Venerdì 22 Novembre 2019
   
Text Size

Mercieri vs Rubino: 2 a 0

Mercieri-Turi

Il segretario generale Rubino scrive in redazione che non ha mai percepito attacchi da parte del consigliere Mercieri. Ne siamo felici.

Ma, secondo il nostro umile punto di vista, nell’ultimo consiglio comunale il capogruppo di Impegno per Turi, ha nuovamente interrogato e bocciato Rubino. Ognuno potrà percepire quello che ritiene opportuno guardando il video su Turiweb del Consiglio comunale a partire dal minuto 17.40 del video.

Mercieri chiede al Sindaco quale fosse il numero legale del consiglio. Il sindaco risponde: “Otto lo dice il segretario non lo dico io”.

Il Segretario: “Otto. La metà di diciassette”

Mercieri: “Ne è sicuro segretario. Ne è sicuro segretario”?

Il Segretario: “Otto. La metà più uno. Nove persone.”

Mercieri: “Ne è sicuro segretario... Guardi che il regolamento dice in prima convocazione devono essere undici consiglieri. Entrate in consiglio comunale senza neanche sapere qual è il numero legale.”

Mentre questo scambio di battute a noi basterebbe già per chiedere asilo politico anche in un paese africano o sudamericano, Tateo va su tutte le furie e richiede al sindaco con forza la parola.

Tateo: “Lei caro Mercieri non può considerarci degli stupidi! Lei lancia accuse senza fondamento. Perché caro consiglieri esiste un ordinamento delle fonti. L’abbiamo scritto anche nel nostro programma che adegueremo le norme del regolamento e dello statuto. Stia tranquillo che non violiamo la legge… non siamo dei farfalloni. Noi siamo onesti e trasparenti.”

Mercieri replica che l’unica norma è quella del regolamento e non capisce le ragioni del: “Perché Tateo se la prende sempre, io non sto offendendo nessuno, sto mettendo in evidenza una anomalia. Non capisco perché lei la mette sempre sul personale. Chiariamo io non ho nulla contro nessuno metto in evidenza quello che non va”.

Il sindaco conferma le ragioni di Mercieri e dopo aver precisato come la sua maggioranza e il consiglio non siano mai stati in difetto numerico annuncia che a breve si provvederà a modificare il regolamento.

Commenti  

 
Antonio Tateo
#11 Antonio Tateo 2013-07-20 10:11
Jimmy, stia tranquillo che il Signore accoglierà noi tutti (compreso lei).
Io sono tranquillo e cerco di vivere serenamente con le gioie e le amarezze.
Piuttosto, quanto è triste lei che non riesce a commentare avendo il coraggio di firmarsi.
Citazione
 
 
jimmy
#10 jimmy 2013-07-19 11:58
sei + Elefante tu di altri caro Tateo Antonio OGNITTEMPO.... prima o poi tocca anche a te...... ti prenderanno... tranquillo.... e gli elefanti rideranno
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#9 Antonio Tateo 2013-07-18 23:03
L'Elefante nn merita alcuna risposta.
Citazione
 
