Domenica 15 Dicembre 2019
   
Text Size

Turi non è il Feudo di nessuno

catalano

Il gruppo “Turi Città Futura” attacca l’amministrazione comunale ribadendo che è impegnata solo: “in una corsa solitaria all’apparenza priva di contenuti”. Nico Catalano e Vito Notarnicola – consiglieri di opposizione - rispondendo alle nostre domande criticano pesantemente l’amministrazione comunale invitandoli a non considerare Turi come il proprio feudo, ma come un bene da salvaguardare.

L'amministrazione comunale ha appena festeggiato i sui primi 100 giorni; come giudica il suo operato?

L'amministrazione Resta mi sembra impegnata in una corsa solitaria all'apparenza priva di contenuti. Ad esempio, nell'ultima seduta consiliare (quella in cui si è approvato il bilancio di previsione) abbiamo assistito a tutta la tragicomica incapacità di effettuare una seria programmazione dei lavori pubblici, oltre  che  economica, finanziaria e di gestione del personale comunale (ad oggi, alla mancanza ormai consolidata del direttore di ragioneria, si è aggiunta anche quella del segretario generale); il tutto è evidenziato dalla mancata risoluzione delle problematiche che da sempre attanagliano la nostra cittadina.

Il Sindaco Resta ha scelto per la sua giunta molti uomini con poca esperienza, secondo lei l'attuale assetto riuscirà a durare o ci sarà bisogno di qualche ritocco?

Non è una questione di persone, di età anagrafica o di esperienza, si tratta piuttosto di impegno e di studio: il nostro paese non merita lo spettacolo indecoroso di assessori ai lavori pubblici o all'urbanistica che presentano, nell'ambito del "Piano triennale dei lavori pubblici", delle proposte che sembrano niente di più che un semplice "concorso di idee". In questi primi mesi, hanno dimostrato totale mancanza di nozioni sul ruolo che ricoprono ed assenza di programmazione, con un'inutile sottrazione di risorse ai servizi elementari per i cittadini. Ritengo, inoltre, che sarebbe opportuna una rimodulazione delle deleghe assessorili, in quanto sono troppe le deleghe vitali per la nostra cittadina assegnate ad di fuori dalla giunta, ad esempio, polizia municipale e viabilità, bilancio, tributi e finanze, diritto allo studio; quest'ultima delega, in particolare, necessità di impegno quotidiano (ricordo che chi era con me in giunta, quando ho ricoperto il ruolo di assessore, lavorava in tal senso anche a Ferragosto).

Come giudica l'estate turese? L'amministrazione è stata in grado di soddisfare le richieste della popolazione?

L'estate turese è stata organizzata soprattutto grazie al contributo delle varie associazioni, mentre l'amministrazione non ha svolto alcun ruolo di indirizzo politico: abbiamo assistito infatti ad un susseguirsi di iniziative, le più svariate e distanti tra loro, prive di un filo conduttore, tranne forse quello della logica  del contentino "clientelare"; in un'era di forte competitività globale, un'amministrazione deve puntare ad una seria programmazione di differenzazione del nostro territorio; si dovrebbe, ad esempio, sfruttare le enormi potenzialità della nostra agricoltura, esaltandone le tipicità ed abbinandole alla cultura, alle tradizioni ed alle bellezze artistiche ed architettoniche del nostro centro storico, in un'ottica multifunzionale del comparto agricolo. Per realizzare tale obiettivo, occorre avere le idee chiare su cosa fare di questo territorio, evitando cantieri perenni, come lo scempio di Largo Pozzi, che provocano costi inutili e disagi per la popolazione. Iniziative come quella della finale di Miss Italia, specie se sostenute con denaro pubblico, oltre a non portare alcun beneficio, male si sposano con questi intenti, dimostrano, anzi, un'arretratezza culturale da "Italietta degli anni 50".

Pensando al Comune: cosa pensa dovrebbe fare la giunta nei prossimi mesi? Quali sono le priorità per il nostro paese?

