Martedì 12 Novembre 2019
   
Text Size

Scuola: un cantiere sempre aperto

Cazzetta

Quest’estate i padiglioni della scuola elementare sono stati interessati da lavori di ristrutturazione e rimodernamento, in vista forse della nuova gestione della scuola turese accorpata per fare un unico grande istituto comprensivo tra scuola elementare, dell’infanzia e media. Le scuole turesi però non sono solo la scuola elementare ma anche via Delle Ginestre e l’asilo in via Mola. Abbiamo chiesto al delegato all’istruzione del comune di Turi Modesto Cazzetta qual è lo stato dell’arte della scuola turese.

I lavori alla scuola elementare sono terminati?

I lavori sono finiti tutti e sono andati anche oltre il progetto iniziale; grazie ai ribassi d’asta, siamo riusciti anche a cambiare  i vetri al padiglione A e B ormai non più a norma. Nei padiglioni interessati sono stati realizzati intonaci nuovi, fino ad una certa altezza è stato fatto un trattamento particolare per evitare l’umidità di risalita, sono stati controllati i tetti e nel padiglione A è stato ridipinto tutto l’interno, nel padiglione C e in alcune aule del padiglione B invece era stato già fatto 2 anni fa.

Come procedono i lavori allex padiglione amministrativo?

L’ufficio tecnico sta lavorando nel disbrigo delle pratiche. Per restare ancora più tranquilli, abbiamo deciso di alzare il livello di attenzione perciò oltre il progetto normale di adeguamento abbiamo deciso di chiedere una verifica strutturale dell’edificio nel caso di modifica strutturale. I lavori prevederanno l’adeguamento di tutto il padiglione ex-amministrativo in maniera da poter ricavare 5 sezioni più bagni, in più l’attuale palestra diventerà il refettorio. Il progetto non è ancora ultimato perciò per la realizzazione del tutto si prevede qualche mese ancora.

 Ora parliamo della scuola dellinfanzia di via delle ginestre, a che punto stanno i rilevamenti tecnici del politecnico?

Il laboratorio che ha eseguito le prove meccaniche su campioni prelevati ha concluso il suo compito ed ha trasmesso i dati raccolti al politecnico che li elaborerà con il gruppo di lavoro coordinato dal prof. Cafaro per poi darci la relazione finale.

Visto che le classi della scuola materna di via delle ginestre ormai stanziano nella scuola primaria; perché non farle rimanere lì?

Quando avremo una risposta chiara allora prenderemo una decisione. Partendo dal presupposto che in un prossimo futuro ci sarà da potenziare la scuola materna, poiché ora siamo al limite di capienza possibile, recuperare spazi sarà necessario, per via dell’aumento della popolazione scolastica in eta infantile. E fisiologico che nel corso dei prossimi anni questo trend in aumento comporterà un maggior fabbisogno di spazi anche per la scuola elementare e media. Per questo stiamo fin d'ora pensando al recupero di spazi alternativi per una fruizione ottimale della scuola dell'obbligo.

Lasilo nido in strada Mola è pronto per aprire?

La struttura è pronta, però sono da fare ancora una serie di atti amministrativi (collaudo tecnico, bando della gestione, ecc.) perciò credo che non si riesca ad aprire fino alla metà dell’anno prossimo. Questo sarebbe il primo asilo nido pubblico di Turi, che è stato possibile grazie ad un finanziamento all’interno dei piani di zona, recepito dall’amministrazione Gigantelli. L’asilo nido avrà una capienza totale di circa 30 bimbi, divisi tra le varie fasce.

Parliamo dei servizi gestiti dal comune per la scuola: lo scuolabus e la mensa.

Il primo ottobre parte il servizio scuolabus. Lo scuolabus è stato potenziato il servizio da 70 a 90 posti (due autobus da 45 posti), poiché avevamo pensato che ci sarebbe stata una richiesta maggiore. Prima di tutto abbiamo avuto un risparmio di circa 20 mila euro poiché siamo riusciti a cedere gli scuolabus di proprietà del comune poiché ormai divenuti obsoleti alla ditta appaltatrice del servizio. Il bando per l’assegnazione è stato fatto da gennaio per poter stare nei tempi. Ricordo che nella fasce extraurbana i bambini non pagano mentre per il resto c’è un’unica tariffa.

La mensa scolastica da quest’anno sarà pagata a scaglioni di reddito:una prima fascia' con reddito fino a 7500 euro sara completamente esente da costi, per il resto si paghera proporzionalmente al reddito del nucleo familiare. La mensa sarà attiva per tutte le classi della scuola dell’infanzia e  per 2 classi della scuola elementare (una prima e una seconda).

Un augurio per linizio dellanno scolastico?

Faccio gli auguri per un buon e proficuo anno scolastico  agli alunni e alle loro famiglie, al Dirigente, al corpo docente e al personale tutto dell'istituto comprensivo. Auspico che tutte le componenti del mondo scuola si integrino e collaborino tra loro al fine di perseguire un unico grande obiettivo: la crescita culturale, civica e morale dei nostri figli. Voglio anche ringraziare l’uscente consiglio di circolo  De Donato Giannini e il consiglio di istituto della scuola media Resta per la collaborazione e il lavoro svolto in questi anni passati. Un pensiero lo voglio rivolgere anche al costituendo consiglio dell'istituto comprensivo, auspicando una fattiva collaborazione con quanti si adoperano perché la scuola offra sempre altissimi standards di qualità.

Commenti  

 
Pasquale L.
#1 Pasquale L. 2012-09-18 22:11
Pagare la mensa scolastica in base a scaglioni di reddito è quanto di più sbagliato ci sia....viviamo in una nazione dove il male cronico è l'evasione fiscale...quindi vedremo persone con i suv,bmw e mercedes che non dichiarando nulla non pagheranno i buoni della mensa...di contro, l'operaio, con regolare busta paga, pagherà ancora più dell'anno precedente....operaio che magari è costretto a firmare una busta paga più alta di quanto percepito realmente.
I redditi ISEE sono un vera farsa nel nostro sistema fiscale....ci vorrebbe un redditometro che tenesse conto di tutti i beni e capitali in possesso del soggetto dichiarante....e del loro reale valore.
10 ettari di terreno non possono essere calcolati per la loro solo rendita...ma per il loro prezzo di mercato e la capacità produttiva....allora si che ne vedremo delle belle.
Spero che l'amministrazione controlli quelle autocertificazioni in modo serio e che stani i furbetti che vanno avanti come parassiti a discapito della gente onesta.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.