 
B.Elefante
#8 B.Elefante 2013-07-18 19:02
Titolo assai strambo questo,signor redattore, e apparentemente inspiegabile. Come se Gianni Rubino fosse il capogruppo di un partito di maggioranza e non un semplice dipendente comunale, che, appena arrivato, e oberato di incombenze inusitate, può anche non aver avuto presente a memoria in un dato momento quanto scritto nel regolamento comunale sul funzionamento del consiglio. Come nemmeno io lo avevo se non andavo a rileggerlo...!
Non mi pare dignitoso prendersela col segretario, senza ragione alcuna. E restare muti di fronte a veri e propri capigruppo le cui criticità sono continuo oggetto di attacchi, e giusti, da parte di tanti.
Cos'è, ce la prendiamo coi deboli, con chi non può lederci? E ammutoliamo poi di fronte ai potenti che saccheggiano il paese, e usano le risorse per fini privati?
A me hanno sempre suscitato rivolta i maltrattamenti degli innocenti. Specie quando come in questo caso non ci vuole molto a coglierne la provenienza da quelli che non volevano che il segretario denunciasse l'uso privato e privatistico fatto nella passata amministrazione del nostro comune, del quale uso il prestito permanente del ragioniere ad altro comune è solo uno dei tanti aspetti.
Invece di scandalizzarvi di quanti autogol nella rete del nostro comune hanno infilato Gigantelli Daddabbo(insieme a Tateo), ve la predente contro il nulla di chi uno di quegli scandalosi autogol, di cui continuiamo a subire le conseguenze e lui più di tutti, ha avuto il coraggio di denunciare!
La campagna contro il segretario mi sa tanto di riedizione di quella avviata in partenza( e fallita) contro la Susca che non piace a cementificatori e coccodrilli vari.
Onofrio Resta non è un fesso qualsiasi
di quelli che campano dalla politica e obbediscono alle telefonate dei manager ASL, a cui asservono il nostro comune , ad uso e consumo della propria personale carriera.
Si mettano l'animo in pace quelli che vorrebbero il ritorno del regno dei coccodrili e sceriffi, quel tempo è finito.
Citazione
 
 
evviva
#7 evviva 2013-07-18 10:11
mi sa tanto che per l'approvazione del PUG ci sia qualche riferimento preventivo al numero legale da non poter mantenere a causa delle incompatibilità. vedremo se sarà così il 19
Citazione
 
 
giogio
#6 giogio 2013-07-17 23:39
Caro Tateo, abbiamo letto e studiato, anzi abbiamo prima studiato e poi letto. Neanche un professore della Sorbona avrebbe dato una simile spiegazione...
Citazione
 