Mi auguro, parafrasando Tommaso Fiore, di avere una giunta di formiche e non una giunta di cicale; l'auspicio è che l'amministrazione pensi seriamente alla riduzione della spesa pubblica, magari monitorando i settori amministrativi comunali, riducendoli da 5 a 3. Si dovrebbe avere il coraggio di attuare politiche fiscali che tassino anche le rendite e la ricchezza di fondo ( seconde case, rustici, suoli) e non penalizzino solo i ceti deboli (come già ha fatto la Giunta Resta). Va risolta seriamente l'annosa questione urbanistica e va pensato al nostro territorio, in un'ottica di valorizzazione dello stesso e delle sue risorse agricole e manifatturiere. L'amministrazione deve adottare, nell'ambito dei lavori pubblici, un'ottica di risparmio e non di spese insensate, deve attuare una seria ricognizione degli immobili comunali,non deve più perdere finanziamenti regionali per la manutenzione degli impianti sportivi (come è accaduto nel mese di luglio), deve essere attenta ai servizi per le fasce deboli della popolazione, senza dimenticare i piccoli problemi quotidiani, come la necessità di una costante manutenzione e pulizia del verde pubblico, delle strade e dei marciapiedi. Il nostro paese necessita di una giunta e di un sindaco che considerino Turi, non come il proprio feudo, ma come un bene comune da salvaguardare.

In questi 3 mesi il consiglio ha approvato il bilancio; cosa ne pensa?

Il bilancio economico previsionale da poco approvato appare in continuità rispetto a quanto realizzato dalla scorsa amministrazione. L’attuale maggioranza ha ereditato un avanzo di amministrazione consistente e con una semplice e scontata azione (raddoppio dell’addizionale comunale Irpef ed il 12.5% in più sulla  tarsu), a fronte di meno entrate dal governo centrale, ha chiuso l’esercizio di previsione. In realtà, comporre un bilancio di previsione significa tradurre in numeri il programma politico da espletare nel corso del proprio mandato. Tutto questo non si evince dalla lettura del bilancio. L'amministrazione Resta non ha avuto il coraggio necessario per tassare le seconde abitazioni (proponendo, ad esempio, una mini patrimoniale) e non è stata sensibile nel salvaguardare i redditi minimi per quanto riguarda l’addizionale Irpef comunale che coinvolgerà tutti i cittadini con un reddito superiore a 7500 euro ( con buona pace di chi perde il posto di lavoro e cerca di mantenere l'intera famiglia con i soli ammortizzatori sociali). Sul piano delle opere pubbliche, è stato preventivato ciò che era stato appaltato negli anni precedenti, così come è stato riproposto un recupero all’evasione identico a quello già consuntivato per il 2011. È un bilancio da bocciare, perché non rispecchia le esigenze dei cittadini che, in un contesto sociale già difficile, non solo fanno fatica a giungere alla fine del mese, ma si trovano altresì a pagare tasse raddoppiate.

Commenti  

 
mario d.
#11 mario d. 2012-09-15 21:11
gentile sig. SandroPertini non c'è bisogno di essere l'intervistato per notare che l'intervista contenuta nel giornale uscito sabato 8 settembre nelle edicole è decisamente diversa da quella pubblicata sul web martedì 11 settembre, tutti quelli che hanno comprato il giornale lo hanno notato ed io ho evidenziato questa manchevolezza o furbizia (?) giovedì 13 settembre, perchè ritengo che le scorrettezze devono essere sempre e cmq evitate se vogliamo cambiare in meglio questo paese; per il resto ripeto io sono di idee opposte a quelle di SEL e di VENDOLA, non ho votato catalano, sia perchè legato ad altro candidato ma anche perchè non lo ritenevo pronto e maturo per assumere il ruolo di sindaco, ma bisogna ammettere "per non rinchiudersi nel recinto delle appartenenze" come bene scrive Mino miale, a livello locale per quello che ho notato da 4 anni fa quando sono arrivato a turi, i ragazzi del SEL turese vanno elogiati per l'impegno gratuito che mettono a disposizione della nostra cittadina, di quì a candidarli alla carica di sindaco c'è ne passa, e forse se avessero avuto meno arroganza alle scorse amministrative tanto da fare sintesi con impegno per turi oggi sarebbe stata per tutti un altra storia! Per zenith credo che il sig Biagio elefante con i suoi comportamenti e le sue ilazioni che tendono solo a dividere mettano in fuorigioco ed all'angolino soltanto lui e questo è anche un peccato per una comunità che invece ha bisogno dell'apporto di tutti!
Citazione
 
