Venerdì 14 Agosto 2020
   
Text Size

CONSULTA CERASICOLA: GLI AGRICOLTORI PARTECIPANO

onofrio-resta-agricoltura-consulta-ciliegia

La campagna cerasicola è alle porte. Mercoledì 23 febbraio, nella sala giunta provinciale di via Spalato, è tornata a riunirsi la Consulta provinciale per la cersaicoltura.

Hanno partecipato diversi esponenti comunali: Turi era assente. L’assessore all’agricoltura Giacomo Valentini non ha partecipato ai lavori.

Oltre al prof. Onofrio Resta, assessore provinciale alle attività produttive, hanno partecipato il nuovo responsabile del settore agricoltura della Provincia di Bari, che è un turese, il dott. Di Giorgi, nonché il dott. Dell’Erba, presidente in pectore della banca del Sud e dell’Istituto di credito cooperativo di Castellana.

Abbiamo registrato grande interesse e massiccia partecipazione da parte degli operatori e produttori agricoli: per Turi c’era Biagio Elefante, e Palmisano della CIA di Turi, che tra l’altro ha sollevato il problema del costi dei rifiuti per gli agricoltori, per il quale è in vigore un protocollo d’intesa tra Provincia e agricoltori. Dal primo giugno gli agricoltori dovranno liberarsi dei  rifiuti, con un impegno che richiede notevole dispendio di risorse. Resta ha assicurato che per la prossima riunione, da definire entro marzo 2011, si porterà al tavolo la questione del pagamento rifiuti e che, per l’occasione, parteciperà alla consulta della cerasicoltura l’assessore provinciale Marchetti delegato ai rifiuti.

I lavori della consulta provinciale hanno il vantaggio di portare a conoscenza degli agricoltori alcune realtà sconosciute, esperienze o anche eccellenze nel comparto agricolo. È il caso di Corato che dimostra ad esempio, come i singoli comuni potrebbero, ognuno per la sua grandezza, stanziare in bilancio una cifra, anche modesta, agevolando così il montepremi da utilizzare per i consorzi Cofidi.

Quindi, si è parlato delle assicurazioni e dei problemi dell’accesso al credito. Addetti ai lavori hanno passato in rassegna una serie di problematiche per le quali si è alla fine deciso di riunire due tavoli tecnici ristretti: uno per il problema assicurazioni e risarcimenti dello Stato (ipotesi presa in considerazione da Biagio Elefante) e un tavolo per l’accesso al credito e i consorzi Cofidi.

Sul problema dell’assicurazione esiste il consorzio regionale Copiba, sul quale bisognerà tuttavia verificare se ci sono stanziamenti della Regione a tasso agevolato. Il punto è che molti agricoltori presenti non conoscevano la funzione di questo consorzio e di altri meccanismi. I lavori della consulta servono quindi a dipanare dubbi in tal senso, oltre che condividere esperienze e portare al tavolo delle proposte.

Per l’accesso al credito prende corpo l’ipotesi di un Cofidi (Consorzio Cooperativa artigiana fidi) ad hoc per le imprese agricole. “Abbiamo già utilizzato come Provincia di Bari questo strumento con la Confartigianato e la CNA – osserva il prof. Onofrio Resta - e abbiamo messo risorse che hanno permesso a sessanta imprenditori di avviare una impresa nel campo del commercio e dell’artigianato. La Provincia mette dei soldi a disposizione e i Cofidi moltiplicano questi soldi che, attraverso gli istituti di credito, vengono erogati alle singole imprese. Finora questo percorso è stato utilizzato solo nell’ambito del commercio e dell’artigianato. Bisognerà ora studiare un protocollo ad hoc per le imprese agricole”.

La Consulta provinciale tornerà a riunirsi entro marzo. Le commissioni ristrette porteranno al prossimo tavolo ipotesi di lavoro e soluzioni.

Commenti  

 
Giovanni Miccolis
#4 Giovanni Miccolis 2011-03-01 12:49
@ Ass. ferr. Turi DOP: volevo segnalare che conosco benissimo tale luogo e l'itinerario per raggiungerlo, dal momento che siamo soliti riunirci in quel luogo per la cooperazione che ci vede insieme.
Potremmo incontrarci, per quelli interessati, a Largo Pozzi alle 17,00 e di lì partire uniti.
Saluti.
Citazione
 
 
Giovanni Miccolis
#3 Giovanni Miccolis 2011-03-01 12:41
Si cominciano ad intuire le vere finalità di questa "consulta".
Ma prima che io anticipi le mie conclusioni, aspettiamo le loro determinazioni !!!!!
Saluti.
Citazione
 
 
La redazione
#2 La redazione 2011-03-01 11:23
Dalla SP per Gioia 106, svoltare per la Str. comunale Upinto e, a 900 m. circa, svoltare nuovamente, a destra, per Contrada Femmina Morta. Dopo 1.1 Km si incontra l'Agriturimo Pedone
Citazione
 
 
Ass.ferr.Turi DOP
#1 Ass.ferr.Turi DOP 2011-03-01 10:43
AVVISO IMPORTANTE AI PRODUTTORI
Oggi alle 17,30 nell'agriturismo di tale Pedone sulla strada Gioia-Putignano, si svolgerà una riunione con centinaia di produttori della zona, a cui interverrà il presidente nazionale del nuovo Consorzio nato dai movimenti agricoli di base, che illustrerà per filo e per segno come assicurarsi con pochissima spesa, usando le svariate compagnie di cui questo secondo consorzio ha la rappresentanza, e i cui controlli ai danni svolge esso stesso. Poi discuteremo a Turi fra noi e cercheremo di approntare una polizza a misura per noi, come diciamo noi.
Se qualcuno, compresa la redazione,sa precisare dove si trova esattamente questo agriturismo Pedone....lo faccia subito qui. Grazie
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.