo e affermiamo che è ancora possibile, per tutti ed ognuno, esercitare responsabilmente le cosiddette virtù civiche. Un esercizio che ogni cittadino, da singolo o insieme ad altri, impegnati in movimenti o partiti, deve vivere. In modo da alimentare e dilatare lo spazio pubblico per far vivere il nostro paese.

Il P.D. vuole impegnarsi, non da solo, al meglio delle sue possibilità, forte delle energie più fresche e fortificato dalle esperienze migliori per costruire un percorso capace di realizzare il cambiamento necessario e lavorare per una Turi bella, utile e civile.

Il compito a cui ci candidiamo è in fondo ad una strada che vogliamo percorrere in buona compagnia. Per questo vogliamo stare con tutti quelli che non hanno condiviso responsabilità nelle recenti amministrazioni comunali e che per chiara scelta si pongono come forze alternative alla destra turese.

A tutti quelli che sentono di poter rispondere “SI” alla domanda posta, chiediamo di fare uno sforzo: mettiamoci insieme e per davvero, superiamo l’eventuale scetticismo e gli eventuali vecchi rancori. Poniamoci con reciproca fiducia, agiamo con intelligenza, altrimenti perderemo anche questa occasione.

Oggi dobbiamo agire. Abbiamo il dovere di liberare il nostro futuro. Perché a Turi è possibile realizzare il cambiamento.  

 Turi, 19 marzo ’14
Partito Democratico

Commenti  

 
unelettore
#2 unelettore 2014-03-26 18:45
Quante belle parole!!! In realtà gli individualismi e i personalismi sono alla base delle ultime scelte del PD turese. Mettersi insieme non vuol dire prevaricare sugli altri, ma accettare e condividere le situazioni anche accettando nomi e scelte poco digeribili, scelte fatte da altri anche all'interno dello stesso PD. Prima di scrivere ci vuole un bell'esame di coscienza. BUONA CAMPAGNA ELETTORALE!!!
Citazione
 
 
GIUANN LACCETT
#1 GIUANN LACCETT 2014-03-26 14:54
Partito democratico cambiamento? OH MY GOD! Ma, mi chiedo, ci fate o ci siete? Voi siete tesserati di quel partito che compra gli f35, che chiama le guerre missioni, che chiama gli inceneritori termivalorizzatori, CHE VOTA IL FISCAL COMPACT, che resuscita Berlusconi e attua il nuovo porcellum, che invece di eliminare le province le raddoppia, che propone una mozione per gli alluvionati e vota contro se stessa ecc..ecc.....oppure siete quelli che vogliono cambiare dall'interno alla CIVATI (che vomita contro e vota a favore???) VOI TESSERATI IN QUESTO DELIRIO VOLETE CAMBIARE? Con questa testa volete cambiare le comunità dal basso? E chi si fida di voi!!!!!!!!!Come dice Travaglio o siete *** o siete complici.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.