 
Mino Miale
#10 Mino Miale 2012-09-15 19:39
Nico non ti offendere, anche se hai sottovalutato il coinvolgimento associativo di questa Estate turese, che da decenni non vedeva il Sole almeno a Turi. Chiediti un pò chi, dove e quando annullò le Consulte cittadine. Ma io parlo in nome e per conto dell' Associazione "il Poliedro-eventi artistici-" impegnata non solo a collaborare affinchè il Club UNESCO di Bisceglie si presentasse a Turi, prima di RI - PORTARE a Napoli il suo celebre musicista Giovanni Maria Sabino... (e tu dov'eri?) Ma ti sei chiesto perchè la giornata dedicata ai Migranti è stato un qualcosa di irripetibile, grazie al lavoro collaborativo dell' Ass. Turesi nel Mondo, Pasquale Del Re, Antonio Tateo e il sottoscritto ? (e tu dov'eri?). Intanto è nata una bella compagnia teatrale di estrazione cultural-popolare turese. E per finire ti delucido sull'evento teatrale di integrazione tra sordi e udenti che in questi minuti si sta tenendo all' I.T.C. turese. Non è stato semplice per Mino Miale mantenere la promessa fatta a Giuditta e Francesco nel volerli a Turi il 15 settembre, appunto. Proprio grazie alla lungimiranza di Antonio Tateo e di una ex amministratrice di un certo rango politico capace di capire appieno i messaggi sociali dei sordi. Nico sei giovane, certe mentalità distruggono, non lasciarti coinvolgere dai soliti turesismi che non vanno oltre il recinto di appartenenza.
Citazione
 
 
zenith
#9 zenith 2012-09-14 20:16
Egr. sig. mario d non si sforzi più di tanto nei confronti del sig. elefante, tanto lui è fermamente convinto di avere sempre ragione e di poter insegnare a tutti noi la politica e la buona amministrazione pur non avendo mai avuto il coraggio di partecipare ad alcuna competizione elettorale. Vi è di piu il sig. elefante più volte ha eviatto di rispondere al perchè ha demolito la nostra agricoltura chiedendo la d.o.p. per la nostra ciliegia, nulla dicendo sulla creazione dell'attuale sindaco da lui sponsorizzato sulla i.g. terra di bari.
ritengo che sia opportuno che una buona volta vada via lasciando lavorare chi vuole costriure e non distruggere grazie
Citazione
 
 
B.Elefante
#8 B.Elefante 2012-09-13 20:08
6)Scrive Catalano:
"""L'estate turese...l'amministrazione non ha svolto alcun ruolo di indirizzo politico: un susseguirsi di iniziative, prive di un filo conduttore. In un'era di forte competitività globale, un'amministrazione deve puntare ad una seria programmazione di differenzazione del nostro territorio; si dovrebbe, ad esempio, sfruttare le enormi potenzialità della nostra agricoltura, esaltandone le tipicità ed abbinandole alla cultura, alle tradizioni ed alle bellezze artistiche ed architettoniche del nostro centro storico, in un'ottica multifunzionale del comparto agricolo."""
Orbene riuscirà mai Catalano a spiegare concretamente cosa intende per differenziazione del territorio?
E cosa intende per rendere multifunzionale il comparto agricolo?
E a fare un solo esempio concreto di iniziativa da proporre a partire dal ruolo dell'istituzione agli agricoltori turesi o altra categoria?
O le sue sono solo chiacchiere ai quattro venti, astratte come sempre dal mondo e dalla gente reale, come astratto era il suo far l'assessore(col fido Menico Coladonato) a De Griantis, se non ricorda nemmeno che il progetto delle acque piovane lo ha varato la sua amministrazione nel 2004 esattamente così come è stato poi fatto partire da Gigantelli, senza le necessarie previe verifiche del sottosuolo, al Largo Pozzi come in via Conversano; mentre al sindaco attuale va il grande merito di aver saputo decidere di liberare via Conversano in attesa di chiarificazioni.
Solo chi non sa nulla di Turi, come te sig.Mario d.(amante ma non votante di SEL...!)può dire che quella del comandante è una diatriba con me, e non una contumelia sua contro l'intero paese; come i forestieri venuti a turi ben sanno, ma solo chi quel comandante ha assunto nel 2006 con un concorso assai discutibile e assai discusso può fingere di non sapere.
Eh Catalano (e ...forestieri che non votano SEL), scommetto che oltre che della cara vostra segretaria, vi dispiace anche del comandante che il sindaco sta finalmente mettendo in riga?(continua)
Citazione
 
