Domenica 17 Novembre 2019
   
Text Size

“Un fallimento di tutta la classe politica”

baratto (8)

Parole, promesse e idee hanno caratterizzato l’amministrazione che nello scorso week – end ha deciso di lasciare le redini della nostra cittadina e porla nelle mani della dottoressa Riflesso, Commissario prefettizio. Slogan e proposte che come ogni tornata elettorale echeggiano lungo tutte le strade, sui palchi e nelle piazze fino all’immancabile voto e salita tra i banchi amministrativi. Tanti avevano sperato che questa volta nono sarebbe stata come una delle tante e le innovazioni si sarebbero viste, anche se sarebbero costate tempo e fatica.

Un sabato mattina però l’epilogo di un duro scontro fa cadere ogni illusione e ancora una volta ad ogni progetto, ad ogni programma, ad ogni progresso sino ad ora raccolto, viene posto un punto. “Martedì 29 ottobre siamo stati invitati come associazione dall’ormai ex amministrazione comunale ad ascoltare le proposte per la formulazione del bilancio di previsione e ad esprimere eventuali proposte”. Così anticipa Angela Cicerone, presidente dell’Associaizone Genitori Turesi. “Come rappresentante dell’Associazione Genitori Turesi intervenni per chiedere cosa si stesse facendo in relazione ad uno dei punti contenuti nel programma elettorale della lista Leali per Turi, ossia per la devianza giovanile. Da quello che ci fu risposto emerse che i propositi del buon padre di famiglia c’erano”. “Tuttavia, - aggiunge un po’ rammaricata, ma altrettanto contrariata - solo qualche giorno dopo quell’incontro pubblico, l’amministrazione si è sfasciata. La notizia di quello che è avvenuto mi ha alquanto sbalordita. Turi è divenuta una città commissariata. Mi sono quindi chiesta: cosa comporterà tutto ciò per il nostro paese e per le famiglie? La fiducia che i cittadini avevano riposto nei nostri amministratori è stata ricambiata? È questa la politica che ci deve guidare fuori dall’impasse in cui ci troviamo?”.

“Come cittadina, - aggiunge  - ora come ora, vedo un fallimento da parte di tutta la classe politica e tutto questo non fa altro che aumentare la sfiducia da parte della comunità verso chi ci rappresenta (in senso lato). Penso che questi avvenimenti non incideranno, comunque, sul tran tran quotidiano e le famiglie, abituate ad affrontare una quotidianità fatta di lavoro e sacrifici, proseguiranno con determinazione lungo la loro strada per dare un futuro migliore ai propri figli. Concludo augurando per Turi e i turesi, un futuro migliore, perché lo meritiamo tutti”. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.