 
B.Elefante
#5 B.Elefante 2013-07-17 23:01
Se lo dice lui Tateo di essere competente...
Competenza significa approfondire le leggi e valutarle in modo sistematico nell'applicarle al caso concreto; non andare in cerca di un qualsiasi parere gradito, a fronte del quale potrebbero essercene altri sgraditi.
Questa non è pratica da amministratore competente, e ..dialogativo, mosso da fini di interesse comune del proprio paese; ma casomai pratica da presuntuoso mosso da smania di avere sempre ragione.
La legge 267/2000, dettante i principi generali inderogabili ed immediatamente applicabili ai comuni ad onta di statuti e regolamenti(art.1 co.3 d.legs.267/2000) al suo art. 38 demanda al regolamento consiliare la disciplina del funzionamento del consiglio,stabilendo soltanto che le sedute non possono essere valide senza la presenza di almeno un terzo dei consiglieri assegnati(escluso il sindaco).
Il nostro regolamento del consiglio all'art.31(commi 1 e 7) non fissa quorum percentuali, ma in numero assoluto(11 per la prima convocazione ed otto per la seconda).
Orbene, se il numero di consiglieri assegnati al comune(ora 16 invece di 20)è stabilito direttamente ed obbligatoriamente dalla legge statale, invece il numero minimo per la validità delle sedute viene stabilito del tutto discrezionalmente dal comune. Il che significa che se un consiglio a tuttora non ha inteso modificarlo deve presumersi che non lo abbia modificato per precisa scelta(che manifestata lo sia stata o meno il cittadino e ogni altro si attiene a quello); e nessuno autorizza a sostituire la precisa statuizione numerica(11 e 8)
contenuta nel regolamento con diverso arbitrario quorum, per il sol fatto che con l'attuale numero di consiglieri assegnati il quorum di 11 e 8 non rappresenta più la medesima percentuale realtiva al numero di consiglieri precedentemente assegnati(50%+1).
Una tale arbitraria illegittima modificazione de facto del regolamento consentirebbe infatti ad un consiglio e ad una sua maggioranza di optare a piacimento o per il quorum scritto o per quello percentuale non scritto ma arbitrariamente stabilito!
Altro sarebbe il caso in cui il regolamento avesse statuito che "la seduta è valida se vi sono almeno la metà più uno dei consiglieri assegnati cioè 11". In tal caso il criterio del 50% + 1 sarebbe esplicitamente e validamente statuito.
50% + 1 che , va fatto rilevare alla superficiale interpretazione della Vivarelli, ed al suo pedissequo recettore Tateo,andrebbe casomai riferito al numero dei consiglieri escluso il sindaco,quindi 9 su 16 , e non già 8 + il sindaco come maldestramente affermato in nota che pur riporta il riferimento normativo all'art.38 del decr.legisl.267/2000 ove , a proposito del numero minimo si parla esplicitamente del terzo dei consiglieri assegnati escluso il sindaco. Come pure nelle norme di diminuzione dei consiglieri assegnati ci si riferisce ai predetti ad esclusione del sindaco.
Almeno i numeri.... la matematica!
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#4 Antonio Tateo 2013-07-17 18:21
Non ho bisogno di fare il Sindaco!
Mi basta cercare di fare bene il Consigliere Comunale.
Chi ha una funzione pubblica è abituato a prendere i pesci in faccia.
L'importante è dimostrare di fare i fatti con onestà, competenza, trasparenza, passione e, nel mio caso, gratuitamente.
Agli anonimi suggerisco di leggere e studiare. Saluti
Atti, Procedimenti e Controlli 11/07/2013
Presso un Comune il numero di Consiglieri assegnati sino alla consultazione elettorale del 2012 è stato di 20 oltre il Sindaco. A seguito delle consultazioni i Consiglieri assegnati sono 16 oltre il Sindaco. Ora il Regolamento del Consiglio comunale approvato nel 2007 prevede che le sedute di prima convocazione del Consiglio sono valide (quorum strutturale) se vi partecipano 11 Consiglieri. Tale norma non è stata modificata. Vi sono due interpretazioni: una che sostiene che seppur vi siano ora 17 Consiglieri il quorum strutturale è quello stabilito dal regolamento (11 Consiglieri); altra interpretazione è quella per cui in sostanza il Regolamento, parlando di 11 Consiglieri, intendeva un quorum del 50% + 1 dei Consiglieri: pertanto il quorum è ora di 8 Consiglieri oltre il Sindaco. Quale interpretazione è valida nel rispetto dei principi generali della Legge?
a cura di Maria Grazia Vivarelli
Consigliere T.A.R. Lazio
Se il numero dei Consiglieri assegnati - sino alla consultazione elettorale del 2012 - era di 20 oltre il Sindaco e il Regolamento del Consiglio comunale - approvato nel 2007 - prevedeva un quorum strutturale per le sedute di prima convocazione del Consiglio di 11 Consiglieri, è evidente che introduceva la regola del 50% + 1.
Pertanto, se a seguito delle consultazioni i Consiglieri assegnati sono di meno (16, oltre il Sindaco) è evidente che occorra mantenere la stessa regola e la stessa proporzione. Pertanto il quorum strutturale sarà di 8 Consiglieri oltre il Sindaco.

Riferimenti normativi e contrattuali
D.Lgs. 18-08-2000, n. 267, art. 38
Citazione
 
 
mike
#3 mike 2013-07-17 15:14
Tateo ma non ti accorgi che ti prendono a pesci in faccia?Nemmeno in un paesino della Nuova Guinea hanno tali amministratori.
Citazione
 
 
giogio
#2 giogio 2013-07-17 14:14
Reazione esagerata quella di Tateo, probabilmente Mercieri aveva colto nel segno...
Citazione
 
 
Tatata
#1 Tatata 2013-07-17 13:15
Tateo, fatelo diventare sindaco, per favore, lui è sprecato in tutto quello che fa, sa tutto di tutto e tutti, abbiamo una tale personalità e va valorizzata!!! Ecco!!!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.