 
SandroPertini
#7 SandroPertini 2012-09-13 19:33
"Mario d." com'è la storia? "Io penso che catalano non dica cose sbagliate, stanno facendo da soli un ottima opposizione, io non voto catalano perchè sono di idee opposte". Non voti catalano e lo elogi cosi?
E com'è che sai la storia dei tagli dell'articolo? l'hai per caso scritto tu?
Non è che Mario d. che elogia Catalano non è altro che Catalano che elogia sè stesso?
CHE RIDERE!
Citazione
 
 
s.c.
#6 s.c. 2012-09-13 18:28
scusate il paragone, ma sembra la copia della più famosa "foto di vasto", poi finita come tutti sanno.
in questa si vede catalano, risplendente e ventrella che chissa se dopo il voto si sono più incontrati e seduti a bere una birra insieme.
ridiamoci su
Citazione
 
 
mario d.
#5 mario d. 2012-09-13 15:22
gentile Biagio, sono un neoresidente abito a turi da qualche anno, e mi interesso di politica locale anche se purtroppo non posso praticarla per via del mio lavoro che mi vede impegnato molto. Io penso che catalano non dica cose sbagliate, infatti se si chiedono ed impongono sacrifici ai cittadini concretizzati negli aumenti di IRPEF e TARSU anche la struttura amministrativa deve ridurre le spese e quindi ridurre il costo del personale con una riduzione dei settori sia la prima cosa da fare per una seria amministrazione, e quì non vedo nulla di scandaloso; d'altronde anche lei più volte caro Biagio aveva paventato questa ipotesi, di riduzione dei settori,ipotizzando l'accorpamento e l'eliminazione del dirigente di settore pubblica sicurezza nella diatriba, mi consenta tutta sua con il comandante dei vigili urbani! Poi credo, che se un comune, come Turi rimnane senza direttore di ragioneria per mesi è una cosa grave ed è una seria mancanza di programmazione e se a questo si aggiunge anche la mancanza del segretario generale è un disastro amministrativo di cui catalano non ha colpa e ben fa ad evidenziare questo, lasciando stare tutte le dietrologie.Per quanto riguarda il resto seguendo la diretta del consiglio comunale i consiglieri di Turi città futura più volte hanno manfestato critiche e proposte concrete in merito al piano delle opere pubbliche ed all'operato dei vari consiglieri e settori,mai prese in considerazione dalla maggioranza,cosa peraltro che catalano e notarnicola hanno evidenziato anche nell'intervista cartacea uscita in stampa sabato scorso sulla voce del paese, tagliata forse appositamente con un fine (? ) da chi gestisce il sito che non ha certo brillato di professionalità giornalistica.Detto questo gentile biagio credo che per il bene di questo paese che sento ormai mio,non bisogna essere livorosi ed invidiosi a livello personale, non è con la demolizione dell'altro e di tutti coloro che non la pensano come lei, che si cresce,e si fa del bene a realtà come turi, io non ho votato catalano essendo di idee opposte ma sento di dire che i ragazzi di SEL stanno facendo da soli e da tempo un ottima opposizione e che nello squallore politico che viviamo, sono esempio di dignità ed onestà per cui vanno aiutati per il bene della democrazia e della pluralità specie quando esercitando il ruolo di oppositori evidenziando giuste problematiche .
Citazione
 
 
B.Elefante
#4 B.Elefante 2012-09-13 08:07
IL NULLA POLITICO DI CATALANO PUNTO PER PUNTO
1)Accusa il sindaco della mancanza(per pochi giorni!) del segretario comunale.
Ma non dice nulla delle responsabilità della segretaria.Se questa è politica, oppure un badare solo alle esteriorità, cosa di cui accusa il sindaco!
2)Anche la mancanza del direttore di ragioneria è colpa di questo sindaco.
Ma Faustino non è stato fatto venire a Turi dall'isola d'Elba dov'era, con una mobilità senza alcun previo pubblico avviso, ed un solo disponibile, a cui forse un uccellino, fra i Catalano,Coladonato e De grisantis all'epoca amministratori,aveva dato l'anticipata notizia che Turi stava per chiamare un ragioniere con la mobilità?
E non sono stati sempre loro a fargli un concorso interno riservato ad personam per passarlo subito dal settimo all'ottavo livello facendolo dirigente?
E non era al contempo Faustino un eletto e assessore del centrosinistra a Mola?
Che non appena ha avuto possibilità di aumentare il suo stipendio si è messo in aspettativa per...andare a fare lo stesso mestiere di ragioniere capo ad Altamura, abbandonando il nostro paese che era stato l'artefice di tutte le sue fortune?
Ma su questo mi riservo di verificare se è possibile ancora per un terzo anno una simile assurdità.
Ma a Catalano entrare nel merito delle questioni proprio gli passa per la testa: gli basta fischiare.
3)E similmente e vacuamente e del tutto superficialmente Catalano continua a chiedere la riduzione a tre dei settori, senza rendersi conto che eliminare il fondamentale settore dei lavori publbici(dove gestisce la maggioranza assoluta delle spese comunali) affidandolo all'ultimo arrivato significa defenestrare senza ragione l'unica funzionaria mai fatta oggetto di rilievo alcuno alla propria onestà fra i tanti avventori del piano alto.
L'architetta che peraltro proprio lui e de Grisantis hanno chiamato e promosso a Turi allo stesso modo che per Faustino?
O Catalano quando lancia le sue superficiali proposte non si preoccupa nemmeno di verificare quanti e quali sono i nostri settori?
4)Con ben 21 progetti, per svariati milioni di euro, nell'elenco dei lavori pubblici non riesce ad entrare nel merito(sono alcuni mesi ormai..)di uno solo di essi, limitandosi a ripetere ancora una volta la sterile critica al fatto formale che uno stanziamento di 75.00 euro per lavori di miglioramenti urbanistici a beni pubblici da definirsi(e quindi inserirsi in quell'elenco) sia stato discusso e deciso contestualmente all'approvazione dell'elenco delle opere pubbliche.
5) I contenuti politici dell'aspirante sindaco Catalano si fermano a criticare i troppi consiglieri non assessori delegati; senza però puntualizzare una sola critica concreta all'operato di uno solo di questi!(e per ora mi sono stancato, continua ancora la rappresentazione del nulla politico emergente da queste dichiarazioni)
Citazione
 
 
nino
#3 nino 2012-09-12 18:16
bravi i ragazzi di SEL ! finalmente qualcuno che parla chiaro continuate così.
Citazione
 
 
precisazione....
#2 precisazione.... 2012-09-11 19:54
le associazioni hanno portato in piazza le loro iniziative ma se non avessero avuto il supporto dell'amministrazione settore cultura non sarebbe stato tutto possibile...
Citazione
 
 
kostner
#1 kostner 2012-09-11 19:29
sembrano degli uomini che corrono sul posto. Una macchina che parte pattinando. Speriamo che non sbandi.
Alex
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.